Curiosità, Recensioni

[RECENSIONE] La via del male || Robert Galbraith (J.K Rowling)

Ciao a tutti i lettori del blog, come state? Oggi torno a parlare di J.K Rowling perché ho da poco terminato il terzo volume della serie di gialli con protagonista il detective Cormoran Strike. Questo libro è stata probabilmente la lettura in cui ho investito in assoluto più tempo. La verità è che non volevo finirlo e quindi mi ci sono voluti mesi interi per leggerlo. E ora che l’ho terminato sto contando i giorni che mi separano all’uscita del quarto. Ma scopriamo insieme perché La via del male mi è piaciuto così tanto!

51FjW0YvjEL.jpg“Quando un misterioso pacco viene consegnato a Robin Ellacott, la ragazza rimane inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. L’investigatore privato Cormoran Strike, il suo capo, è meno sorpreso, ma non per questo meno preoccupato. Solo quattro persone che fanno parte del suo passato potrebbero esserne responsabili – e Strike sa che ciascuno di loro sarebbe capace di questa e altre indicibili brutalità. La polizia concentra le indagini su un sospettato, ma Strike è sempre più convinto che lui sia innocente: non rimane che prendere in mano il caso insieme a Robin e immergersi nei mondi oscuri e contorti degli altri tre indiziati. Ma nuovi, disumani delitti stanno per essere compiuti, e non rimane molto tempo…”

Dopo un lento inizio posso affermare con certezza che La via del male è il mio preferito della serie. Oltre ad essere il caso più avvincente affrontato dal duo Cormoran-Robin fin’ora, riusciamo finalmente a scoprire qualcosa in più sui protagonisti della saga.

Se nei primi due capitoli Cormoran e Robin avevano un rapporto quasi esclusivamente a fine lavorativo, in La via del male quel rapporto si trasforma in un’amicizia che lascia spazio alle confidenze. Questo ci permette di avere una visione sul loro passato, che prima era molto vaga.

Tutto inizia quando Robin riceve un pacco indirizzato a lei, che rivela contenere un arto amputato. Strike sa che un uomo dal suo passato si è rifatto vivo e ha preso di mira lui e Robin. Eppure, tra tre possibili sospettati e ritrovamenti di cadaveri mutilati, Strike non riesce a trovare il colpevole. Per entrambi i detective il caso si rivela più difficile del previsto e oltre a colpire la loro credibilità, li costringerà a scavare nel proprio passato, facendo emergere ricordi che non avrebbero mai voluto rivivere.

I primi due romanzi, seppur concentrandosi più sui casi, ci avevano permesso di scoprire una parte dell’infanzia di Cormoran. La via del male ci apre uno spiraglio ancora più profondo su quella parte della sua vita, e lo stesso accade con Robin. E se da una parte Robin deve fare i conti con alcuni ricordi che cercano di riaffiorare con violenza, dall’altra le nozze prossime sono a rischio cancellazione dopo una crisi con il fidanzato Matthew.

12356811-high_res-strike-the-cuckoos-calling_trans_NvBQzQNjv4BqpiVx42joSuAkZ0bE9ijUnGH28ZiNHzwg9svuZLxrn1U.jpg

Una novità del terzo volume è l’introduzione di alcuni brevi capitoli narrati dal punto di vista del killer. Questa transizione l’ho trovata d’effetto e ben costruita. Infatti, nonostante il romanzo sia più avvincente dei precedenti e ricco di colpi di scena, è un giallo che si costruisce poco alla volta. Non aspettatevi quindi un susseguirsi di scene d’azione e cardiopalma. Quelle non mancano, ma sono ben distribuite nell’arco narrativo.

La scena finale mi ha spiazzata e non so come farò ad aspettare fino al 18 settembre per il seguito!

J.K Rowling si percepisce in ogni riga del romanzo. J.K Rowling è la cura per i dettagli, le descrizioni, lo stile accurato e al tempo stesso coinvolgente, la profonda costruzione dei personaggi… J.K Rowling sa scrivere anche gialli e Cormoran Strike ne è la prova.

Il mio voto è di 4,5 su 5.

Se volete acquistare La via del male lo trovate su amazon al prezzo di 5,86€.

Se vi siete persi gli articoli precedenti dei libri di Robert Galbraith potete trovarli qui:

Annunci
Curiosità, Harry Potter

Perché J. K Rowling non è solo Harry Potter

J. K Rowling è conosciuta al grande pubblico per essere l’autrice di una delle saghe letterarie più famose al mondo. Ad oltre vent’anni dall’uscita di Harry Potter e la pietra filosofale, resta una delle scrittrici più seguite e apprezzate.

Ma J. K Rowling non è solo Harry Potter, la saga che l’ha portata al successo, è molto di più. Oltre ad aver scritto diversi altri libri che nulla hanno a che vedere con il fantasy, è anche una filantropa molto attiva nel campo della beneficienza. Porta il suo nome l’associazione Lumos, che si focalizza sul migliorare la vita dei bambini in situazioni disagiate. Ha contribuito, cedendo i proventi di diversi libri, anche alla crescita di Comic Relief, fondazione che aiuta i bambini che vivono in condizioni di povertà. Non mancano donazioni ingenti alla ricerca contro la sclerosi multipla, Medici senza frontiere, ed altre associazioni in favore delle donne e bambini. Con la sua esperienza passata di madre single è inoltre diventata la presidentessa di National Council for One Parent Families, che si occupa di offrire assistenza a genitori che si ritrovano a capo di una famiglia.

hero-landscape-lumos-gettyimages.jpeg

[PH: The Pool]

Tornando al suo lavoro di scrittrice, J.K Rowling per la prima volta nel 2012 si è dedicata alla stesura di un volume completamente lontano dai precedenti legati al mondo potteriano. La sua prima pubblicazione è stata Il seggio vacante.

Ha seguito poi l’uscita di Il richiamo del cuculo, primo romanzo di una serie di gialli con protagonista il detective Cormoran Strike. Questo suo debutto nel genere è però passato piuttosto inosservato al grande pubblico, all’epoca dell’uscita aveva infatti utilizzato uno pseudonimo (Robert Galbraith). La sua vera identità è stata rivelata l’anno successivo e ovviamente le vendite sono cresciute alle stelle. Rispettivamente nel 2014 e nel 2015 sono usciti il secondo e il terzo libro della saga, che riportano sempre il nome Robert Galbraith.

Dopo qualche anno di pausa dal detective, dedicati alla scrittura di Animali Fantastici e dove trovarli e alla premiere dello spettacolo teatrale, a settembre di quest’anno (2018) uscirà finalmente il quarto volume della serie.

J. K Rowling non è quindi solo legata al mondo di Harry Potter, ma negli anni ha saputo sfruttare la sua fama e talento anche in altri campi.

E voi eravate a conoscenza di questa parte della sua vita? Fatemi sapere nei commenti!

Se vi è piaciuto questo articolo potreste trovare interessante anche:

Prossime uscite

Buona vita a tutti – Il nuovo libro di J.K Rowling

Sapevamo che la Rowling stava lavorando a diversi libri, tra cui due previsti per quest’anno. La notizia è di poche ore fa, Buona vita a tutti è il titolo del suo nuovo libro edito Salani in Italia, in uscita il 20 novembre.

Il libro ha le illustrazioni di Joel Holland, che nella versione italiana sono state adattate da Andrea “dr Bestia” Cavallini.

buona vita a tutti.jpg

J.K Rowling affronta due temi molto importanti per lei: i benefici del fallimento e l’importanza dell’immaginazione. Ricordiamo infatti che la scrittrice prima di raggiungere il successo planetario ha dovuto combattere contro la depressione, il suo primo romanzo Harry Potter e la pietra filosofale fu inoltre scartato da numerose case editrici prima di essere notato dalla Bloomsbury. (Ne ho parlato qui)

“Immaginare se stessi al posto degli altri, soprattutto dei meno fortunati, è una capacità unica dell’essere umano e va coltivata a ogni costo. Raccontando la propria esperienza e ponendo domande provocatorie” [Fonte ANSA]

«Non occorre la magia per trasformare il mondo. Dentro di noi abbiamo già tutto il potere che ci serve: il potere di immaginarlo migliore». J.K. Rowling

Dopo Harry Potter J.K Rowling sembra quindi non volersi arrestare. Recentemente ha anche scritto la sceneggiatura del secondo film della saga Animali Fantastici e dove trovarli, che vedremo al cinema tra un anno. La scrittrice ha inoltre all’attivo una serie di libri gialli con protagonista il detective privato Cormoran Strike. (Ne ho parlato qui.)

Libri dal mondo

Libri dal mondo ∼ romanzi ambientati a Londra

Ciao a tutti e buon lunedì! Cosa fate di bello per ferragosto?

Bentornati all’appuntamento mensile con la rubrica “Libri dal mondo”. Oggi vi porto a Londra, capitale protagonista di numerosi romanzi. Ecco quelli che mi sono venuti in mente ambientati in questa movimentata città, buona lettura!

La serie di gialli di J.K Rowling

Per scrivere questa serie di gialli J.K Rowling ha usato lo pseudonimo Robert Galbraith. Al momento sono usciti tre libri (Il richiamo del cuculo, Il baco da seta, La via del male), il quarto è previsto per la fine dell’anno. A fine agosto uscirà anche – in Gran Bretagna – la serie televisiva tratta dai romanzi della scrittrice. La trama ruota intorno ai casi dell’investigatore privato Cormoran Strike, ex militare in congedo, aiutato dalla sua assistente Robin.

Canto di Natale di Charles Dickens

canto di natale.jpg

Londra si addobba a festa nel romanzo di Dickens, che vede protagonista l’avaro finanziere Scrooge. La storia è stata ripresa in diversi film e cartoni animati, il più recente è il film d’animazione Disney “A Christmas Carol” con Jim Carrey. Potete acquistarlo qui a soli 5€.

 

 

 

 

Il diario di Bridget Jones di Helen Fielding

Chi non adora la simpaticissima Bridget alle prese con le sue disavventure? Resa famosa dai film con Renée Zellweger, Bridget Jones è stata creata dalla penna di Helen Fielding e vive ovviamente a Londra!

  • Il diario di Bridget Jones – 10,20€
  • Che pasticcio Bridget Jones! – 8,42€
  • Bridget Jones, Un amore di ragazzo – 8,42€
  • Bridget Jones’s Baby, I diari – 9,99€

 

Non Buttiamoci giù di Nick Hornby

non buttiamoci.jpgSu un altissimo grattacielo londinese, la notte di San Silvestro, mentre imperversano botti e festeggiamenti, un presentatore televisivo in crisi matrimoniale e professionale decide di suicidarsi buttandosi giù dall’ultimo piano. Ma al momento decisivo si accorge di non essere da solo su quel grattacielo: c’è vicino a lui una donna disperata, senza lavoro e senza marito, alle prese con un figlio autistico. Anche lei sta per buttarsi giù. Ma spuntano anche una ragazzina di 15 anni, sedotta e poi lasciata da un ragazzo, e un musicista americano fallito, ora cameriere in una pizzeria, pure lui abbandonato dalla ragazza. Anche loro vogliono suicidarsi. Forse sono un po’ troppi…

Dal libro è stato tratto un film, uscito nelle sale nel 2014. Potete acquistare il romanzo qui.

Sherlock Holmes di Arthur Conan Doyle

Le avventure dell’investigatore Sherlock e del dottor Watson si snodano tra le vie della capitale inglese, fino al famoso 221B di Baker Street. In passato vi ho parlato dei luoghi citati nei romanzi dello scrittore, trovate l’articolo qui.

sherlock_2016_facebook.jpg

 

Notting Hill Triology di Ali McNamara

notthing hill.jpgLa trilogia Notting Hill è una serie di romanzi rosa ambientata nel famoso quartiere londinese. Si compone di tre libri: Innamorarsi a Notting Hill, Da New York a Notting Hill per innamorarsi ancora e Colazione a Notting Hill. Potete trovarli separatamente o racchiusi in un unico volume. La protagonista del romanzo è Scarlett, una patita di commedie romantiche, che coglie al volo l’opportunità di trascorrere un mese in una villa a Notting Hill.

 

Scene di Londra di Virginia Woolf

scene.jpg

Scene di Londra testimonia l’amore della scrittrice per la capitale, e in questo romanzo regala un viaggio per le vie della città, soffermandosi sui suoi luoghi preferiti.

“Londra è un incanto. Esco e passeggio su di un magico tappeto di foglie rossastre, e mi trovo trasportata nella bellezza, senza aver alzato un dito. Le notti sono meravigliose, con i porticati bianchi e gli ampi viali silenziosi. E la gente che entra ed esce, senza fare rumore, in tutte le direzioni, come conigli. Guardo giù per Southampton Row, bagnata come il dorso di una foca o rossa e gialla per il sole, e osservo gli omnibus che vanno e vengono e ascolto i vecchi, folli organetti. Uno di questi giorni scriverò di Londra, come raccoglie la vita delle persone e la porta con sé, senza sforzo alcuno…”

Potete acquistare il romanzo qui.

Shadowhunters – Le Origini (The infernal devices)

Le origini è uno spin-off della saga principale Shadowhunters – The mortal instruments ed è ambientata nella Londra Vittoriana. La protagonista è Tessa Gray, giunta da New York in cerca del fratello. Si divide in tre volumi: L’angelo, La Principessa e Il Principe.


Conoscete altri romanzi ambientati in questa città? Non dimenticate di lasciarmi un commento!

Se vi siete persi gli appuntamenti precedenti, li trovate nei link qui sotto:

Se invece amate la città di Londra date un’occhiata alle migliori librerie della capitale: ∼ Le migliori librerie di Londra

 

Harry Potter, Novità, novità in libreria

[RECENSIONE] Edizione 20 anni Harry Potter e la Pietra Filosofale ~ perché acquistarlo?

Ciao a tutti e buon inizio settimana!

Mi sono finalmente arrivati i libri di Harry Potter e la pietra filosofale, nell’edizione per i 20 anni dall’uscita della saga. (Giusto in tempo per l’anniversario che cade oggi)

So che molti si chiedono se il prezzo valga la pena dell’acquisto, e ho pensato quindi di recensire brevemente l’edizione per voi.

I libri in questione sono 8, quattro in copertina rigida e quattro in copertina flessibile, in lingua inglese. Ognuno rappresenta una casa di Hogwarts: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso e Corvonero.

[Copertina Rigida]

[Copertina Flessibile]

Il libro si apre con un’introduzione alla fondatrice (o fondatore) della casa, accompagnata da una bellissima illustrazione in bianco e nero. Vengono descritte le caratteristiche e qualità della casa, la “reliquia della casa”, ovvero gli horcux, lo stemma e il fantasma. Occupa poi due facciate la mappa di Hogwarts e dei dintorni, in bianco e nero.

map7.jpg

Alla fine del romanzo si trova una pagina dedicata allo Smistamento; un quiz a risposta multipla sulla casa del libro scelto; un approfondimento sulla sala comune e la coppa delle case; ed infine delle schede dedicate ai personaggi più memorabili della casa. Il libro si chiude con “J.K Rowling – Twenty Years of Magic”, una breve biografia delle opere della scrittrice.

20.jpg

 

Il prezzo è di 14,46€ per la copertina rigida e di 7,71€ per la copertina flessibile. Potete acquistarli qui.

Perchè acquistarlo?

il.jpg

L’edizione del ventennale di Harry Potter e la Pietra Filosofale è limitata, ed è quindi un pezzo da collezione. A mio parere il prezzo vale l’acquisto, e nonostante si tratti dello stesso libro, gli approfondimenti variano nei vari colori disponibili.

Mi sono piaciute moltissimo le illustrazioni, anche se avrei preferito fossero distribuite durante la storia e non sono all’inizio e alla fine del romanzo. Il formato del libro è forse un po’ piccolo rispetto alle edizioni precedenti, ma fa comunque la sua figura una volta messo in libreria. Personalmente ho acquistato la copertina rigida, e ho apprezzato molto le bordature colorate che riprendono i colori delle case.

huffle

Il voto per questa edizione (basandomi esclusivamente sull’aspetto estetico) è di 4,5 su 5.

Avete acquistato questa edizione? Fatemi conoscere la vostra opinione nei commenti!

Recensioni, Scovato in libreria

[Recensione] Il Baco da Seta – Robert Galbraith (J.K Rowling)

Ciao a tutti, come procede la settimana?

Io ho finito giusto ieri di leggere Il baco da seta di J.K Rowling, secondo capitolo della serie di gialli pubblicata con lo pseudonimo Robert Galbraith. Vi lascio alla sinossi del romanzo e poi alla mia opinione in merito. (Potete trovare la recensione del primo libro qui)

51KBvHgzBML._SX335_BO1,204,203,200_

Londra. L’eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l’investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c’è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n’è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler mettere a tacere lo scrittore…

Cormoran Strike è un veterano rimasto ferito in guerra, che lavora come investigatore privato a Londra. Aiutato dalla sua assistente Robin, si mette sulle tracce di Owen Quine, uno scrittore che risulta scomparso. Quella che però appare come una semplice fuga, si rivela essere molto più misteriosa. Il fattore scatenante, sembra infatti essere il manoscritto del suo nuovo romanzo, che mette in cattiva luce molte delle conoscenze di Quine.

Se nel primo capitolo non conoscevamo granchè della vita del protagonista Cormoran Strike, Il baco da seta ci offre una visione più ampia della sua vita, permettendoci di conoscerlo meglio e quindi provare empatia per il personaggio. La stessa cosa accade per Robin, anche se le pagine dedicate a lei sono talmente scarse, che risulta quasi marginale. Tuttavia i due personaggi interagiscono tra loro molto di più, seppur mantenendo un rapporto quasi distaccato e professionale, fatta eccezione per alcuni episodi.

La trama ha risvolti più macabri del precedente, adatti ad un pubblico più maturo. Lo si evince, oltre ai temi trattati, anche dalla maggiore complessità della scrittura e dai dialoghi. Come il precedente, anche il Baco da Seta è un romanzo corposo (550 pagine circa). A mio parere alcune parti potevano essere ridimensionate, lo scritto sarebbe risultato più fluido. In alcuni momenti infatti, mi sono ritrovata sopraffatta dai dialoghi e dalle descrizioni troppo lunghe.

Il caso non mi ha coinvolta come il precedente, non mi ha tenuta incollata alle pagine come Il Richiamo del Cuculo, ero più interessata alle vite private dei protagonisti, che al caso stesso. Se nel precedente avevo lamentato il fatto che non si parlasse abbastanza di Cormoran, in questo capitolo sono stata soddisfatta, scoprendo qualcosa in più sul suo passato.

Anche questa volta non sono arrivata alla soluzione, ma forse ho solo un pessimo fiuto per gli indizi!

Il mio voto per questo romanzo è di 3,5 su 5.

Sono pochi gli scrittori che hanno il talento della Rowling, la sua scrittura è magistrale e su questo non c’è alcun dubbio, però a mio parere alcune cose potevano essere migliorate. In questo caso vige la regola del less is better, ovvero meno pagine avrebbero garantito più scorrevolezza. Un encomio speciale per la caratterizzazione dei personaggi, in cui J.K Rowling è sempre la migliore!

Non nego di essere rimasta un po’ delusa, ma nel complesso è sicuramente una buona lettura. Sono curiosa di leggere il prossimo!

Voi lo avete letto? Fatemi conoscere la vostra opinione nei commenti!

Potete acquistare Il baco da seta al prezzo di 10,97€ su amazon o gli altri romanzi della serie, Il richiamo del cuculo e La via del male.

 

Harry Potter, Prossime uscite

[Novità] Harry Potter e la pietra filosofale – la nuova edizione con le case di Hogwarts per i 20 anni

Ciao a tutti!

Oggi voglio presentarvi una bellissima edizione che sarà presto disponibile all’acquisto! Come ormai avrete capito sono una fan di Harry Potter da tantissimi anni e non potevo farmi sfuggire l’occasione di parlare di questa stupenda edizione di Harry Potter e la pietra filosofale, che sarà disponibile all’acquisto a partire dal 1 giugno.

Ogni libro avrà i colori delle quattro case di Hogwarts: Grifondoro, Serpeverde, Corvonero, Tassorosso.

L’edizione, che celebra i 20 anni dall’uscita del libro, è già prenotabile al prezzo 16,04€ per la copertina rigida e 9,71€ per la copertina flessibile.

Non so voi, ma io ho già pronto il portafoglio! Inoltre vi ricordo che saranno diponibili solamente per un periodo limitato, non fateveli sfuggire!

Potete acquistarli qui.

Continue reading “[Novità] Harry Potter e la pietra filosofale – la nuova edizione con le case di Hogwarts per i 20 anni”

Harry Potter, novità in libreria

Animali Fantastici e Dove Trovarli: le differenze tra la prima edizione e quella di aprile 2017

Ciao a tutti, come avete passato il ponte del 25 aprile? Io ho dovuto lavorare, ma mi sono ritagliata un momento per dedicarmi al blog.

In un articolo di qualche mese fa vi avevo parlato dell’uscita della nuova edizione di Animali Fantastici e dove trovarli. Mi è arrivata un paio di giorni fa per posta e ho pensato di metterla a confonto con la vecchia edizione.

Ecco quindi tutte le differenze tra le due versioni

COPERTINA

Vecchie Edizioni

Ricordo che queste versioni sono fuori catalogo e perciò impossibili da trovare sul mercato. Potete però tentare sull’usato, ma il prezzo è molto alto.

In inglese potete trovarlo qui

Nuova edizione

FB_new_edition_2017-640x300.png

[foto HogwartSite.net]

Al momento l’ho trovato solo come nella prima foto. La copertina è rigida con sovracopertina.

PRIMA PAGINA

Nella prima foto la prima pagina della vecchia edizione. Tradotto: “Questo libro appartiene ad Harry Potter – condiviso con Ron Weasley perchè il suo è caduto in pezzi – Perchè non te ne compri uno nuovo quindi? – Scrivi sul tuo di libro Hermione – Hai comprato tutte quelle caccabombe sabato. Avresti potuto comprarti un nuovo libro invece – W le caccabombe!”.

PREFAZIONE

Vecchia Edizione: Si apre con la prefazione di Albus Silente che spiega l’importanza di Comic Relief, l’associazione benefica alla quale vengono desinati parte dei ricavati delle copie vendute. Segue l’introduzione di Newt Scamander dove viene spiegata la nascita del libro, le definizione di animale, ecc.)

Nuova Edizione: La prefazione di Albus Silente è assente, sostituita invece da quella di Newt Scamander. L’introduzione è pressochè simile alla precedente.

Continue reading “Animali Fantastici e Dove Trovarli: le differenze tra la prima edizione e quella di aprile 2017”

Novità

Harry Potter and the Cursed Child ~ la magia a teatro e l’incontro con il cast

Quando lascio il Palace Theatre le gambe mi tremano ancora. Stringo la mia spilletta #keepthesecret affissa sulla sciarpa di tassorosso e mi sembra quasi di fluttuare dalla felicità. Ho pianto e riso, gli occhi si sono spalancati tante di quelle volte dalla sorpresa e dall’emozione che ho perso il conto. Quelle quattro ore sono letteralmente volate via, e avrei proprio voluto avere una giratempo per rivivere di nuovo quegli attimi.

Vige ancora il keep the secret, pertanto non voglio essere proprio io a spoilerarvi tutto. La trama già la conoscete, perciò non vi parlerò nemmeno di questo. Voglio parlarvi invece del cast  e delle sensazioni che lo spettacolo mi ha lasciato.

I miei posti erano nella balcony e ammetto di aver avuto un po’ di timore di non riuscire a vederlo bene, ma fortunatamente non ho avuto problemi, a parte la scomodità delle sedute!

Quando inizia la musica, e i primi membri del cast compaiono sul palco, sono già un fiume di lacrime, ma scopro subito di non essere l’unica, ogni singola persona attorno a me ha gli occhi lucidi.

La vera sorpresa dello spettacolo non sono gli effetti speciali, ma la scelta del cast, che è un concentrato di talento puro. A mio parere, la vera rivelazione è Scorpius, interpretato da Anthony Boyle. Non me ne intendo affatto di teatro, ammetto che questa era la mia prima volta. Boyle ha un modo molto particolare di recitare, una voce forte, rauca, spiazzante, ma che al tempo stesso incanta e diverte. Spicca anche quando è circondato dagli altri attori (che sono tutti eccezionali).

[Non fate caso alla mia faccia – sulla sinistra –  ero agitatissima e stanchissima!]

Albus Severus è interpretato da Tom Mackley, che se non erro è il sostituto del primo attore. La chimica tra lui e Scorpius è ineccepibile e mi è piaciuto davvero molto. Inoltre è una persona dolcissima, ha fatto foto, firmato autografi e chiacchierato con tutti i fan che lo aspettavano.

Tra il cast più adulto spicca invece l’attore che ha interpretato Harry, soprattutto nelle scene in cui divide il palco con Albus Severus. Mi è piaciuto molto anche Paul Thornley che interpreta Ron, mi ha strappato più di una risata durante lo spettacolo. È una persona molto gentile e disponibile. Gli ho fatto anche salutare il blog! Potete trovare il video qui

Alcuni attori (Minerva Mc Granitt, Albus Silente e Severus Piton), per quanto siano talentuosi, non mi hanno colpita particolarmente.

Continue reading “Harry Potter and the Cursed Child ~ la magia a teatro e l’incontro con il cast”

Giveaway

 Giveaway Fantasy ~ Febbraio 2017

Ciao a tutti!
Sono felice di annunciarvi il terzo giveaway della  pagina facebook Il Lettore Curioso. Due fortunate partecipanti, si sono già aggiudicate due premi nei mesi scorsi.

Oggi vi do la possibilità di vincere un libro a scelta (tra la lista seguente)

Come partecipare?

• Metti mi piace alla pagina Il Lettore Curioso (se ancora non l’hai fatto)

• Condividi il post del concorso oppure un post a scelta della pagina

• Commenta “partecipo” sotto al post relativo

Saranno ritenute valide le partecipazioni che avranno seguito tutti i punti sopracitati.

Il vincitore potrà scegliere uno tra i seguenti premi:

• Le fiabe di Beda il Bardo ~ J.K Rowling

• Il quidditch attraverso i secoli ~ J.K Rowling

• I Re di sabbia ~ George R.R Martin

• Le torri di cenere ~ George R.R Martin

• Il Signore degli Anelli ( parte 1+2) ~ edizione tascabile

• Eragon ~ Christopher Paolini

• Rebel, il deserto in fiamme ~ Alwyn Hamilton

• Cronache del mondo emerso (la rabbia + la paura) ~ Licia Troisi


Avete tempo fino al 26 FEBBRAIO.

Buona fortuna!