Pubblicato in: Curiosità

#TheGameIsNow || Una nuova avventura a tema Sherlock

Ciao a tutti i lettori del blog! In questa serata voglio riportarvi una news delle ultime ore, che tutti i fan della serie Sherlock della BBC ameranno. No, purtroppo non si tratta della tanto agoniata quinta stagione, bensì di un progetto ancora top secret.

Steve Moffat e Mark Gatiss, in occasione della giornata internazionale di Sherlock Holmes, hanno inaugurato un sito https://www.thegameisnow.com/ nel quale annunciano un progetto a tema Sherlock. Ma di che cosa si tratta? Purtroppo non ci è ancora dato saperlo, ma i creatori della serie ci hanno dato alcuni indizi e info:

  • Si tratta di un’avventura a tema Sherlock
  • Si svolgerà nel 2018 a Londra
  • Vedrà coinvolti una serie di personaggi che il pubblico si aspetterebbe

game3.PNG

Per restare aggiornati sulla misteriosa avventura che coinvolgerà i fan potete seguire l’hashtag #TheGameIsNow. Una volta iscritti alla newsletter sul sito si aprirà inoltre uno speciale messaggio “TOP SECRET: INTERCEPTED TRANSMISSION”,
che rivela una conversazione tra Mycroft e Sherlock.

Di che avventura si tratterà? Non ci resta che attendere, ma sono certa sarà qualcosa di grandioso! Fatemi sapere nei commenti se avete qualche idea in merito!

Annunci
Pubblicato in: Curiosità

Preordina adesso il mio libro “SOMNIUM” a un prezzo speciale + spese di spedizione gratuite!

Ciao a tutti i lettori del blog! Come vi avevo anticipato qualche mese fa, ho scritto un libro a quattro mani insieme alla mia migliore amica Gloria. L’attesa per l’uscita è stata più lunga del previsto, ma al momento il libro è finalmente in stampa. Oggi voglio riservare per voi lettori del blog un’offerta speciale. Se preordinate Somnium adesso, vi spediremo il libro a un prezzo speciale, prima dell’uscita negli store e con le spese di spedizione gratuite.

Non appena riceveremo le copie sarà nostra premura inviarvi l’ordine all’indirizzo che ci fornirete tramite il pagamento. ⇓⇓

Somnium – Prezzo speciale di preordine

Il libro verrà spedito non appena disponibile (attesa di circa 2-3 settimane) a un prezzo speciale. L’offerta è valida fino al lancio del libro (data ancora da definire). Spedizione tramite Poste Italiane con piego di libri. Copertina flessibile – 450 pagine.

€17,00

∼ Citazione e Sinossi ufficiale

blog3

“Ora sei una Donna-Aquila, e oltre a te, altri nove Blazon sono stati chiamati a ricoprire il loro ruolo, ognuno in vece dell’animale che incarna. Il posto nel mondo per un Blazon non è qui, sulla Terra Umana, ma in un’altra dimensione, dove i Blazon vivono, si addestrano e possono ritrovare il proprio habitat ancestrale. Lì è dove risiedono gli Incarnati, gli animali fantastici di cui incarniamo lo Spirito. Ed è proprio lì, dove saremo diretti domani.”

Quando Doli è fuggita dal proprio passato per rifugiarsi in una nuova vita, non avrebbe mai immaginato di restare intrappolata in una routine che rispecchia tutto ciò dal quale era scappata.

Dex, un misterioso sconosciuto dai tratti che ricordano quelli di una volpe, stravolge però la sua esistenza rivelandole che la Terra Umana e tutti i suoi abitanti sono in pericolo. Doli è un Blazon e deve seguirlo su Somnium, una dimensione in cui uomini prescelti e Incarnati vivono in armonia con il mondo naturale. Doli non vuole credere alle sue parole, ma una notte qualcosa in lei si trasforma. Comprende che non può fuggire dal proprio destino, una minaccia è in agguato: la Fazione, un gruppo di Blazon che ha tradito Somnium, vuole imporre il proprio controllo sulla Terra Umana.

Doli dovrà prendere una decisione che le cambierà per sempre la vita: combattere o tornare alla sicurezza dell’esistenza che si era creata?

Potete inoltre seguirci sul sito o sulla pagina facebook di Somnium.

Pubblicato in: Recensioni

RECENSIONE FLASH – Immortal della blogger Katiuscia Napolitano

Ciao a tutti i lettori del blog! Come avete trascorso il weekend? Oggi voglio parlarvi di un libro che ho appena terminato, scritto da una blogger che seguo: Katiuscia Napolitano (La trovate sul blog Little K Library || RaccontAmi) con Immortal, pubblicato nel 2015.

immortal.jpg

Firenze, dicembre 1999.Due giovani amanti immortali, Sally e William, trascorrono le loro notti a caccia di vittime ignare e i pomeriggi tra shopping e passeggiate lungo l’Arno. A interrompere una serena e appagante routine arriva la convocazione dell’anziano Cesar, capo della congrega dei vampiri. Al raduno, a cui convergono molte creature della notte, egli spiega che è necessaria una trasferta a New York per combattere compatti contro la setta delle Streghe Arcane, acerrime e pericolose nemiche dei vampiri. Le Arcane, secondo un rapporto ritenuto affidabile, hanno trovato un antico manufatto capace di rivelarsi un’arma micidiale. Poco convinti della situazione Sally e William vorrebbero rifiutarsi di andare ma le leggi della congregazione non ammettono disubbidienza a un Anziano. Pertanto, dopo pochi giorni fervono i preparativi per la partenza. Sally, tuttavia, è turbata da confusi ricordi di un passato che non riesce ad afferrare completamente. Ricordi che William ha sì cancellato nel momento in cui l’ha trasformata quasi duecento anni prima combattendo per lei contro tre giovani streghe, ricordi però che nonostante tutto cercano di riemergere dalle nebbie della memoria di Sally.

∼ Recensione

Devo ammettere di non essere mai stata una fan del genere gotico, soprattutto del mondo dei vampiri, ma quando ho saputo che Katy aveva scritto un libro ho voluto assolutamente leggerlo!

Quando si scrive di vampiri il rischio di emulare saghe di successo come Twilight è sempre concreto. Forse è questa la ragione principale che mi ha tenuta alla larga da questo genere fino ad oggi, non volevo leggere l’ennesima storia d’amore tra un essere umano e un vampiro. In Immortal ho però trovato tutt’altro e riassumerei il libro con una parola chiave: ORIGINALITÀ.

In questo libro non ho infatti trovato stereotipi tipici di tante letture di questo tipo. Il romanzo segue una trama unica su due linee temporali diverse, snodandosi tra il 1999 e il 1779.

Nel 1999 troviamo Sally e William, una coppia di vampiri immortali, in procinto di partire per New York su ordine dell’ anziano Cesar, capo della congrega dei vampiri. Sally  però è turbata, non riesce a ricordare la propria vita prima di William. In un alternarsi tra due epoche l’autrice, poco alla volta, ci mostra gli eventi che hanno portato William e Sally insieme, e un gruppo di amiche disposte a tutto per salvare quest’ultima dalla morte.

Non ho mai avuto dubbi sul talento per la scrittura di Katiuscia Napolitano, ho letto infatti in più occasioni alcuni racconti scritti da lei sul blog. Immortal è stata un’ulteriore conferma delle sue capacità. La scrittrice ha uno stile scorrevole, che non annoia mai e spinge il lettore a volerne sapere sempre di più.

Se dovessi trovare un difetto in questo libro direi che avrei preferito fosse più lungo e che alcuni momenti fossero stati approfonditi di più. Ma a mio parere ci sarebbe sufficiente materiale per un eventuale seguito, io lo leggerei senz’altro!

Il mio voto per questo libro è di 4,5 su 5.

Non vorrei rovinarvi il piacere della lettura perdendomi nel narrarvi una trama troppo approfondita, perciò la mia recensione flash si conclude qui. Se siete interessati ad acquistare Immortal lo trovate su Amazon al prezzo di 5,99€ per la versione ebook e di 10,68€ per la copertina flessibile.

Pubblicato in: Curiosità

5 imperdibili biografie sulla storia reale inglese

In occasione del Royal Wedding vi ripropongo un articolo scritto un paio di anni fa!

Il Lettore Curioso

Ciao a tutti!

Oggi ho deciso di parlarvi di 5 biografie di cinque donne che hanno cambiato il corso della storia reale della Gran Bretagna. Gli eventi dell’ultimo periodo che hanno scosso l’opinione pubblica sul caso Brexit, hanno riacceso il mio interesse per un argomento che mi affascina da sempre.

1.Maria Stuarda: La rivale di Elisabetta I d’Inghilterra

ClickHandler.ashx

In questo libro, edito da Bompiani e scritto da Stefan Zweig, viene presa in esame la vita di Maria Stuarda in contrapposizione al suo rapporto con Elisabetta I d’inghilterra.

(…) Stefan Zweig ci conduce a scoprire la dimensione umana delle due protagoniste, donne di statura eccezionale che si fronteggiano con armi subdole e sleali, fino al momento aspro e tagliente della tragedia finale. “Non solo come regine, ma anche come donne, Elisabetta e Maria Stuarda rappresentano due tipi assolutamente opposti, come se la natura si fosse divertita a esemplificare in contrappunto…

View original post 575 altre parole

Pubblicato in: Libri dal mondo, ll lettore curioso consiglia...

Dimmi dove ti piace andare in vacanza e io ti suggerirò un libro!

Buon venerdì a tutti i lettori del blog! Come procede la settimana? Avete programmi per il weekend?

L’estate è tempo per molti di vacanze e siccome non manca molto all’inizio della stagione, ho pensato di pubblicare un post a tema con i miei consigli per voi.

∼ Per gli amanti della montagna

Se in estate, all’acqua preferite immergervi in un bel paesaggio montano o fare escursioni nella natura, il libro che potrebbe fare al caso vostro è Le otto montagne di Paolo Cognetti.

Untitled design.png

Una storia di amicizia tra due ragazzi – e poi due uomini – cosí diversi da assomigliarsi, un viaggio avventuroso e spirituale fatto di fughe e tentativi di ritorno, alla continua ricerca di una strada per riconoscersi. ⇒ RECENSIONE

Parole chiave: NATURA, PAESAGGI, SOLITUDINE

∼ Per gli amanti del mare e dell’avventura

Se invece preferite la vastità dell’oceano, ma senza rinunciare ad un pizzico di avventura e mistero, voglio consigliarvi il capolavoro di Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro.

Untitled design(2).png

Il giovane Jim Hawikins e sua madre, proprietaria della locanda “Ammiraglio Benbow”, scoprono nel baule di un marinaio morto la mappa di un tesoro nascosto su un’isola. Si tratta del tesoro di un famoso pirata, il capitano Flint. Inizia una grande avventura che per Jim sarà anche l’iniziazione alla vita adulta e la scoperta della malvagità umana. ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: AVVENTURA, TESORO.

∼ Per gli amanti del mare e della tranquillità

Se amate il mare ma non volete rinunciare alla tranquillità, al suono dei gabbiani e delle onde che si infrangono contro agli scogli, Silver Bay di Jojo Moyes è il libro che può accompagnare le vostre giornate estive in spiaggia.

Untitled design(3).png

Liza McCullen non potrà mai fuggire dal suo passato. Ma le spiagge incontaminate di Silver Bay e la sua piccola, affettuosa comunità sembrano poterle offrire la libertà e la sicurezza di cui ha bisogno, se non per se stessa almeno per la figlia Hannah. Fino al giorno in cui nell’albergo gestito dalla zia Kathleen non arriva Mike Dormer… ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: SPIAGGIA, AMORE, ANIMALI.

∼ Per gli amanti della campagna

Al mare o la montagna preferite un paesaggio immerso nel verde della campagna? Non posso fare altro che suggerirvi le opere di Jane Austen!

Untitled design(5).png

Link d’acquisto

Parole Chiave: VERDE, BRUGHIERA, COTTAGE.

∼ Per gli avventurieri sempre in viaggio

Siete il tipo di vacanzieri che non riescono mai a stare fermi e sono sempre in viaggio? Il libro perfetto per voi è Il giro del mondo in ottanta giorni di Jules Verne.

Untitled design(4)

Phileas Fogg, flemmatico gentiluomo londinese, lancia una sfida agli amici del suo aristocratico club: a lui basterebbero solo 80 giorni per fare il giro del mondo. Parte quindi per uno spericolato e avventuroso viaggio in compagnia del fidato maggiordomo Passepartout, insieme a una buona dose di coraggio, astuzia e sangue freddo. Riuscirà mister Fogg a vincere la scommessa? ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: SCOMMESSA, MONDO, AVVENTURA.

∼ Per gli amanti delle capitali

Se invece non siete persone da paesaggi o natura potete sempre rifugiarvi in città! E perché non in una delle città più amate al mondo? Sto parlando di Londra, che potete ritrovare nei romanzi di Robert Galbraith (J.K Rowling), partendo da Il richiamo del cuculo.

Untitled design(6).png

È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all’ufficio di Cormoran Strike.  

RECENSIONE

Parole chiave: LONDRA, MISTERO, INDAGINE.

Pubblicato in: 5 storie di...

Il fascino di una lettera scritta a mano: Il romanzo epistolare [Parte 2]

Buonasera a tutti i lettori del blog! Ieri ho iniziato una mini rubrica dedicata alle lettere scritte a mano. (Qui la prima parte) Oggi, nel secondo appuntamento, voglio parlarvi del romanzo epistolare.

Il romanzo epistolare, come dice il nome stesso, ha una struttura narrativa costituita, per intero o in parte, da lettere. Questo stile si usava già nel Medioevo, ma solo nella seconda metà del Seicento è diventato un genere definito, con un periodo d’oro nel secolo successivo.

Nel romanzo epistolare la narrazione degli eventi è del tutto assente o presente solo in parte, e sostituita nella forma delle lettere. I punti di vista delle epistole possono essere affidate a un solo personaggio o alternarsi tra più punti di vista.

Il Settecento e l’Ottocento sono stati un periodo florido per il romanzo epistolare, dal famoso Ultime lettere di Jacopo Ortis di Ugo Foscolo a Dracula di Bram Stoker. Sebbene negli ultimi anni il genere sia meno popolare tra gli scrittori contemporanei, ne abbiamo comunque alcune testimonianze che ho raccolto per voi:

∼ P.S I love you di Cecilia Ahern

In P.S I love you la scrittrice combina la narrazione degli eventi presenti a delle lettere, che seppur coprendo una minima parte della storia hanno un ruolo fondamentale nello sviluppo della trama.

ps.jpgLa trama in breve: Quando, all’improvviso, Gerry muore, Holly è devastata: vedova a soli ventinove anni, ha l’impressione che la sua vita non abbia più senso. Come può farcela da sola, ora? Ma Gerry non ha dimenticato, e trova il modo di farle avere una lettera ogni mese, con un messaggio per ritrovare la voglia di vivere e, soprattutto, con un dolcissimo “P.S. I love you” che spinge Holly, fra un pianto e un sorriso, ad aprirsi al domani. Perché la vita è fatta per essere vissuta, sempre.

Copertina rigida 5,90€

∼ Scrivimi Ancora di Cecialia Ahern

Della stessa scrittrice troviamo anche Scrivimi ancora, libro che può essere considerato come un romanzo epistolare moderno. Gli scambi tra i personaggi non avvengono scrivimi.jpginfatti attraverso lettere cartacee, ma tramite sms ed e-mail.

La trama in breve: Rosie e Alex sono amici da quando erano bambini, finché il destino li separa e Alex deve trasferirsi negli Stati Uniti. Decidono di restare in contatto, scambiandosi continuamente email e messaggi. Alcuni anni dopo Rosie è pronta per trasferirsi a Boston, ma una sorpresa inaspettata la trattiene a Dublino.

Copertina flessibile 7,23€

∼ Ragazzo da parete/Noi siamo infinito di Stephen Chbosky

Ragazzo da parete, più conosciuto come Noi siamo infinito è un romanzo epistolare del 1999, nel quale il protagonista invia delle lettere a uno sconosciuto, raccontando la propria vita.

noi siamoLa trama in breve: L’ingresso nelle scuole superiori lo lancia in un vortice di prime volte: la prima festa, la prima rissa, il primo amore – per la bellissima ragazza con gli occhi verdi che quando lo guarda fa tremare il mondo. Il primo bacio, e lei gli dice: per te sono troppo grande, però possiamo essere amici. Per compensare, Charlie trova una che non gli piace e parla troppo: a sedici anni fa il primo sesso, e non sa neanche perché. Allora lui, più portato alla riflessione che all’azione, affida emozioni, trasgressioni e turbamenti a una lunga serie di lettere indirizzate a un amico, al quale racconta ciò che vive, che sente, che ha intorno. 

Copertina flessibile 8,41€

∼ Fiore di neve e il ventaglio segreto di Lisa See

Un libro che ho amato particolarmente ai tempi dell’uscita è stato Fiore di neve e il ventaglio segreto, un romanzo epistolare (almeno in parte) ambientato nella Cina del XIX secolo.

fioreLa trama in breve: Quando mogli e figlie avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento quasi totale, le donne di una remota contea dell’Hunan ricorrevano a un codice segreto per comunicare tra loro e si scambiavano lettere tracciate a pennello sui ventagli o messaggi ricamati sui fazzoletti, e inventavano racconti, sfuggendo così alla propria reclusione per condividere speranze, sogni e conquiste. E uno di quei ventagli porta ancora il segreto del tragico equivoco che ha amaramente segnato un legame lungo una vita, quello tra Giglio Bianco e Fiore di Neve, la sua laotong, l’amica del cuore…

Copertina flessibile 10,20€

∼ Le ho mai raccontato del vento del Nord di Daniel Glattauer

Anche in Le ho mai raccontato del vento del Nord l’autore si cimenta in un romanzo epistolare dalle note moderne, con scambi di e-mail.

vento.jpgLa trama in breve: Un’email all’indirizzo sbagliato e tra due perfetti sconosciuti scatta la scintilla. Come in una favola moderna, dopo aver superato l’impaccio iniziale, tra Emmi Rothner – 34 anni, sposa e madre irreprensibile dei due figli del marito – e Leo Leike – psicolinguista reduce dall’ennesimo fallimento sentimentale – si instaura un’amicizia giocosa, segnata dalla complicità e da stoccate di ironia reciproca, e destinata ben presto a evolvere in un sentimento ben più potente, che rischia di travolgere entrambi.

 


E voi conoscete qualche romanzo epistolare? Vi aspetto nei commenti!

Pubblicato in: Curiosità

Riflessioni: Il fascino di una lettera scritta a mano [PARTE 1]

Ciao a tutti i lettori del blog, come procede la settimana? Ieri, leggendo il blog La stanza 101, mi sono imbattuta nella recensione di un romanzo, “La lettera segreta” e ho iniziato a riflettere sul fascino senza tempo che hanno le lettere scritte a mano.

Qualche tempo fa, guardando dei video su youtube, ho scoperto che esiste un vero e proprio commercio di corrispondenza appartenuta ad altre persone e che viene venduta su siti dell’usato come ebay.

In un mondo sempre in corsa e al passo con il progresso mi ha colpito che ci siano ancora persone interessate a scrivere lettere a mano. Scrivere un messaggio a qualcuno è come mettere a nudo la propria anima e donarne un pezzetto al prossimo. Una lettera non si perde come un sms o un’e-mail, è senza tempo.

Ricordo che da bambina, quando internet non era ancora alla portata di tutti e le telefonate costavano troppo, ero solita scrivere alle mie cugine in Olanda o alle amiche di penna sparse per tutta Italia. Erano gli anni duemila e le edicole erano disseminate di riviste dedicate ai più giovani, come l’indimenticabile Cioè. Nella sezione “Posta” del giornalino comparivano annunci di lettori che cercavano amici di penna e spesso mi ritrovavo a scrivere con altre coetanee. Ricordo ancora l’emozione che provavo nel trovare una lettera ad aspettarmi al ritorno a scuola!

Negli ultimi anni non ho avuto molte occasioni per scrivere o ricevere lettere, ma quando ho conosciuto mio marito ho voluto mettere nero su bianco i miei sentimenti nei suoi confronti. Non so se ha conservato quelle lettere, ma credo sarebbe bello leggerle tra qualche decennio e scoprire che cosa provavamo agli albori della nostra relazione! Persino i miei genitori si sono scambiati una fitta corrispondenza durante la loro relazione a distanza.

“Una Lettera mi è sempre parsa come l’immortalità, perché è la mente da sola, senza compagno corporeo.” [Emily Dickinson]

Una persona che era solita scrivere era mia nonna, venuta a mancare all’improvviso l’anno scorso. Quando era in vita ho dato per scontate le cartoline che mi spediva per ogni festività, ma dopo la sua morte, quando non ho trovato una busta nella buca delle lettere il giorno del mio compleanno, la realtà mi ha colpita più di quanto avessi immaginato. L’ultima cartolina che mi ha inviato è ora appesa nella mia pasticceria, e ogni tanto mi capita di guardarla, quasi come un promemoria o forse il suo ultimo regalo.

old-letters-436501_960_720.jpg

Molte persone direbbero che oggi non abbiamo più bisogno di scrivere lettere e non avrebbero neanche tutti i torti. Dal punto di vista logistico non è più indispensabile come un tempo, è vero, ma non sarebbe bello spendere qualche minuto in più per farlo, per donare un sorriso al prossimo o lasciare una testimonianza ai posteri?

E se non siete in grado di scrivere una lettera, potete sempre acquistarne una per la “modica” cifra di 70€! Sapevate che esiste persino la professione di scrittrice di lettere d’amore? Lo racconta la giornalista Micol Graziano a “Il fatto quotidiano“.

E voi avete mai scritto una lettera? Fatemi sapere nei commenti! Vi aspetto domani con la seconda parte dedicata ai Romanzi Epistolari.

Se anche voi volete leggere lettere scritte da altre persone, vi consiglio questo set di dieci lettere d’amore scritte nel 1950 tra una coppia di fidanzati in procinto di sposarsi! [Prezzo iniziale d’asta 11,37€] ⇓

love.jpg

 

 

Pubblicato in: Curiosità

Fangirl Week #3 – Le mie passioni da fangirl

Ciao a tutti i lettori del blog!

Solo io potevo iniziare una “Fangirl week” e dimenticarmene nel bel mezzo dello svolgimento! La scorsa settimana vi ho infatti parlato di che cosa significa essere fangirl per me e dei libri che hanno protagoniste delle fangirl o che trattano l’argomento. Oggi voglio invece condividere con voi le mie passioni da fangirl. Sicuramente ne dimenticherò diverse, perciò ci sarà con tutta probabilità anche una seconda parte.

MUSICA

Nel corso degli anni i miei gusti musicali sono cambiati in modo radicale, fino ad arrivare ad apprezzare maggiormente il genere Indie/Alternative. Sono diventata fan in modo particolare del gruppo irlandese Kodaline e più di recente della band inglese Amber Run.

[Brother -Kodaline]

[Wastelands – Amber Run]

Lo scorso novembre avevo i biglietti per il concerto dei Kodaline, che purtroppo è stato cancellato e rimandato a data da destinarsi. In compenso a luglio andrò in Svizzera per vedere gli Amber Run, che si esibiranno al Roam Festival.

LIBRI

Chi mi segue da un po’ saprà ormai che ho una “leggera” ossessione per il magico mondo di Harry Potter. Sono diventata fan della saga nel lontano 2001 e questa passione/ossessione mi ha portata anche a Londra agli Warner Bros studios e a vedere Harry Potter and the Cursed Child a teatro, nonché a Utrecht in Olanda per la Harry Potter Exibition (che si trova ora a Milano).

edizion.jpg

⇒ Avete visto che bella l‘edizione illustrata di Harry Potter?

 

Da buona fangirl nel corso degli anni ho speso parecchi soldi tra libri, edizioni speciali, edizioni illustrate, gadget, abbigliamento, DVD ecc… Sul blog ho anche una sezione dedicata interamente a Harry Potter.

FILM e ATTORI

Quando guardo un film che mi piace particolarmente la fangirl che è in me inizia a manifestarsi attraverso lo stalking su social degli attori che ne hanno preso parte, bluray.jpgguardando interviste e tributi su youtube e spendendo soldi nei vari gadget dedicati. È impossibile fare una selezione dei film che negli anni ho amato, ma tra i più recenti posso citare Lo Hobbit, Call me by your name e God Own’s Country.

⇒ Il 6 giugno uscirà finalmente il blu-ray di Call me by your name!

La mia prima “cotta” cinematografica (escludendo i personaggi dei cartoni animati ovviamente) risale invece all’uscita di Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, film che mi fece infatuare perdutamente di Rupert Grint. Di recente invece ho scoperto il fascino british di Benedict Cumberbatch, che apprezzo molto a livello recitativo.

SERIE TV

Le serie tv sono forse la mia più grande ossessione da fangirl. Non potrei mai fare una lista di tutte quelle che ho visto o seguo perché sono davvero numerose! Se dovessi scegliere alcune tra le mie preferite citerei però Sherlock, Friends (un classico senza tempo!) e Game of Thrones.

sherlock.gif

Questa passione per le serie tv è iniziata probabilmente quando Charmed (Streghe) era lo show di punta tra la mia generazione, ma vivendo in un paesino un po’ sperduto riuscivo a vedere pochissimi canali e quindi la scelta era limitata. Oggi, per fortuna, gli strumenti per coltivare questa passione sono nettamente migliorati e tra Netflix, Sky e Prime Video la scelta è – fin troppo – ampia!

E voi per quali passioni siete diventati fangirl o fanboy? Fatemi sapere nei commenti!

Pubblicato in: Curiosità

Ascoltare un audiolibro: Pro e contro

Ciao a tutti e buon lunedì! Negli ultimi giorni sono sparita dal blog, ma è stato un weekend davvero impegnativo. Poco alla volta recupererò tutto ma prima voglio parlarvi di un argomento che ho già introdotto in passato: gli audiolibri.

Nell’ultimo periodo, a causa degli impegni lavorativi e meno tempo libero per leggere, ho ascoltato diversi audiolibri con l’applicazione Audible di Amazon. (Ne ho parlato qui.) Oggi vorrei quindi analizzare i pro e i contro dell’utilizzo degli audiolibri in aggiunta alle letture cartacee. (Basandomi sulla mia esperienza con Audible)

PRO

  • Tempo: Uno degli aspetti più importanti che riguardano gli audiolibri è senz’altro l’ottimizzazione del tempo. Se siete soliti spostarvi, per andare al lavoro o per studiare, con dei mezzi pubblici o in macchina potete sfruttare il tragitto per ascoltare un audiolibro. Ma anche quando siete bloccati nelle code, magari all’ufficio postale o dal dottore.

Io, facendo un lavoro manuale, sfrutto Audible persino nelle ore lavorative!

  • Risparmio: L’abbonamento a questa applicazione ha un costo di 9,99€ (con il primo mese gratuito) e i romanzi hanno, in media, una durata di ascolto di circa 8/10 ore. Il risparmio è relativo al numero di audiolibri che leggete in un mese, ovviamente.

 

  • Non solo romanzi: In Audible non trovate solo una selezione di romanzi, ma anche corsi di inglese, serie audio originali e podcast.

audible.png

CONTRO

  • Voci: Quando leggo un audiolibro, per tutta la durata del volume la voce narrante diventa una sorta di presenza costante e famigliare. Dopo avere ascoltato diversi libri posso affermare che Audible seleziona con cura i propri narratori, ma a volte può capitare che da ascoltatrice non mi senta in sintonia con alcune delle voci. E quando questo accade non riesco a godermi appieno la lettura.

D’altro canto spesso accade anche l’opposto, ovvero che una lettura piuttosto insignificante diventi subito più interessante con un attore in grado di interpretarla.

  • Catalogo:  Il catalogo di Audible è molto vasto, con attualmente una selezione di oltre 14000 titoli, ma ovviamente non comprende tutti i libri in commercio e quindi la scelta è in qualche modo limitata.
  • Concentrazione: L’ascolto richiede molta concentrazione e qualche volta mi capita di distrarmi per qualche minuto, finendo per perdere il filo del discorso!

Se volete iscrivervi ad Audible o consultare il catalogo potete farlo qui.

E voi avete mai ascoltato un audiolibro? Fatemi sapere nei commenti!

record

Pubblicato in: Curiosità

Letture di primavera: un offerta imperdibile su Amazon

Buongiorno a tutti i lettori del blog! Oggi voglio segnalarvi un’offerta imperdibile per tutti i clienti amazon.

Letture di Primavera
Inserisci il codice SALONELIBRO
 

“Dal 3 maggio al 17 maggio 2018, ricevi un buono sconto del valore di 7 EUR a fronte dell’acquisto di una selezione di libri. Inoltre, dal 3 maggio al 13 maggio 2018 inserendo il codice SALONELIBRO al momento dell’acquisto di una selezione di libri, ricevi un ingresso omaggio alla fiera “Salone del Libro di Torino” del valore unitario di 10 EUR.”

La scelta dei libri comprende un catalogo di oltre 80.000 titoli, per cui avete solo l’imbarazzo della scelta! Se volete approfittare di questa offerta potete farlo a questo link.