Curiosità

Oggi si consiglia… per iniziare la primavera “Somnium”

Grazie al blog Books and details per una bellissima recensione di Somnium!
Se avete voglia di leggerla la trovate qui sotto ⬇️⬇️

Books and details

Il nostro pianeta è in pericolo. Non è l’inizio di un film di supereroi, non è una dichiarazione ad effetto: è la verità. Stiamo spingendo la Terra sempre più verso un punto di non ritorno tanto da sembrare all’inizio di un film post apocalittico quando tutti prendono sottogamba le dichiarazioni degli scienziati e gli allarmi sempre più frequenti. Ma sì, in fondo, cosa volete che succeda veramente? Oggi inizia la primavera, la natura si risveglia e siamo tutti preda di un sentimento d’amore per il pianeta che ci fa da casa. Per cercare di mantenere questo sentimento non c’è nulla di più adatto di “Somnium” romanzo fantasy a firma di Feliscia Silva (alias Il Lettore curioso) e Gloria Credali.

«Tu non sei un’umana, sei un Blazon. Sei un Uomo-Animale. Il tuo compito è quello di mantenere l’equilibrio naturale nel mondo e svolgere i doveri che ti verranno…

View original post 603 altre parole

Annunci
Curiosità

The Somnium Book Tag #2 || I personaggi

Buongiorno lettori! Oggi vi propongo un Book Tag ispirato al libro che ho scritto a quattro mani: Somnium. (qui trovate il mio primo book tag da me ideato) Ovviamente siete tutti invitati a partecipare! Anzi, mi farebbe davvero molto piacere!
Doli || Donna-Aquila: Una protagonista femminile determinata

TRIS – Divergent

«Tu incarni lo spirito dell’Aquila, Doli. Sei un Blazon.


Dex || Uomo-Volpe: un personaggio maschile dal passato difficile

HARRY POTTER

«Dex Folives, puoi chiamarmi Dex.»


L’Anziano|| Uomo-Gufo : un personaggio saggio

GANDALF

«Benvenuti su Somnium.» esclamò l’Anziano.


Nancy || Donna-Gatto: un personaggio che hai odiato

CERSEI LANNISTER

“Si erano scambiate uno sguardo silenzioso, carico di comprensione,
come se entrambe sapessero che avrebbero dovuto confrontarsi spesso
con il carattere di Nancy, la Donna-Gatto.”


Atsa: il personaggio di una saga che hai apprezzato con il tempo

ALEC – Shadowhunters

“Atsa era bello, forte e alto. Lo era sempre stato, ma con l’avanzare
dell’età sembrava aver incrementato quelle qualità.”


Elliott || Uomo-Cinghiale: un personaggio goffo ma pieno di qualità

NEVILLE PACIOCK

«Oh, grazie. Io sono Elliott e tu devi essere Doli.»


Josh || un personaggio affascinante ma poco affidabile

WICKHAM – Orgoglio e Pregiudizio

«Comunque mi chiamo Josh Redgar, non ci siamo mai presentati a dovere.»

Spero che questo book tag vi sia piaciuto! Se siete curiosi di scoprire il mondo di Somnium, trovate il romanzo qui al prezzo di 13,52€ per l’edizione tascabile oppure 2,99€ per la versione ebook.

Quando Doli è fuggita dal proprio passato per rifugiarsi in una nuova vita, non avrebbe mai immaginato di restare intrappolata in una routine che rispecchia tutto ciò dal quale era scappata. Dex, un misterioso sconosciuto dai tratti che ricordano quelli di una volpe, stravolge però la sua esistenza rivelandole che la Terra Umana e tutti i suoi abitanti sono in pericolo. Doli è un Blazon e deve seguirlo su Somnium, una dimensione in cui uomini prescelti e Incarnati vivono in armonia con il mondo naturale.Doli non vuole credere alle sue parole, ma una notte qualcosa in lei si trasforma.Comprende che non può fuggire dal proprio destino, una minaccia è in agguato: la Fazione, un gruppo di Blazon che ha tradito Somnium, vuole imporre il proprio controllo sulla Terra Umana. Doli dovrà prendere una decisione che le cambierà per sempre la vita: combattere o tornare alla sicurezza dell’esistenza che si era creata?

Curiosità

Ascoltare audiolibri: Audible VS Storytel

Buona sera lettori! Oggi voglio parlarvi di due applicazioni molto popolari tra chi ama ascoltare audiolibri, Audible di Amazon e Storytel.

In passato vi ho già parlato della mia esperienza con Audible, mentre oggi voglio mettere le due realtà a confronto.

AUDIBLE

Prezzo: 9,99€ al mese

Prova gratuita: 1 mese gratis

Audiolibri: Oltre 50mila titoli, di cui 6mila in italiano

Tra le esclusive c’è la realizzazione di alcune serie audio, libri in esclusiva con Audible e podcast realizzati da autori e attori influenti.

Tra le case editrici in esclusiva troviamo Garzanti, Salani, DeA Planeta, Loganesi, Corbaccio ecc…

Tra i libri più famosi possiamo trovare l’intera saga di Harry Potter, i libri di Isabel Allende, Elena Ferrante, libri dal Premio Strega, Campiello e Bancarella.

Per più info vedi: La mia esperienza con Audible,

STORYTEL

Prezzo: 9,99€ al mese

Prova gratuita: 14 giorni gratis

Audiolibri: Oltre 40mila titoli, di cui circa 4mila in italiano

Storytel è stata fondata nel 2005 da Jonas Tellander e Jon Hauksson. Storytel è stata la prima applicazione del suo genere a offrire un servizio streaming di audiolibri. L’applicazione è al momento disponibile in Svezia, Emirati Arabi, Norvegia, Danimarca, Finlandia, Polonia, Olanda, Russia, Spagna, Italia e India.
Nei prossimi mesi Storytel renderà disponibili dei “Docs”, una sorta di documentario a puntate della durata di 30-60 minuti, simile a un podcast.

Tra le categorie disponibili ora ci sono diversi libri delle case editrici Giunti, Mondadori, Marsilio, Iperborea ecc…

Storytel ha diverse esclusive come la serie Rebel, Millenium, Percy Jackson,
Le Sette Sorelle, L’Amica Geniale, Oblivion ecc. Sono disponibili anche corsi di lingue, podcast sulla storia e raccolte di poesie.


Avendo provato entrambi i servizi, li ritengo ugualmente validi. Entrambi hanno applicazioni di facile navigabilità, il prezzo tra le due è lo stesso, così come la vastità del catalogo. Ci sono titoli per tutti i gusti e se pensate di farne un buon uso, allora il costo potrebbe valerne la pena.

E voi avete provato uno o entrambi i servizi?

serie tv

Che cosa aspettarci da Jane the Novelas, lo spinoff di Jane the Virgin

L’ultima stagione di Jane the Virgin sta per terminare e Jane the Novelas, lo spinoff della serie, è ormai cosa certa.

Jane the Novelas non seguirà un filo narrativo come la principale, ma si tratterà di diverse storie (una per stagione) scritte e narrate da Jane Villanueva.

La protagonista della prima stagione è Estela, una curatrice d’arte costretta a vivere una doppia vita quando un segreto viene alla luce. La donna è impegnata sentimentalmente con il capo della sicurezza Luen, ma si trova intrappolata dai suoi sentimenti per il playboy Felix.

Felix è un ragazzo ricco e molto appetibile, proprietario di un vigneto insieme alla madre. Ma nonostante un futuro brillante è tormentato dal suo passato. Luen invece è serio e affidabile, e lavora per la sicurezza nel vigneto di Felix.

Un triangolo che ricorda molto quello della serie madre Jane the Virgin, con Michael e Raphael. L’ambientazione della stagione si dividerà tra i vigneti della Napa Valley e la parte più artistica di San Francisco.

La serie avrà già diversi volti noti: Remy Hii sarà Luen, già conosciuto per il film Crazy Rich Asians; Hunter Parrish da Quantico e Weeds per il ruolo di Felix; Holland Roden da Teen Wolf nel ruolo della sorella di Felix e Benito Martinez da Tredici. La protagonista sarà interpretata dalla meno conosciuta Jacqueline Grace Lopez. Ci sarà inoltre un volto direttamente da Jane the Virgin, ovvero Ivonne Coll (abuela), nel ruolo di Camila, la madre della protagonista.

Da questa serie mi aspetto un stile molto simile a quella madre, con personaggi stravaganti da telenovela, intrighi amorosi e colpi di scena. Per certi aspetti potrebbe ricordare molto Jane the Virgin, anche perché l’idea è di renderla una serie antologica narrata e ideata da Jane stessa.

Sono molto curiosa di vederla, magari già a fine 2019. E voi che ne pensate?

[Fonte TvLine]

Curiosità

Waanders in de Broeren: Una chiesa del 1400 trasformata in una meravigliosa libreria

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Al momento mi trovo in viaggio in Olanda e mi sono imbattuta in una meravigliosa libreria situata nella città di Zwolle.

La particolarità di questo luogo sta nell’insolita location, una chiesa del 1400, trasformata in una moderna libreria a piani, Waanders in de Broeren.

Il progetto di recupero è stato affidato a BK Architecten, che ne ha mantenuto il valore storico, realizzando uno spazio di 1000 metri quadrati su tre livelli di altezza. Il punto forte della libreria è l’organo centrale risalente al 1824, ma anche il soffitto affrescato e le vetrate originali.

La libreria è stata inaugurata nel 2013 e oggi ospita libri di diversi generi, articoli regalo e cartoleria. Una parte dello spazio è adibita a caffetteria, dove è possibile godersi una buona tazza di caffè in un’atmosfera unica. Su richiesta la libreria è visitabile tramite un tour, che illustra la storia del luogo.

Per maggiori info: qui

Curiosità

Il fenomeno del BookCrossing: trovare libri nei luoghi più impensabili

Buongiorno lettori!

Ieri mi trovavo in aeroporto e mi sono imbattuta in una libreria BookCrossing, e ho notato con piacere che era colma di libri di diverso genere e lingua.

Per chi ancora non lo conoscesse, il BookCrossing è un fenomeno che consiste nel lasciare libri in luoghi urbani o naturali, dove possono essere letti da chiunque sia di passaggio. Il lettore può prendere un libro, leggerlo e riportarlo, oppure rimpiazzarlo con un altro libro.

La maggiorparte dei libri sono dotati di un codice, riportato in copertina, che serve a rintracciare i volumi e vedere in quali luoghi sono stati lasciati.

Il lettore che vuole “donare” un libro deve registrarlo sul sito BookCrossing.com, dove gli verrà assegnato un codice. Il codice è importante per rintracciare il libro in ogni spostamento, perciò chi lo trova è invitato a connettersi al sito.

L’idea è nata nel 2001 da un gruppo di coniugi, che realizzarono il sito web un mese dopo. Nel 2013 il sito contava 10 milioni di libri registrati e 1,6 milioni di partecipanti, in continuo aumento.

Oggi le librerie bookcrossing si trovano sparse in tutto il globo, tra aeroporti, casette di legno all’aperto, cabine telefoniche dismesse ecc… O si trovano semplicemente situati nei territori urbani tra monumenti turistici o stazioni di metro e treni.

Per maggiori info: qui

Io la trovo un’iniziativa bellissima! E voi che ne pensate? Vi siete mai imbattuti in una di queste librerie?

Curiosità

Che cos’è Kindle Unlimited e come funziona

Buongiorno lettori! Essendo affiliata di Amazon, oggi voglio parlarvi di Kindle Unlimited.

Kindle Unlimited è un servizio che consente di leggere illimitatamente, scegliendo tra più di 1 milione di titoli. (di cui 20.000 in italiano)

IT_kindle_1-10-14_KU_feature-doc-banner-15italiano._CB283716594_.pngGli ebook possono essere letti su qualsiasi dipositivo, come smartphone, tablet ed ebook reader. Vi basta scaricare gratuitamente l’applicazione Kindle.
Il primo mese di abbonamento è GRATUITO e al termine dei trenta giorni potete scegliere se rinnovalo al costo di 9,99€ al mese o disdirlo.

Kindle Unlimited prevede tantissimi titoli tra cui scegliere di diverso genere. Tra i libri trovate ad esempio l’intera saga di Harry Potter.
Se siete lettori forti che amano leggere in ebook, Kindle Unlimited potrebbe essere una buona scelta di risparmio.
Non ci sono limiti di libri che potete leggere in un mese, ma potete noleggiare “solo” dieci libri alla volta. Prima di noleggiarne un altro, dovete finirne uno dei dieci che avete già in lettura.

it_e-books_kindle_1500x540._V276878472_.png

L’abbonamento può essere disdetto in qualsiasi momento, quindi potete anche scegliere di attivarlo nei mesi in cui avete più tempo per la lettura.

Potete iscrivervi per il mese di prova qui.

E voi siete iscritti? Che ne pensate?

Curiosità

L’evoluzione del rapporto tra Cormoran Strike e Robin, creato dalla penna di J.K Rowling

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi di due dei miei personaggi preferiti, protagonisti della serie di gialli scritta da J.K Rowling, con lo pseudonimo Robert Galbraith (qui trovate tutti i post nei quali ne ho parlato).

Il post conterrà spoiler di tutti i volumi della saga usciti fin’ora.

Cormoran Strike è un investigatore privato, ed ex veterano dell’esercito rimasto ferito in guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba a causa di una bomba. Congedato dal servizio, ha aperto un’agenzia investigativa a Londra, che per diverso tempo ha fatto fatica a mandare avanti, soffocato dalle spese. Le cose iniziano a cambiare con l’arrivo dei primi casi importanti e di Robin, l’ennesima impiegata inviata dall’agenzia interinale per una settimana. Ben presto Cormoran si accorge però che Robin non è come le segretarie venute prima di lei, ha ottime capacità organizzative, intuito ed è abile a interagire con i clienti.

1503502811-13850968-low-res-strike-the-cuckoos-calling.jpg

Per capire a fondo il rapporto tra Cormoran e Robin, dobbiamo prima fare un passo indietro, all’infanzia del protagonista. Il suo background famigliare è molto importante nella sua crescita personale, perché è la ragione che lo ha reso quasi incapace a stringere relazioni umane. Il rapporto tra Strike e Robin è infatti a lenta crescita e per arrivare a un rapporto di amicizia dobbiamo prima aspettare tre libri.

Cormoran è nato dall’unione tra la rockstar John Rokeby e la groupie Leda Strike. La madre ha avuto numerosi partner quando era in vita e Cormoran non ha mai avuto la figura di un padre nella propria vita. È morta di overdose quando Cormoran aveva vent’anni.
Dall’unione tra Leda e un uomo sconosciuto è nata Lucy, la sua sorellastra più giovane e unica parente con cui l’investigatore resta in contatto.
Dopo il liceo Cormoran ha conosciuto Charlotte, una donna bellissima e di buona famiglia, con il quale ha avuto una burrascosa relazione, durata ben sedici anni.

Neppure il passato di Robin è stato altrettanto facile. Sebbene sia cresciuta circondata da affetto famigliare, durante l’adolescenza ha subito una violenza, che ha segnato a lungo il suo futuro. Ha lasciato l’università, permettendo alla relazione con Matthew di prendere il sopravvento. Quella relazione, sebbene non sfoci mai in un abuso fisico, diventa l’esempio di quanto un rapporto tossico possa influenzare una persona.
In molti episodi Robin non si rende conto del potere che Matthew esercita su di lei. Quando Robin inizia ad esplorare un nuovo interesse nell’investigazione, lui non riesce a sopportarlo e cerca in tutti i modi di sminuire la nuova passione della donna. Robin ha finalmente trovato qualcosa che non sia collegato al proprio fidanzato, ma che riguarda solo lei, come non accadeva dai tempi dell’università.

13856158-low-.jpg

Robin riesce a staccarsi dalla relazione con Matthew soltanto quando inizia a credere in se stessa e nelle proprie capacità come investigatrice. Grazie anche al supporto di Cormoran, si rende finalmente conto di avere una vita che non riguarda più il proprio marito, ma di essere in grado di provvedere a se stessa.
Il tradimento di Matthew è soltanto la conclusione di quella che è stata una relazione che sarebbe dovuta finire parecchi anni prima.

Il rapporto tra Robin e Cormoran si sviluppa molto lentamente. Sebbene Cormoran non abbia mai dichiarato il proprio interesse, è già chiaro nel primo libro che non è immune al fascino di Robin. La ragazza invece sembra provare interesse romantico per lui soltanto tra il terzo e quarto romanzo, quando ammette a se stessa che la relazione tra lei e Matthew non funziona più come prima.
Cormoran invece ha chiuso definitivamente il rapporto con Charlotte molto prima di quanto non abbia fatto Robin con Matthew.
Il loro resta comunque, almeno fin’ora, un interesse alimentato da sotto intesi e frasi non dette. È anche chiaro quanto rispetto i due provino l’uno per l’altra.
Seppure speri che i due protagonisti dichiarino il proprio amore nel quinto libro, penso anche che entrambi debbano prima lavorare su loro stessi come individui.

Strike-01.jpg

Sono molto curiosa di vedere che cosa ci riserverà l’autrice sui due protagonisti. E voi avete letto i libri? Che ne pensate?

 

Recensioni

L’ultima Pagina di Giulia Pretta [RECENSIONE]

Buongiorno lettori! Oggi per voi la recensione di un libro che ho avuto il piacere di leggere di recente e che mi è stato fornito dalla scrittrice emergente Giulia Pretta (che ringrazio): L’ultima pagina, edito Ciesse Edizioni.

41aqEGmNIEL._SX350_BO1,204,203,200_.jpg

Mark Holden, scrittore londinese di una celebre serie di thriller, si risveglia in ospedale in seguito a uno scippo. Nonostante la paura di essere rimasto vittima di un’amnesia, Mark si rende conto di ricordare tutto quanto e in breve tempo ritorna alla vita di tutti giorni.
La sua quotidianità viene però ravvivata da una novità, la sua nuova vicina di casa Judy Morgan, che si chiama come la protagonista femminile della sua trilogia letteraria. Judy è attraente, simpatica e ben presto i due legano, anche grazie alle chiacchiere sulla loro vicina impicciona, Mrs Mills.
Quando la donna apprende che Mark ha persona la sua preziosa borsa di pelle durante lo scippo, gli presenta un artigiano in grano di replicarla in modo identico. Ma anche se la borsa ha lo stesso aspetto, c’è qualcosa che non lo convince pienamente.
In presenza di Judy si sente a proprio agio, come se la conoscesse da una vita.

L’ultima pagina è uno di quei romanzi che si leggono tutto d’un fiato. L’autrice è stata molto abile nel costruire una storia che mi ha coinvolta dall’inizio alla fine. La sua non è una trama ricca di colpi di scena o azione, ma presenta dei dialoghi così ben scritti e reali, che diventa facile immedesimarsi nel protagonista.

Anche i personaggi stessi sono costruiti molto bene e, anche se alcuni sono poco approfonditi, risultano sempre molto reali.
Leggere L’ultima pagina è quasi come entrare per qualche ora nelle vite di alcuni sconosciuti e, alla fine, è sempre un dispiacere lasciarli andare e tornare alla propria di vita.
Ho apprezzato molto anche Thomas, il migliore amico del protagonista e il rapporto tra i due.

Se dovessi trovare una nota negativa direi che mi sarebbe piaciuto un romanzo un po’ più lungo. Avrei preferito che la parte centrale fosse esplorata di più, in modo da avere la possibilità di affezionarsi ancora di più a Mark e Judy.
Concludendo, voglio aggiungere che ho apprezzato molto lo stile di Giulia Pretta e sarei curiosa di leggere altre sue opere letterarie in futuro.

Untitled design (1)

Potete seguire Giulia sul blog Books and details o instagram. Potete acquistare il libro qui al prezzo di 15€.


Giulia Pretta è nata a Vercelli nel 1987, residente a Padova dal 2009.
Laureata in archeologia e ben decisa a sfatare il mito che recita che con la cultura non si mangia, ormai da anni gira tra musei e mostre d’arte come fruitrice e come operatrice.
Il resto del tempo è fatto di parole. Si occupa di recensioni di narrativa per alcune riviste on line, è editor di fresca e costante formazione, scrittrice e book blogger, aspirante pasticcera.


 

serie tv

Ho visto finalmente The Umbrella Academy! [RECENSIONE]

Buongiorno cari lettori del blog! Come state?

Oggi voglio parlarvi di una serie tv che mi avete consigliato in tanti e che finalmente ho visto pure io: The Umbrella Academy.
La serie, approdata su Netflix quasi un mese fa, è la trasposizione del fumetto di Gerard Way, cantante del gruppo My Chemical Romance.

Il 1° ottobre 1989, 43 donne sparse nel mondo partoriscono contemporaneamente, nonostante nessuna di loro abbia mostrato segni di gravidanza fino a pochi attimi prima del parto.
Sette dei neonati vengono adottati dal miliardario Sir Reginald Hargreeves, che fonda la Umbrella Academy, dove sei dei sette bambini , Klaus, Luther, Diego, Allison, Ben e Numero cinque, si addestrano a usare i propri poteri. Infatti, ad eccezione di Vanya, tutti sono dotati di una capacità straordinaria, come quella di vedere i morti o viaggiare nel tempo.

theumbrellaacademy.jpg

Quando il padre muore all’improvviso, i fratelli si riuniscono per la prima volta dopo parecchi anni. Luther è diventato un astronauta, Allison una famosa attrice, Klaus ha un problema di tossicodipendenza, Diego è un vigilante e Vanya una violinista. Si scopre anche che Ben è deceduto e Numero cinque è scomparso nel nulla quando era ancora un bambino.
Durante la riunione di famiglia Numero cinque riesce a tornare dal futuro, con una rivelazione sconvolgente; lui e i suoi fratelli hanno soltanto otto giorni per salvare il mondo da un’apocalisse globale.

Nel corso della serie scopriamo quanto l’infanzia dei protagonisti abbia influenzato le loro singole vite, portandoli a fare determinate scelte. La caratterizzazione dei personaggi è senza dubbio l’aspetto più riuscito della serie. 
the-umbrella-academy-stagione-1-v1-565752.jpgVanya in modo particolare, l’unica a non aver mai avuto un potere, è sempre stata esclusa dalle interazioni dei fratelli. È sempre rimasta in disparte, a osservare i membri dell’Umbrella Academy esercitarsi e ottenere riconoscimenti per i loro successi. Le è sempre stato ripetuto dal padre di essere una ragazza ordinaria, circondata da ragazzi straordinari. Crescendo, questa convinzione si è riflettuta nella sua vita.
Vanya è stata interpretata da una talentuosa Ellen Page, che è stata in grado di donare al personaggio quella giusta dose di empatia e dolore.

umbrellaacademy_vertical-superhigh_rgb.jpgKlaus è un altro dei personaggi meglio riusciti, perché si discosta molto dagli altri membri dell’Umbrella Academy. Klaus è all’apparenza eccentrico e senza filtri, ma scopriamo quanto il suo potere abbia influenzato la sua vita. Il ragazzo è in grado infatti di vedere i morti, ma non di controllare le apparizioni. L’unico modo per calmare il suo potere è l’utilizzo delle droghe, che sono diventate per lui una necessità.
43082461_962852340569395_5245485984291749888_n.jpg
Numero cinque è il fratello scomparso, rimasto intrappolato nel futuro da quando era adolescente. Nonostante l’apparenza, ha 58 anni e ha vissuto gran parte della propria vita in un mondo distrutto dall’apocalisse. Grazie anche alla riuscita interpretazione del giovane attore Aidan Gallagher, Numero cinque è uno di quei personaggi che non si può fare a meno di amare. Perché nonostante sia a tratti pieno di sé e testardo, colpisce anche il suo profondo attaccamento a Dolores, un manichino che ha trovato nel mondo post apocalittico e unica sua compagnia per decenni.

Infine abbiamo Luther, l’unico dei fratelli ad essere rimasto con il padre fino alla fine, nonostante sia stato spedito sulla luna per quattro anni; Allison, che riesce ad ottenere tutto ciò che desidera grazie all’uso della propria voce e Diego, che è in grado di modificare la traiettoria degli oggetti in movimento e lavora in incognito come vigilante.

The-Umbrella-Academy-Netflix-Series-Posters-Photos.jpg
Grazie al sapiente uso dei flashback, la serie ci permette di entrare nel profondo di ogni singolo personaggio e capire come l’infanzia e i propri poteri abbiano plasmato ciascuno di loro.
Ci sarebbe ancora molto da dire su questa serie, ma non voglio rovinarvi la visione. Vi invito caldamente a darle una possibilità! Personalmente non vedo l’ora che esca la seconda stagione. Nel frattempo colmerò l’attesa acquistando il fumetto originale, che se volete trovate qui.