Curiosità

Audible: pro e contro dell’applicazione per ascoltare audiolibri

Qualche giorno fa vi ho consigliato 5 audiolibri da recuperare su Audible e oggi ho pensato di parlarvi dei pro e contro di Audible, l’applicazione più famosa per gli audiolibri.
In passato vi ho parlato spesso della mia esperienza con gli audiolibri, ma dato che gli ultimi articoli erano un po’ datati, ho voluto riprendere l’argomento.

“Audible è un servizio in abbonamento che permette di scaricare e ascoltare una vasta selezione di audiolibri. La lista di libri (oltre 60,000) tra cui scegliere spazia dai classici alle ultime uscite, ma sono disponibili anche podcast e originali Audible.”

audiolibri pro e contro

PRO

Se il tempo che avete per leggere è limitato a causa degli impegni, gli audiolibri sono un’ottima soluzione per essere multitasking.
Io, ad esempio, svolgo un lavoro manuale e gli audiolibri sono una buona compagnia durante le ore lavorative.
Se dovete affrontare frequenti viaggi in macchina o sui mezzi pubblici, gli audiolibri possono permettervi di leggere senza distogliere lo sguardo dalla strada.

Se sfruttate diverse letture nell’arco di un mese, vi ritroverete a risparmiare parecchi euro. Pagando 9,99€ avete infatti libero accesso a tutte le letture che volete. Quindi più ne ascoltate e più risparmierete.
L’offerta presente è sempre molto ricca e tra i titoli ci sono spesso nuove uscite, che cartacee e in ebook vi costerebbero di più.

Un pro da non sottovalutare è che gli audiolibri sono una risorsa preziosa per permettere a persone con difficoltà visive o cognitive di avere la possibilità di accedere alla lettura.

Come vi ho accennato nell’introduzione, Audible non offre solo audiolibri, ma anche podcast e audio serie originali. Il catalogo è diviso per tipologia di storia e genere letterario, è comodo da navigare ed è arricchito da una vetrina che si adatta agli interessi dei lettori.
Quando esplorate il catalogo dall’applicazione, potete anche leggere le recensioni del libro senza lasciare la pagina. Se siete lettori che amano leggere le opinioni degli altri, è un’aggiunta da non sottovalutare.

L’ultimo Pro che voglio citare è che Audible può essere un buon mezzo per avvicinarsi alla lettura in lingua ed esercitare lingue straniere come l’inglese o lo spagnolo. Il catalogo inglese, soprattutto, offre numerose storie non ancora tradotte in lingua italiana.

CONTRO

Uno dei contro che ho riscontrato è che non sempre la voce è adatta al tipo di storia raccontata e non tutte le voci potrebbero piacere a chi le ascolta.
Audible ha diversi narratori dal curriculum importante, come doppiatori e attori, ma la voce è un elemento estremamente soggettivo e potrebbe influenzare l’approccio alla lettura.
Mi è capitato infatti di interrompere un libro perché non mi trovavo con lo stile del narratore. Considerate che una lettura può durare anche oltre 20 ore per le letture più corpose, e può essere un tempo infinito se dovete ascoltare qualcuno raccontare una storia.

Un altro contro è che, se siete lettori veloci, potreste impiegare il doppio del tempo ad ascoltare un audiolibro di quanto fareste se lo leggeste in versione cartacea/ebook. L’audiolibro, come ho già detto, si presta bene al multitasking, quindi non sarebbe comunque tempo “sprecato”.

L’ultimo elemento negativo è che è più difficile tornare indietro e riascoltare un passaggio del libro, così come è impossibile prendere appunti o sottolineare il testo.
Se siete lettori che amano appuntare le citazioni preferite, con Audible non potete farlo.


Nel corso degli anni sono stata spesso abbonata ad Audible on & off e nel complesso è un servizio che mi sento di consigliare. Se volete consultare il catalogo degli audiolibri o abbonarvi al servizio, potete farlo qui.

Curiosità

Attori si riuniscono online per leggere Orgoglio e Pregiudizio e altri classici

In questo periodo difficile Acting for a Cause ha riunito alcuni giovani attori per leggere e interpretare alcuni dei classici più amati, come Orgoglio e Pregiudizio, Jane Eyre e Romeo e Giulietta.
L’obiettivo è raccogliere fondi per aiutare bambini e famiglie in difficoltà.
Le dirette possono essere seguite online su youtube ed è possibile interagire con gli altri spettatori nella chat in diretta.
Tra alcuni nomi di giovani star troviamo Madelaine Petsch (Riverdale), Jacob Elordi (Euphoria), Kat McNamara (Shadowhunters), Natalia Dyer (Stranger Things), Skylar Astin (Pitch Perfect) ecc…

Per seguire le dirette passate o approfondire la causa, vi consiglio di visitare il sito di Action for a cause.

Curiosità

Audible: 5 libri da ascoltare in audiolibro

Audible è un servizio in abbonamento che permette di scaricare e ascoltare una vasta selezione di audiolibri. La lista di libri (oltre 50,000) tra cui scegliere spazia dai classici alle ultime uscite, ma sono disponibili anche podcast e originali Audible.
Audible è perfetto per chi deve affrontare viaggi in auto o con i mezzi pubblici, ma anche per chi svolge lavori manuali o per chi non può leggere per problemi di vista o di concentrazione.
Ho selezionato per voi cinque letture interessanti che potete ascoltare su Audible.

La saga di Harry Potter

Da grande appassionata della saga di J.K Rowling non posso non citare i libri di Harry Potter, narrati dall’attore e doppiatore Francesco Pannofino.

Su Audible trovate l’intera saga, oltre ai volumi Gli animali fantastici e dove trovarli e Il quidditch attraverso i secoli.

Hunger Games – Ballata dell’usignolo e del serpente

Ieri 19 maggio è arrivato in libreria il nuovo e attesissimo volume prequel della saga Hunger Games: Ballata dell’usignolo e del serpente.
Lo trovate ovviamente anche in versione audiolibro.

Libri da ascoltare su Audible

Se volete scoprire qualcosa in più sul libro, vi invito a leggere questo post di Serial Escape.
Durata: 18 ore e 15 minuti

Mio fratello rincorre i dinosauri

Mio fratello rincorre i dinosauri è la storia vera di Giacomo e Giovanni Mazzariol, due fratelli con una storia speciale, raccontata proprio dall’autore del libro, Giacomo.

“Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire «supereroe». Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sí, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l’adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era cosí sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico.”
Durata: 5 ore e 1 minuto

Resto qui

Resto qui, di Marco Balzano, è un romanzo uscito nel 2018 e vincitore del Premio Strega.
Ambientato durante il regime fascista, il libro narra la vita di Trina e della sua famiglia nel paese di Curon, in Sud Tirolo. Di Curon oggi resta soltanto il campanile, uno dei più fotografati d’Italia, che fa capolino dal lago.
Durata: 4 ore e 48 minuti

Ragione e Sentimento

Paola Cortellesi racconta uno dei classici indimenticabili di Jane Austen: Ragione e Sentimento.

Trama: Iniziato nel 1795 e pubblicato nel 1811, Ragione e sentimento di Jane Austen narra le vicende umane e sentimentali delle sorelle Dashwood, Elinor e Marianne, l’una forte e perspicace, l’altra sensibile e irriflessiva. Tra passeggiate sotto la pioggia, incontri londinesi, emozioni palesi e parole inespresse, le due ragazze diventeranno donne, andando incontro con grazia e felicità al loro destino. 
Durata: 12 ore e 37 minuti


E voi ascoltate gli audiolibri? Fatemi sapere nei commenti!

Se volete iscrivervi ad Audible potete farlo qui. Il primo mese è gratuito.

Curiosità

Lessico per ricominciare: sosteniamo il banco alimentare [Segnalazione]

Buonasera cari lettori! Oggi voglio parlarvi di un’iniziativa che coinvolge 40 autori italiani e che mira a raccogliere fondi per il Banco Alimentare, un’associazione che promuove politiche a favore della lotta allo spreco alimentare e a sostegno della povertà ed esclusione sociale, collaborando con le istituzioni UE e nazionali per la raccolta e redistribuzione di generi di prima necessità agli ultimi della società.

Per sostenere l’iniziativa potete a visitare la pagina facebook apposita. Il libro è scaricabile gratuitamente, ma vi invito a fare un’offerta se ne avete la possibilità.

LESSICO PER RICOMINCIARE è realizzato con le parole di: Alessandro Abbate, Daniel Abbruzzese, Daniela Albanese, Marco Barone, Tiziana Bartolini, Barbara Bracci, Aldo Capitini, Francesca Cencetti, Gigi Corsini, Valerio Corvisieri, Matilde Defrati, Beppe del Bartòla, Donatella Dominici, Furio Durando, Valentina Fortichiari, Patrizia Fortunati, Dario Gigli, Fabrizio Grillenzoni, Marco Jaccond, Lucia Magionami, Sandra Mariani, Anna Martano, Anna Martellotti, Roberto Mosi, Carmen Pellegrino, Roberta Perfetti, Romana Petri, Stefano Polidori, Mirco Porzi, Anna Rastello, Puma Valentina Scricciolo, Emanuela Sebastiani, Evaristo Seghetta Andreoli, Francesca Silvestri, Fabio Sironi, Maura Susanna, Paola Torniai, Ettore Zanca, Enzo Zevini, Renzo Zuccherini.

Curiosità

Blocco di lettura in quarantena: come lo sto affrontando

Da circa un mese e mezzo molti di noi si sono ritrovati, all’improvviso, ad avere parecchio tempo libero. Chi per l’impossibilità di andare al lavoro, chi per la malattia o chi per il minor tempo dedicato alla scuola.
Da lettrice, dividendomi tra un lavoro a tempo pieno e lo studio, ho spesso desiderato avere del tempo da dedicare soltanto ai libri.
Tempo che non fosse ritagliato tra una pausa pranzo o un dopo lavoro, ma che fosse di qualità effettiva.
Eppure, ora che posso gestire le giornate come preferisco, non riesco a prendere in mano un libro senza sentirmi costretta a farlo.
Sto sperimentando il famigerato blocco del lettore. (Ve ne ho parlato anche in passato qui sul blog).

Continua a leggere “Blocco di lettura in quarantena: come lo sto affrontando”
Curiosità

Perché non voglio più essere quella persona

Fin da quando ero bambina ho sempre vissuto una sorta di doppia vita; a casa ero rumorosa e piena di opinioni, fuori dal contesto familiare ero timida e tranquilla.
Non ricordo di aver mai avuto un diverbio con qualcuno faccia a faccia al di fuori dei miei affetti.
Questa caratteristica mi è rimasta anche crescendo, ma con gli anni sento che tenere le mie opinioni per me stessa non mi basta più.
Forse, riflettendoci meglio, anche per questo ho aperto un blog.
Voglio condividere con sincerità tutto quello che mi passa per la mente. Ho delle opinioni, ho una voce.
Se oggi tutte le donne possono esprimersi è grazie a chi, prima di me, non ha avuto paura di usare la propria voce.
Io non voglio più essere la persona che teme di dire ciò che pensa, che non è in grado di difendersi perché ha paura di ferire gli altri.
Voglio essere la persona rumorosa e casinista che sono a casa, voglio smettere di preoccuparmi di piacere a tutti.

Quando andavo a scuola, un ragazzo più grande di me mi tormentava in continuazione. Mi prendeva in giro sul mio peso, sul modo in cui camminavo, su qualsiasi cosa trovasse divertente quel giorno.
Non riuscivo a comprendere perché ce l’avesse con me; l’ho capito con il tempo: non reagivo mai.
Me ne stavo semplicemente lì, immobile, vittima degli insulti.
A casa piangevo, me la prendevo con la mia famiglia perché mi obbligavano (giustamente) ad andare a scuola.
Mentre ero divorata dalla vergogna e dal dolore, nel buio della mia cameretta, pensavo a tutte le risposte che gli avrei dato il giorno seguente. Ma non succedeva mai.
Ero sempre incapace di reagire.
Quella ferita è rimasta aperta a lungo e solo di recente sono riuscita a chiudere quel capitolo della mia vita.
A volte vorrei tornare indietro per abbracciare la me adolescente, dirle che andrà tutto bene, che un giorno non avrà più paura. Ma è davvero così?

Oggi ho scritto un post che volevo pubblicare su facebook, parlavo di alcune cose che mi infastidivano, ma alla fine è rimasto nelle bozze. Non ho avuto il coraggio di pubblicarlo.
Ho pensato alle conseguenze; qualcuno avrebbe potuto pensare male di me o sentirsi chiamato in causa.
E mi sono chiesta: perché ho così tanta paura di essere me stessa? Ho paura di non piacere o del confronto che conseguirebbe tra uno scontro di opinioni?
Di entrambi, credo.

Spero che abbiate voglia di conoscere la vera me un po’ meglio, perché non voglio più essere quella persona.
Ma se io non sono la persona tranquilla e timida che mostro, chi sono davvero?
Beh, che sono casinista e rumorosa l’ho già detto, ma sono anche vivace, piena di idee, gentile, affettuosa, testarda, chiacchierona, avventata, ipocondriaca, impulsiva e un po’ impaziente.

Non vi resta che scoprire il resto! 😉



Curiosità

2 mesi di Kindle Unlimited gratuiti

Oggi voglio segnalarvi un’offerta speciale, che potrebbe allietarvi questo difficile periodo di quarantena. Amazon ha messo a disposizione due mesi di Kindle Unlimited gratuiti.

Kindle Unlimited è un servizio che consente di leggere illimitatamente, scegliendo tra più di 1 milione di titoli.

Gli ebook possono essere letti su qualsiasi dipositivo, come smartphone, tablet ed ebook reader. Vi basta scaricare gratuitamente l’applicazione Kindle.

Tra i numerosi titoli trovate anche la saga di Harry Potter!

Curiosità

Arriva “Harry Potter a casa”: un sito interattivo per fare compagnia ai fan in quarantena

Buonasera cari lettori! Oggi voglio parlarvi di una nuova iniziativa firmata Wizarding World, pensata per tutti i fan della saga che si trovano attualmente in quarantena. Si tratta di Harry Potter at home, un sito che raggruppa diverse attività che potete svolgere a casa, come quiz, puzzles, video creativi e tanto altro.

“Sappiamo che in questo momento tutti stanno cercando di restare a casa al sicuro e con J.K. Rowling e i nostri amici ad Audible, Bloomsbury, OverDrive, Pottermore Publishing and Scholastic, siamo lieti di presentarvi Harry Potter a casa, per aiutare bambini, genitori, tutori e insegnanti ad aggiungere un tocco di magia nella propria quotidianità.”

La scrittrice e il suo team hanno offerto a tutte le insegnanti la possibilità di leggere gratuitamente Harry Potter ai propri studenti in sessioni virtuali. L’opportunità non è solo valida per gli studenti inglesi, ma è aperta a tutto il mondo (per più info visitate questa pagina).

Con la collaborazione di Audible, il primo libro della saga, Harry Potter e la pietra filosofale, è disponibile gratuitamente in sei lingue, tra cui l’italiano (Potete scaricarlo qui). Ricordo che in Italia i libri hanno la voce di Pannofino. Il libro sarà anche disponibile in versione ebook gratuitamente fino a fine aprile.

Nello spazio dedicato del sito potete invece trovare attività speciali, come video creativi.

Nelle prossime settimane il sito si arricchirà con altre novità. Se non volete perdervele, vi consiglio di iscrivervi alla newsletter del sito.

Se ti è piaciuto questo articolo vedi anche il mio ultimo post a tema: Quanto vale la prima edizione di Harry Potter?

Curiosità

Le case più famose di film e serie tv riprodotte in The Sims 4

The Sims è uno dei videogiochi di simulazione più apprezzati, che coinvolge milioni di giocatori fin dal 2000. Negli anni sono uscite 4 edizioni del gioco, decine di espansioni e game pack.
Avendo il computer rotto non posso sfruttare il tempo libero della quarantena per giocare a The Sims 4, quindi mi consolo guardando i game play degli altri giocatori. Ieri mi sono imbattuta in un video nel quale un utente ha ricreato l’appartamento di Friends. Ho quindi pensato di condividere alcuni di questi video, con le abitazioni di personaggi di film e serie televisive.

Appartamento di Friends

[Credits Elliandra]

Casa Halliwell (Charmed-Streghe)

[Credits Beresims]

Appartamenti The Big Bang Theory

[Credits Akisima blog]

Castello di Hogwarts

[Credits Hatsy]

Casa di Lorelai e Rory

[Credits Zinterey]

E voi giocate a questo gioco? Fatemi sapere nei commenti!