Curiosità, La segnalazione del mese

QR Code di G.P. Rossi [SEGNALAZIONE]

Buonasera lettori! Come state? Oggi voglio segnalarvi il romanzo di G.P. Rossi, QR Code.

41xmjlCW1nL._SX322_BO1,204,203,200_.jpgUno strano Qr Code, letto dallo smartphone, porta il protagonista ad andare verso delle coordinate che scoprirà essere legate a un luogo misterioso e bizzarro. Qui incontrerà dei tipi assurdi, tutti vestiti come le tipiche maschere italiane, quali Colombina, Brighella e Balanzone, che lo condurranno fino alla maschera principale, Arlecchino.
Il nostro personaggio, bisognoso di lavoro, subirà in modo succube gli atteggiamenti delle maschere e, soprattutto, di Arlecchino che gli offrirà un lavoro allettante ma strano, ovvero prelevare dei Bitcoin persi in un computer gettato nella ex discarica di Malagrotta. Infatti, nel futuro, la discarica, completamente bonificata, è diventata un parco, luogo di eventi e di festival, tra cui il Virtual Tomorrowland, ovvero una versione futura del famoso festival di musica elettronica belga, seguito attraverso caschi virtuali dai ragazzi di tutto il mondo. Dove nulla sembra quello che è, il nostro protagonista acce tterà l’incarico, ma si troverà in situazioni assurde che lo porteranno a cambiare il suo atteggiamento succube e a ribellarsi alle maschere, passando da vittima a carnefice, in una miriade di bizzarre situazioni.

∼ Biografia
Giampiero Rossi, nato a Roma, laureato in Chimica all’Università degli Studi di Roma La Sapienza, scrive con lo pseudonimo di G.P. Rossi lavora nelle Telecomunicazioni, attualmente si occupa di Blockchain, di Embedded SIM e di Digital Identity. È anche un giornalista pubblicista e scrive su CorCom, testata giornalista nazionale che si occupa di Information Technology media e sat economy.
Appassionato di scrittura ha pubblicato “Sherlock Holmes. la Vestaglia della Contessa di Castiglione” per la Castelvecchi Editore e “Sherlock Holmes e la Sindrome di Abraham de Moivre” per la Delos Digital e diversi racconti per la Giulio Perrone Editore. Ha anche pubblicato tre saggi per la Delos Digital su argomenti quali Digital Identity, Realtà Virtuale e Blockchain.

Lo trovate su amazon al prezzo di 6,90€ per la copertina flessibile.
Annunci
Curiosità

I “consigli” di Bill Gates e altre personalità di spicco sulla lettura

Buon pomeriggio lettori! Qualche tempo fa mi sono imbattuta in un video, intitolato “How Bill Gates reads books”, nel quale Bill Gates racconta come riesce a leggere 50 libri in un anno.

Tutti conosciamo Bill Gates ovviamente, ed è senza dubbio uno degli uomini più impegnati al mondo. Eppure trova comunque il tempo per la lettura, attraverso l’osservanza di alcune semplici “regole”. Scopriamo insieme i suoi segreti!

1. Scrivere le note al margine della pagina: Bill Gates ama scrivere i propri pensieri riguardo alla lettura in corso. Soprattutto quando è in disaccordo con l’autore non può fare a meno di riempire la pagina di commenti.

2. Non iniziare ciò che non riesci a finire

3. Cartaceo>ebook

4. Prenditi un’ora per leggere

Ma non è solo Bill Gates a ritagliare momenti della sua vita piena di appuntamenti alla lettura. La maggior parte delle figure imprenditoriali più di successo ritiene questo “passatempo” fondamentale.

Warren Buffet è uno degli uomini più ricchi al mondo e ha dichiarato di leggere dalle cinque alle sei ore al giorno, tra riviste, giornali e biografie. Si tratta di un arco di tempo impressionante. Ma una persona con un lavoro “normale”, una famiglia e una vita sociale può davvero leggere così tanto?

La risposta secondo me è sì, sarebbe fattibile, a patto di rinunciare a tutto il resto!

Un lavoro ordinario impegna per circa 8 ore al giorno (che aumentano in caso di straordinari o spostamenti da e verso il luogo di lavoro). Considerando 8 ore in media per dormire, ne restano altre 8, che dobbiamo suddividere in tempo da dedicare alla famiglia, alla vita sociale, alle faccende domestiche, agli altri hobby ecc… Quindi tecnicamente sarebbe possibile fare come Warren Buffet, ma non è realistico!

Warren Buffet è però senza dubbio un caso straordinario. Oltre ai già citati, Mark Zuckerberg legge un libro ogni due settimane e Mark Cuban dedica alla lettura tre ore al giorno.

Io personalmente non seguo uno scherma. Per me la lettura deve comunque restare in primis un piacere, oltre a un’occasione di formazione.

E voi come vi approcciate ai libri? Siete lettori forti come Bill Gates o dei “pazzi furiosi” (leggetelo alla Montemagno) come Warren Buffet? Vi aspetto nei commenti!

Curiosità, Scrittura

È iniziato il NanoWriMo: un mese per scrivere un libro

La prima volta in cui ho sentito parlare del NanoWriMo è stato diversi mesi fa, in uno dei blog che seguo (non riesco a creditare perché ho scordato quale fosse! Scusate!) e questo evento ha subito catturato la mia attenzione.

Scrivere un libro in un mese mi è sempre sembrata un’impresa impossibile, soprattutto considerando che ci ho messo un anno e mezzo a scrivere Somnium! Avevo già provato un’esperienza simile, ma dopo pochi giorni ho dovuto rinunciare a causa degli impegni lavorativi in quel periodo.

Questa volta voglio però fare le cose per bene e per questo motivo mi sono iscritta al NanoWriMo.

Il NanoWriMo è un evento che si tiene ogni Novembre e che coinvolge scrittori da tutto il mondo. L’obiettivo è sfidare se stessi, provando a scrivere un libro in un mese (per la precisione 50000 parole). Ovviamente si tratta della prima bozza, che andrà poi revisionata nei mesi successivi. In questo caso ciò che conta è la quantità.

Ogni giorno si possono condividere i propri progressi sul sito web dedicato, oltre a confrontarsi con altri appassionati impegnati nella stessa impresa.

Ovviamente, se decidete di partecipare, non condividerete davvero la vostra opera online, ma soltanto il numero di parole scritte ogni giorno (dato facilmente calcolabile online o con alcuni programmi).

Al momento ammetto di essere scettica, ma vi terrò aggiornati con i miei progressi!

Ho scelto di lavorare a una storia (già iniziata) che ho nel cassetto da diversi anni. Incrociate le dita per me!

E voi state partecipando al NanoWriMo?

Trovate tutte le info qui.

Curiosità

I Guinness World Records più stravaganti sui libri!

Buongiorno lettori del blog! Oggi facciamo un viaggio nelle curiosità a stravaganze sui nostri amati libri, con alcuni dei Guinnes World Records più particolari!

architecture-1834222_960_720

∼ Il libro più largo

Il libro più grande al mondo fatto di carta si trova a Dubai, negli Emirati Arabi. Il gigantesco volume (This is the Prophet Muhamed) è largo 5 metri e lungo 8,06 metri e pesa circa 1360 chili!

∼ Il libro più piccolo

Il libro più piccolo del mondo è costato ben 15,000 dollari ed è un libro formato da 30 micro tablet scolpito su una pagina di silicio cristallino puro, che misura 70 micrometri per 100 micrometri. Il libro si chiama Teeny Ted di Turnip Town, dell’autore Malcolm Douglas Chaplin ed è stato inciso usando un raggio di ioni della Simon Frase University, in Canada.

∼ Il libro stampato più antico

Il libro stampato più antico è la famosa Bibbia di Gutenberg, stampata in Germania nel 1455 da Johann Henne zum Gensfleisch zur Laden, chiamato zu Gutenberg (1398–1468).

∼ Il romanzo più lungo

Il romanzo più lungo del mondo è Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust e contiene un numero stimato di 9,609,000 caratteri.

∼ L’audiolibro più lungo

Pubblicato nel 2008, l’audiolibro più lungo del mondo è “50 Letture” di Takaaki Yoshimoto, con una lunghezza di 115 ore e 43 minuti. Yoshimoto è un poeta e letterato giapponese, padre di Banana Yoshimoto.

∼ Il libro più costoso

Il 26 novembre 2013 una copia del Bay Psalm Book è stato venduto in un’asta a New York per 14,165,000 dollari, diventando il libro più costoso mai raggiunto ad un’asta.

General-Article-Header_tcm25-471388-792x445.png

 

Fonte: http://www.guinnessworldrecords.com/

 

Curiosità, musica

Da”Follow your fire” a “All I want”: I Kodaline riempiono il Fabrique di Milano

Buongiorno cari lettori del blog! Oggi parliamo di musica perché ieri sono stata al concerto della band irlandese Kodaline nella loro unica tappa italiana, al Fabrique di Milano.

I Kodaline si sono formati nel 2011 (anche se hanno iniziato a fare musica insieme nel 2007 con il nome di 21Demands) e hanno da poco pubblicato il loro terzo album “Politics of living”. (di cui vi ho parlato qui)

Il concerto si è aperto con il giovane artista nord-irlandese JC Stewart, che ha saputo incantare il pubblico con voce e chitarra. Hanno seguito la band di Dublino Wild Youth, capaci di coinvolgere facendo ballare e cantare gli spettatori al ritmo del loro pop dalle sfumature punk.

 

Quando i Kodaline sono saliti sul palco i fan erano carichi per cantare a squarciagola le hit più di successo dai tre album della band. Con un inizio un pochino lento, la band si è velocemente sciolta spaziando da brani energici come Ready e Follow your fire, fino a melodie più acustiche, come Angel e The One.

Durante l’esecuzione del brano Angel, la band ha lasciato le rispettive postazioni per schierarsi di fronte al pubblico, in una toccante interpretazione della canzone dedicata ad una fan scomparsa durante un loro concerto.

The One è invece la canzone più suonata ai matrimoni irlandesi ed è facile capirne la ragione. Steve Garrigan, il cantante, era l’unico sul palco durante il brano romantico, in compagnia della sua chitarra e il pubbico che cantava con lui.

kodaline-foto-concerto-milano-28-ottobre-2018-03.jpg

[Foto di Music Attitude||Mairo Cinquetti]

Stupisce invece la scelta di Raging nella scaletta, hit del 2016 in collaborazione con Kygo mai comparsa negli album della band. Ammetto che avrei preferito venisse sostituita con uno dei nuovi brani di Politics of living, come Temple Bar o Hide and Seek.

event-poster-9534054.jpgLa canzone annunciata come chiusura è stata la ballata dal secondo album Love will set you free. Ma il pubblico, non soddisfatto, ha reclamato a gran voce “All I want” e I Kodaline sono tornati sul palco pochi minuti dopo per interpretarla, chiudendo in grande stile con uno dei loro maggiori successi: High Hopes.

L’atmosfera della serata era viva, con un grande coinvolgimento da parte del pubblico e della band. Una giornata che non dimenticherò tanto presto!

 

Ecco la scaletta completa della serata:

Follow you fire

Brand New Day

Ready

Honest

Brother

Shed a Tear

Head Held High

The One

Angel

I Wouldn’t Be

Love like this

One Day

Born Again

Raging

Love will set you free

All I Want

High Hopes

71lnZd8pNXL._SL1500_.jpg

Se non avete ancora acquistato Politics of living, trovate l’album su amazon al prezzo di 14,29€

 

Curiosità

Giveaway di Halloween!

Buona sera a tutti i lettori del blog!

In occasione di Halloween il blog regalerà un libro a tema ad un fortunato vincitore!

Untitled design(8).png

Partecipare è semplicissimo, vi basterà:

Andare su uno dei miei social, Facebook o Instagram e:

🦇 Mettere Mi piace o seguire pagina Il lettore curioso, se non lo avete ancora fatto
👻 Commentare sotto al post del concorso con scritto “partecipo”
☠️ Condividere il post in modalità pubblica o nelle stories

Vi verrà assegnato un numero e avrete tempo per partecipare fino al 31 ottobre alle ore 12.00
L’estrazione avverà nel pomeriggio.
La partecipazione è valida solo se commentate sotto al post originale.

Vi aspetto numerosi!

Curiosità

10+ cose da fare nella serata di Halloween

Buongiorno a tutti i lettori del blog! Come anticipato ieri oggi voglio condividere con voi alcune idee per trascorrere una serata all’insegna del divertimento nella serata più spaventosa dell’anno. Ovviamente non mancate di farmi sapere come passerete voi Halloween!

  1. PARTECIPARE A UN EVENTO A TEMA

Quasi ogni borgo d’Italia per l’occasione organizza un evento a tema. Vi basterà controllare la programmazione dei paesi nei dintorni per immergervi in una caccia al fantasma in piena notte per i più temerari, o in una visita guidata di un castello per una serata più tranquilla. Io parteciperò a un bellissimo evento che si terrà a Grazzano Visconti, con spettacoli di fuoco e combattimenti tra mostri, demoni e cacciatori.

jack-o-lanterns-3735386_960_720.jpg

2. SFORNARE DEI DOLCI “MOSTRUOSI”

Ad Halloween potete lasciare andare la vostra creatività in cucina, senza avere paura di osare. Sul web trovate tantissime ricette golose e divertenti con cui sbizzarrirvi!

sweet-316373_960_720.jpg

3. LEGGERE UN LIBRO HORROR

Da Stephen King a Edgar Allan Poe, sono diversi gli autori che potranno farvi compagnia nella serata del 31 ottobre. Quale atsmofera è più suggestiva per leggere un racconto dell’orrore?

Qui trovate una lista di consigli letterari in pieno stile Halloween!
4. FARE DOLCETTO O SCHERZETTO

So che Dolcetto o Scherzetto è un’attività tipicamente americana, ma se abitate in un luogo che abbraccia la cultura moderna potete provare ad andare di casa in casa chiedendo dolci, e se sarete fortunati magari riuscite a portare a casa qualche dolcetto!

A questo proposito vi racconterò un anedotto della mia infanzia. Più di dieci anni fa a me e un’amica era venuta la “brillante” idea di fare dolcetto o scherzetto nel mio paese d’origine (abitato soprattutto da anziani). Halloween aveva appena iniziato a diffondersi tra i giovani, e così avevo deciso di organizzare una festa con le amiche. Io e un’altra bambina, al termine della festicciola, avevamo deciso di andare a suonare nelle case del vicinato chiedendo dolci. Non vi dico le reazioni degli anziani, che non riuscivano a capire che cosa stessimo facendo! Alla fine siamo riuscite a raccimolare qualcosa come mezza barretta di cioccolato, ma ci siamo divertite molto!
5. GUARDARE UNA MARATONA DI PUNTATE DI SERIE TV DEDICATE AD HALLOWEEN

Ogni anno in televisione vengono riproposte puntate di serie tv, soprattutto comedy, ambientate durante Halloween. Iconiche sono ad esempio le puntate di Modern Family o dei Simpson dedicate a questa festività!

2x06-Hallowen.jpg

6. GUARDARE UN FILM HORROR

Se amate il genere Halloween è la serata perfetta per guardare un film horror! Qui trovate diverse idee.
7. RIEMPIRSI DI DOLCI

Se in questa serata volete lasciarvi andare e riempirvi di dolcezze siete più che giustificati! Caramelle gommose, cioccolato e tanto altro non possono mancare di fronte a un bel film!

Su amazon o nei supermercati trovate tantissime caramelle a tema.

candy-corn-1726481_960_720.jpg

8. OSARE CON IL MAKE UP

Halloween è la serata perfetta per sperimentare con il make up, utilizzando magari quei toni più particolari che di solito preferite evitare.

sugar-skull-1863198_960_720.jpg

9. HALLOWEEN A GARDALAND

Se abitate nei pressi di Gardaland potrebbe essere un’ottima idea trascorrere l’intera giornata in uno dei parchi divertimenti più belli d’Italia, che per l’occasione si trasforma completamente con luci, spettacoli e tanto altro!

Qui tutte le info e i prezzi.

10. ANDARE AL CINEMA

Controllate i cinema della vostra zona perché potrebbero organizzare delle proiezioni dedicate alla serata di Halloween.

Proprio in quei giorni nelle sale inoltre uscirà Piccoli Brividi 2: I fantasmi di Halloween.

locandina.jpg

“Il film diretto da Ari Sandel, è ambientato durante la notte Halloween e narra di due ragazzi che in una casa abbandonata della cittadina di Wardenclyffe trovano un manoscritto un tempo appartenuto a Robert L. Stilne intitolato “Haunted Halloween”.
Appena aperto, ecco che spunta fuori Slappy, che insieme ai suoi alleati mostri comincia a “organizzarsi” per trasformare la Notte delle streghe nell’Apocalisse.
Ad aiutare i due giovani amici sarà la sorella di uno di loro.”
11. ORGANIZZARE UNA FESTA IN CASA

Nessuna festa nei dintorni soddisfa il vostro interesse? Perché non organizzate un party con gli amici a casa vostra? Potete dare sfogo allo schef che si nasconde in voi, magari con un menù dedicato alla regina dell’autunno: la zucca!

Un’idea in più per la serata: intagliare le zucche in pieno stile Halloween!

halloween-3707858_960_720.jpg

Spero che queste idee vi siano piaciute! E voi come trascorrerete la serata?

Se ti è piaciuto questo post vedi anche:

Curiosità

La mia “Halloween Shopping Wishlist”: 5 prodotti da non perdere nella notte più spaventosa dell’anno

Buongiorno lettori e buon inizio settimana! Come state?

Mancano nove giorni alla notte più spaventosa dell’anno, di che cosa sto parlando?

Di Halloween ovviamente!

Per prepararci al 31 ottobre ho preparato per voi una wishlist di prodotti che vorrei avere per l’occasione, per trascorrere una serata dall’atmosfera perfetta!

DECORAZIONI

Luci a forma di zucca || Prezzo 12,99

61q0ej1JT7L._SL1500_.jpg

DOLCI

Secchiello 1 kg di dolci || Prezzo 34,99€

Per tutti i golosi 1 kg di caramelle e dolcezze varie (Kinder Cereali Mini, Kinder Bueno Mini, Kinder Maxi Mini Kinder Schoko-Bons, Caramelle di Dracula, Haribo Halloween caramelle, Haribo Happy Cola, Haribo Roulette e Haribo Caramelle Orsetti D’Or).

91EC92B3WfL._SL1500_.jpg

 

FILM

Into the woods || Prezzo 14,95

Siccome sono una fifona e non amo i film horror opterei per Into the Woods, pellicola in pieno stile Halloween, ma che mi permetterebbe di dormire alla notte!

 

“Una rivisitazione in chiave moderna delle più amate fiabe dei fratelli Grimm, in cui si intrecciano le trame di alcuni racconti, per esplorare le conseguenze delle avventure e dei desideri dei personaggi. Questo musical intenso e ricco di umorismo rivisita le fiabe classiche di Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Jack e il fagiolo magico e Raperonzolo, unendole tra loro tramite una vicenda del tutto nuova incentrata su un panettiere e sua moglie, sul loro desiderio di formare una famiglia e sul rapporto con la strega che ha gettato su di loro un maleficio.”

ABITO

Abito da mago Harry Potter || Prezzo 77,10€

Da fan di Harry Potter non può ovviamente mancare l’abbigliamento a tema, rigorosamente tassorosso!

91rxk2RVYjL._SX679._SX._UX._SY._UY_.jpg

LIBRO

Il gatto nero || Prezzo 2,46€

index.jpg

In un blog che parla soprattutto di libri ovviamente non può mancare il racconto del terrore Il gatto nero di Edgar Allan Poe! Trovate altre idee di lettura in questo post.

Domani non perdetevi il mio post dedicato alle cose da fare nella serata di Halloween. Tante idee per trascorrere una notte spaventosa all’insegna del divertimento!

Curiosità

CONTEST #Ilmisterodellacasadeltempo || DeA Planeta

Ciao a tutti i lettori del blog! In questo sabato sera voglio segnalarvi un’iniziativa organizzata da DeA Planeta. Scopriamo insieme di che cosa si tratta!

“È la notte di Halloween. Siete in una casa dove regna la magia e mille orologi con il loro tic tac scandiscono un tempo senza regole.
Un terribile segreto sta per abbattersi sulla vostra vita e quella dei vostri compagni di avventura. Il futuro del mondo è ormai solo una questione di tempo.

Chi vorreste avere accanto a voi?”

unnamed.jpg

Condividete questo post sulla vostra bacheca utilizzando #IlMisteroDellaCasa. Taggate due amici che vorreste avere al vostro fianco in questa avventura e scrivete perché. I 5 fortunati che saranno più originali, secondo l’insindacabile giudizio della redazione, potranno ricevere una copia del romanzo per un Halloween davvero da paura! Cosa aspettate? Avete tempo fino al 28 ottobre!

Clicca QUI per Facebook
Clicca QUI per Instagram


Potete acqusitare il libro su amazon.

“È una tiepida sera di fine estate quella in cui Lewis Barnavelt, dieci anni e una valigia consumata tra le mani, si ritrova davanti al cancello di una casa misteriosa. La sua nuova casa. Da quando i genitori sono morti in un terribile incidente d’auto, nulla è più stato come prima. Lewis si è lasciato tutto alle spalle e si è trasferito dall’altra parte del Paese. A casa dello zio Jonathan. Non l’ha mai conosciuto, ma quello che ha sentito dire di lui non gli piace per niente. Lo zio Jonathan è sempre stato il più eccentrico della famiglia, un fumatore incallito e un giocatore d’azzardo. E ora dovrà prendersi cura di lui. Ciò che aspetta Lewis però supera ogni immaginazione: una casa che nasconde passaggi segreti, sortilegi e illusioni, e uno zio che si dedica all’occultismo e alla magia insieme alla stravagante vicina. Lewis non riesce a credere ai propri occhi e comincia a cimentarsi con le arti magiche in prima persona. Almeno fino alla notte di Halloween. La notte in cui commette uno spaventoso errore, riportando in vita la crudele e potente strega che abitava nella casa prima dello zio…”

Curiosità, Scrittura

Self publishing: 5 cose che avrei voluto sapere prima di autopubblicare il mio romanzo

Buongiorno popolo di WordPress! Oggi, per la sezione di scrittura del blog, affrontiamo un tema che mi riguarda da vicino, ovvero l’autopubblicazione. Se ancora non lo sapete ho infatti da poco pubblicato il mio primo romanzo fantasy, scritto a quattro mani insieme alla mia migliore amica. Sono passati circa quattro mesi dall’uscita di Somnium e mi sono accorta che ci sono alcune cose che avrei voluto sapere prima di pubblicarlo. Ecco quali sono!

∼ Il vero lavoro inizia dopo la pubblicazione

Ok, lo ammetto. Mentre scrivevo il libro pensavo che una volta pubblicato avrei iniziato a guadagnare tantissimi soldi, che avrei potuto lasciare il mio lavoro e scrivere a tempo pieno. Mi vedevo già in cima alle classifiche fantasy dei bestseller, a fare compagnia ai miei idoli.

giphysac.gif

Ovviamente non è andata così, non basta autopubblicare un libro e sperare che magicamente scali le classifiche. Il vero lavoro inizia quando il romanzo è già stato scritto. Autopubblicare significa lavorare con impegno e costanza, continuare a promuoversi ogni giorno.

∼ La concorrenza è altissima

Mi sono resa conto quanto fosse spietata la concorrenza soltanto quando Somnium è diventato una realtà. Il self publishing è la scelta più adottata dagli autori che sognano di diventare tali e pertanto la concorrenza è davvero alta.

Perché un lettore dovrebbe comprare il nostro libro quando ha decine di migliaia di scelte a sua disposizione?

∼ Strategia di marketing

Se potessi tornare indietro penserei sicuramente a una strategia di marketing efficace. Con Somnium ci siamo un po’ lanciate nel mondo del self senza ideare davvero una strategia di promozione e più di una volta mi sono trovata in difficoltà.

mobile-phone-1917737_960_720

∼ Scegliere la piattaforma giusta

Le opportunità per l’autopubblicazione sono tantissime. Esistono diverse piattaforme che permettono di pubblicare, stampare e distribuire il proprio libro in tutto il mondo. Avrei voluto prendere meno alla leggere questa decisione, in quanto abbiamo avuto molte difficoltà da quando è uscito Somnium. Siccome siamo ancora sotto contratto preferisco non parlarne pubblicamente ancora, ma molto probabilmente in futuro lo farò.

∼ Non lasciarsi abbattere dai giudizi negativi

Su questo ultimo punto della lista ammetto di dover ancora lavorare, ma è nella mia natura perciò non so se la situazione cambierà mai. La verità è che i giudizi negativi ci saranno e possono ferire, ma è nella norma. È impossibile piacere a tutti o sperare che la nostra opera comunichi tutto ciò che avevamo da dire a ogni lettore. Anche i più grandi scrittori hanno ricevuto giudizi negativi!

Ad ogni modo penso che se un opinione negativa è costruttiva, può essere una buona occasione per imparare dai propri errori e fare meglio la prossima volta!

Spero che questa lista possa esservi utile, alla prossima!

giphy.gif

p.s Non dimenticate di farmi sapere se questo tipo di articoli sulla scrittura vi piace, perché ho altre idee in cantiere che mi piacerebbe condividere!

Se siete interessati al mio libro lo trovate qui, in offerta al momento a 0,99€.