Recensioni, Scovato in libreria

[Recensione] Il Baco da Seta – Robert Galbraith (J.K Rowling)

Ciao a tutti, come procede la settimana?

Io ho finito giusto ieri di leggere Il baco da seta di J.K Rowling, secondo capitolo della serie di gialli pubblicata con lo pseudonimo Robert Galbraith. Vi lascio alla sinossi del romanzo e poi alla mia opinione in merito. (Potete trovare la recensione del primo libro qui)

51KBvHgzBML._SX335_BO1,204,203,200_

Londra. L’eccentrico scrittore Owen Quine non si fa vedere da giorni. Non è la prima volta che scompare improvvisamente, ma non è mai stato via così tanto tempo e la moglie ha bisogno di ritrovarlo. Decide così di assumere l’investigatore privato Cormoran Strike per riportare a casa il marito. Ma appena Strike comincia a indagare, appare chiaro che dietro la scomparsa di Quine c’è molto di più di quanto sua moglie sospetti. Lo scrittore se n’è andato portando con sé il manoscritto del suo ultimo romanzo, pieno di ritratti al vetriolo di quasi tutte le persone che conosce, soprattutto di quelle che ruotano attorno al suo mestiere. Se venisse pubblicato, il libro di Quine rovinerebbe molte vite: perciò sono in tanti a voler mettere a tacere lo scrittore…

Cormoran Strike è un veterano rimasto ferito in guerra, che lavora come investigatore privato a Londra. Aiutato dalla sua assistente Robin, si mette sulle tracce di Owen Quine, uno scrittore che risulta scomparso. Quella che però appare come una semplice fuga, si rivela essere molto più misteriosa. Il fattore scatenante, sembra infatti essere il manoscritto del suo nuovo romanzo, che mette in cattiva luce molte delle conoscenze di Quine.

Se nel primo capitolo non conoscevamo granchè della vita del protagonista Cormoran Strike, Il baco da seta ci offre una visione più ampia della sua vita, permettendoci di conoscerlo meglio e quindi provare empatia per il personaggio. La stessa cosa accade per Robin, anche se le pagine dedicate a lei sono talmente scarse, che risulta quasi marginale. Tuttavia i due personaggi interagiscono tra loro molto di più, seppur mantenendo un rapporto quasi distaccato e professionale, fatta eccezione per alcuni episodi.

La trama ha risvolti più macabri del precedente, adatti ad un pubblico più maturo. Lo si evince, oltre ai temi trattati, anche dalla maggiore complessità della scrittura e dai dialoghi. Come il precedente, anche il Baco da Seta è un romanzo corposo (550 pagine circa). A mio parere alcune parti potevano essere ridimensionate, lo scritto sarebbe risultato più fluido. In alcuni momenti infatti, mi sono ritrovata sopraffatta dai dialoghi e dalle descrizioni troppo lunghe.

Il caso non mi ha coinvolta come il precedente, non mi ha tenuta incollata alle pagine come Il Richiamo del Cuculo, ero più interessata alle vite private dei protagonisti, che al caso stesso. Se nel precedente avevo lamentato il fatto che non si parlasse abbastanza di Cormoran, in questo capitolo sono stata soddisfatta, scoprendo qualcosa in più sul suo passato.

Anche questa volta non sono arrivata alla soluzione, ma forse ho solo un pessimo fiuto per gli indizi!

Il mio voto per questo romanzo è di 3,5 su 5.

Sono pochi gli scrittori che hanno il talento della Rowling, la sua scrittura è magistrale e su questo non c’è alcun dubbio, però a mio parere alcune cose potevano essere migliorate. In questo caso vige la regola del less is better, ovvero meno pagine avrebbero garantito più scorrevolezza. Un encomio speciale per la caratterizzazione dei personaggi, in cui J.K Rowling è sempre la migliore!

Non nego di essere rimasta un po’ delusa, ma nel complesso è sicuramente una buona lettura. Sono curiosa di leggere il prossimo!

Voi lo avete letto? Fatemi conoscere la vostra opinione nei commenti!

Potete acquistare Il baco da seta al prezzo di 10,97€ su amazon o gli altri romanzi della serie, Il richiamo del cuculo e La via del male.

 

Annunci

12 pensieri riguardo “[Recensione] Il Baco da Seta – Robert Galbraith (J.K Rowling)”

  1. La coppia Rowling+gialli mi mette un sacco di curiosità…adoro i gialli e sono d’accordo con te nel dire che “sono pochi gli scrittori che hanno il talento della Rowling…” non ho ancora letto questi libri sotto pseudonimo, ma credo che alla prima occasione in libreria non mancheranno nel mio carrello!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...