Dal libro al film, Libri e serie tv

Golden Globe 2018: Tutte le serie tv e i film tratti da libri candidati al premio

Buona domenica a tutti! Di solito non pubblico articoli alla domenica, ma oggi voglio fare un’eccezione, perchè stanotte verranno trasmessi i Golden Globe 2018! Ammetto di avere un debole per questo tipo di eventi, che seguo immancabilmente ogni anno.

Come ogni anno anche tra i candidati del 2018 sono presenti diversi film tratti da libri, scopriamo insieme di quali si tratta.

I FILM

Si è conquistato tre nomination il film Chiamami col tuo nome, del regista italiano Luca Guadagnino e girato in Italia nel 2016. Chiamami col tuo nome è tratto dal libro omonimo dello scrittore André Aciman, ed è ambientato nella riviera ligure nel 1988.

Jessica Chastain è candidata al premio come miglior attrice in un film drammatico, per la sua interpretazione in Molly’s Game. Il film è basato sulle memorie di Molly Bloom, una giovane sciatrice olimpica che è diventata organizzatrice di un giro di poker clandestino. In italia il libro uscirà a febbraio con il nome Il gioco di Molly.  Il film è stato candidato anche come miglior sceneggiatura.

molly.jpg

vic.jpgLa pluripremiata Judi Dench è in lizza come miglior attrice in un film di genere comedy o musical con Victoria & Abdul, film che ripercorre il rapporto tra la Regina Vittoria e il suo segretario indiano Abdul Karim. La pellicola è basata sul libro Victoria & Abdul di Shrabani Basu.

Altra attrice pluripremiata, Helen Mirren è candidata nella stessa categoria per il film Ella e John – The leisure seeker. La pellicola è tratta dal libro In viaggio contromano di Michael Zadoorian.

in.jpgPoche storie, Ella e John hanno deciso: partiranno. Chi se ne frega dei divieti e delle ansie dei figli, al diavolo medici, paramedici, rompiscatole che ti ammorbano a suon di esami prescrizioni precauzioni. Ella ha più problemi sanitari di un paese del Terzo mondo, John non ricorda come si chiama sua moglie, ma insieme “formano una persona intera”. Di cose grandiose, se ne possono fare anche all’ultimo round. Anche dopo una vita che non ha nulla di straordinario. E allora? Si parte e stop. In barba a ogni cautela, ogni pallosa ragionevolezza, a ottant’anni suonati Ella e John balzano sul loro camper – un vecchio Leisure Seeker – e attraversano l’America da Est a Ovest.

Anche la cantautrice Mary J. Blige ha ottenuto una nomination come miglior attrice non protagonista, per il film Mudbound. Mudbound è l’adattamento cinematrografico di Fiori nel fango.

SERIE TV

Tra le candidature a miglior serie tv drammatica troviamo invece Game of Thrones, tratta ovviamente dalle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R Martin e The Handmaid’s tale, candidata a tre premi. The Handmaid’s tale è tratta da Il Racconto dell’ancella di Margaret Atwood.

raccontoIn un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno Stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Difred, la donna che appartiene a Fred, ha solo un compito nella neonata Repubblica di Galaad: garantire una discendenza alla élite dominante. Il regime monoteocratico di questa società del futuro, infatti, è fondato sullo sfruttamento delle cosiddette ancelle, le uniche donne che dopo la catastrofe sono ancora in grado di procreare. Ma anche lo Stato più repressivo non riesce a schiacciare i desideri e da questo dipenderà la possibilità e, forse, il successo di una ribellione…

Big Little Lies è una delle serie tv rivelazione dell’anno e ci è aggiudicata ben sei nomination. La trasposizione vede nel cast Nicole Kidman e Reese Witherspoon, ed è tratta dal libro Piccole grandi bugie di Liane Moriarty.

big.jpeg

Ha fatto molto discutere invece la nomination di Katherine Langford (Hannah Baker) per Thirteen Reason Why, serie televisiva tratta dal romanzo Tredici di Jay Asher.

13.jpgQuando Clay Jensen ascolta il primo dei nastri che qualcuno ha lasciato per lui davanti alla porta di casa non può credere alle sue orecchie. La voce che gli sta parlando appartiene ad Hannah, la ragazza di cui è innamorato dalla prima liceo, la stessa che si è suicidata soltanto un paio di settimane prima. Per tutta la notte, quindi, guidato dalla voce della ragazza, Clay ripercorre gli episodi che hanno segnato la sua vita e determinato, in un drammatico effetto valanga, la scelta di privarsene. Tredici motivi, tredici storie che coinvolgono Clay e alcuni dei suoi compagni di scuola e che, una volta ascoltati, sconvolgeranno per sempre le loro esistenze.

La star di Outlander Catriona Balfe è stata nominata per la categoria miglior attrice in una serie drammatica. La nomination le è valsa per il ruolo nella terza stagione dell’adattamento della serie di romanzi di Diana Galbadon. In Outlander interpreta Claire Randall, un’infermiera che dal 1945 si ritrova improvvisamente nella Scozia del 1743. La saga comprende numerosi romanzi e inizia con La straniera.

out.jpg

Tra i canditati troviamo anche Jessica Biel per The Sinner, serie tratta dal romanzo omonimo di Petra Hammersfahr e Robert De Niro per The Wizard of Lies, film per la tv basato sulla biografia del criminale Bernard Hoffman.

Avete visto qualcuna di queste trasposizioni o letto alcuni dei libri? Fatemi sapere nei commenti!

Annunci

23 pensieri riguardo “Golden Globe 2018: Tutte le serie tv e i film tratti da libri candidati al premio”

  1. Io ho letto e visto Tredici, perché ne dovevamo parlare a scuola.
    Il libro è più concentrato sulla tematica del suicidio, gli altri argomenti passano leggermente in secondo piano, ma fa capire come ogni cosa influenzi su un’altra. Un’offesa può portare ad una più grossa e così via.
    La serie tv è più pesante, perché tutto ciò che succede alla ragazzina suicida è più esagerato e ti fa immergere completamente in lei. Ma non so se è riuscito a rendere così tanto l’idea che il suicidio non è la risposta..

    Piace a 3 people

    1. Per me la serie televisiva non è riuscita bene nell’intento. Anzi, sinceramente mi ha fatta stare male, non sono riuscita a guardarla tutta 😰 volevo sapere come finiva però e quindi ho guardato qualche spezzone dalla quinta o sesta puntata in poi!

      Piace a 3 people

  2. Dei film non ne ho visto nessuno, anche perché quasi tutti quelli che hai citato devono ancora uscire in Italia (han fatto solo un passaggio nei festival). In compenso venerdì sera ho visto The Greatest Showman e se non vince almeno l’Oscar per la miglior canzone è uno scandalo (This is me è davvero bellissima)

    Piace a 2 people

    1. Si è vero, ho in programma infatti di guardare i più interessanti quando usciranno. Un peccato che escano sempre dopo questo tipo di eventi. Per quanto riguarda il film da te citato ho intenzione di andarlo a vedere, ma penso che ascolteró la canzone prima di andarci 😊

      Piace a 1 persona

  3. Ottimo articolo! Spero tantissimo che, fosse anche uno su dieci, gli spettatori dicano “ehi ma c’è un libro dietro questo capolavoro, quasi quasi invece di aspettare il sequel o la seconda stagione ecc. me lo leggo”. O, come faccio io ogni tanto, cerchino di capire quale sarà il prossimo libro che verrà sceneggiato e lo facciano girare . Spero vinca Il racconto dell’ancella, il riadattamento è meraviglioso quanto il libro!!! E magari farà venire voglia a qualcuno di leggere gli altri della Atwood (altrettanto macabri e geniali!).

    Continua a diffondere la lettura 💛

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...