Pubblicato in: mode e fenomeni letterari

Mode e fenomeni editoriali ∼ le conseguenze del fenomeno 50 sfumature

Qualche anno fa non riuscivo a entrare in una libreria senza essere letteralmente invasa da letture erotiche/sadomaso. Pile su pile di libri di genere, al centro del quale troneggiava la famosa trilogia di E.L James: 50 sfumature di grigio. Era appena esploso il boom di Christian Grey e Anastasia Steele, non si parlava di altro, e le librerie sembravano offrire  solamente libri sulla falsa riga di 50 sfumature. Era una corsa a chi riusciva a pubblicare per primo e imitare il successo di E.L James, con il risultato che le trame e le copertine erano tutte identiche tra loro.

50s

Ma perché 50 sfumature ha avuto il successo maggiore?

Probabilmente perché è stato il primo a essere stato notato tra il pubblico, e alla fine il passaparola e il marketing hanno fatto il resto. E poco importa la scrittura “acerba” o i personaggi piatti, non sempre il successo (purtroppo) è determinato dalla qualità dei contenuti.

cross.jpg

Le serie uscite negli ultimi anni hanno tutte in comune gli stessi princìpi:

  • Il protagonista maschile è un uomo tra i 25 e i 35 anni, in una posizione lavorativa di potere, è ricco e il ragazzo più bello sulla faccia della terra (OVVIAMENTE). Nonostante sia circondato da decine di donne stupende alla fine è sempre attratto dalla protagonista (vedi punto 2).
  • La protagonista femminile è solitamente una ragazza con un reddito non tanto elevato (a parte qualche rara eccezione) o studentessa squattrinata. Nonostante sia una donna che non si valorizza con trucco o abiti riesce a far voltare la testa e tutti gli uomini, compreso ovviamente il Christian Grey della situazione.
  • Ad un certo punto della “trama” il protagonista maschile tra cene romantiche, regali costosi e voli in jet privati, introdurrà la protagonista femminile a pratiche sessuali particolari (BDSM).
  • Dopo un iniziale riluttanza la ragazza si farà coinvolgere nel suo mondo. La storia verrà spezzata da un improvviso litigio che separerà momentaneamente la coppia, che poi si ritroverà amandosi più di prima. Nel bel mezzo del libro, o della serie di libri, farà la comparsa un terzo o anche quarto personaggio che concorrerà per l’amore di uno dei due protagonisti. Il tutto condito da pagine intere di descrizioni di pratiche sessuali e dialoghi assurdi. E alla fine vissero felice e contenti. Eh già.

Che cos’ho dimenticato? Ah si, spesso questi romanzetti sono nati da fan fiction su personaggi famosi: beh si spiegano molte cose…

50.jpg


E voi vi siete fatti condizionare dal fenomeno 50 sfumature? Io ahimé, ammetto di aver letto la serie in tempi passati, tempi che preferirei dimenticare!

Se ti è piaciuto questo articolo perchè non visiti anche: [NUOVA RUBRICA] mode e fenomeni editoriali ∼ La moda dei libri con i cupcake ?

 

Autore:

Una sognatrice che ama la lettura e la scrittura. Potete seguirmi sul mio blog Il Lettore Curioso!

18 pensieri riguardo “Mode e fenomeni editoriali ∼ le conseguenze del fenomeno 50 sfumature

  1. Mi hai fatto morire con questo post 😂😂 comunque, io non ho mai letto nulla che si rifacesse sfacciatamente a 50 sfumature. Però allo stesso tempo mi rammarico di non aver mai letto questa trilogia che ha fatto così tanto scalpore🤔 anche solo per curiosità e per cercare di comprendere il fenomeno scatenato da E.L. James
    Comunque bellissimo articolo ✌️

    Mi piace

      1. Hahahahahahahahah😂 il problema è che con dei libri del genere si ha vergogna ad andare a prenderli in biblioteca, ma allo stesso tempo non si vuole spendere nemmeno un centesimo per siffatte opere 🙊✌️

        Liked by 1 persona

  2. ammetto di averlo letto, ma solo a causa del trailer del film. Mi sono fatta ingannare dal bel faccino di Jamie Dornan e ho letto la trilogia per curiosità. Ovviamente è stata una lettura così frivola e in alcuni punti volevo chiedere all’autrice se pensasse a qualcosa di diverso oltre all’esclamazione “Oddio” e simili! Però staccare con queste letture a volte serve 🤓

    Liked by 1 persona

  3. Sono stati brutti tempi. Tempi che hanno dato inizio anche ad altri improbabili autori che hanno voluto ricalcare ‘sta strada.
    Ha fatto boom semplicemente perché alla massa sembrava una cosa nuova, all’avanguardia, e metti il sistema annacquato dello young adult di quattro soldi con un moralismo scialbo e lesivo piuttosto che profondo e ricercato, metti il solito stereotipo del romanzo erotico, ossia character dominante e character che si fa dominare, metti un sistema sequenziale senza capo né coda, uno stile narrativo che è orrido… et voilà.

    Lo dico sempre e lo ripeto: queste sono piccole macchie che testimoniano la progressiva decadenza di questo settore artistico.

    Bell’articolo. Ti leggo spesso 🙂 Continua così!

    Liked by 1 persona

    1. Un’ottima analisi. Concordo su ogni punto da te citato! In effetti più avanti mi soffermeró anche sullo young adult da te citato, che nonostante qualche rara eccezione sta confezionando prodotti sempre più indecenti…

      Ti ringrazio per i complimenti e per essere passato ☺

      Liked by 1 persona

  4. Ho letto la trilogia di 50 sfumature nell’estate in cui ha fatto la sua comparsa sugli scaffali italiani… E mi era anche piaciuta quella volta! Ora ho messo la testa a posto e mi sono resa conto della qualità alquanto scadente lol

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...