serie tv

The English Game || recensione flash della nuova serie dal creatore di Downton Abbey

Julian Fellowes, creatore di Downton Abbey, è tornato con una nuova serie storica a tema calcistico: The English Game.

Nell’Inghilterra di fine ottocento, una squadra locale di calcio, formata da operai di una fabbrica di cotone, riesce ad arrivare ai quarti di finale della FA Cup con l’aiuto di due calciatori scozzesi. La squadra, il Darwen, deve affrontare la Old Etonians, un team formato dalla borghesia londinese.
Oltre a concorrere per la coppa, gli abitanti di Darwen devono affrontare le difficoltà di una piccola cittadina industriale, tra diminuzioni del salario e scioperi.

Premetto di non essere affatto appassionata di calcio, ma ho voluto iniziare la serie per l’ambientazione storica e l’impronta di Julian Fellowes.
Essere appassionati dello sport non è fondamentale per apprezzare questa serie, ma di certo aiuta a comprendere meglio la passione che muove i protagonisti.
La serie si focalizza sulla vera storia dei calciatori Fergus Suter e Arthur Kinnaird, che hanno fatto la storia del calcio inglese e hanno creato le fondamenta di uno sport che oggi è seguito in tutto il mondo.

I personaggi principali sono ben raffigurati, ma non sono solo loro a spiccare. Anche le controparti femminili hanno una propria storyline e sono costrette ad affrontare gli svantaggi e le ingiustizie dell’epoca, in una realtà dominata dal maschilismo.
Non è nulla di nuovo, certo, ma ho apprezzato che gli scrittori non si siano focalizzati solo sui membri delle squadre calcistiche.

La serie mostra i progressi e il successo del calcio, che è passato dall’essere uno sport dove il compenso economico dei giocatori era vietato, a diventare uno dei settori economici più potenti del mondo.
Mi ha colpito che The English Game abbia ricevuto alcune recensioni poco favorevoli, perché a mio parere è ben fatta e interessante da seguire anche per i non appassionati.

6 pensieri su “The English Game || recensione flash della nuova serie dal creatore di Downton Abbey”

  1. Proprio la settimana scorsa ho finito di vedere Downton Abbey (mi manca il film uscito l’anno scorso , ma provvederò presto). Non sapevo che questa serie venisse dalla stessa penna, e finora l’ho snobbata per il tuo stesso motivo, ossia la scarsa passione per il calcio. Vediamo, magari le darò una possibilità.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...