Curiosità

Fenomeno Wattpad: quando una visualizzazione conta più della qualità

Buon pomeriggio a tutti i lettori del blog, come procede la settimana? Sono stata un po’ altanelante nella community, ma prometto di recuperare presto!

Oggi voglio parlarvi di un fenomeno di cui vi avevo già accennato in passato, ma che voglio analizzare più nel dettaglio: Wattpad.

Wattpad è una piattaforma online nella quale gli utenti possono pubblicare le proprie fan fiction o storie originali. Funziona come un vero e proprio social network, attraverso commenti, like e visualizzazioni.

watt

Da quando è uscito After, la serie di Anna Todd scoperta proprio su Wattpad, è come se le case editrici avessero iniziato una vera e propria corsa all’ultimo like. Se consideriamo che alcune di queste storie hanno milioni di visualizzazioni è facile capire perché il sito è visto come una facile fonte di guadagno. E così, autrici ancora lontane dalla maggiore età diventano scrittrici pubblicate da grandi case editrici. È il caso dell’italiana Cristina Chiperi con il suo più recente Starlight, diventata famosa per My dilemma is you, edito Fanucci, che ha ottenuto con la sua storia oltre 7 milioni di visualizzazioni.

my.jpg

Non stupisce quindi che abbia scalato la classifica di vendite appena uscito e come lei è il caso di tante autrici da tutto il mondo.

Come avrete compreso dal titolo non mi posso dichiarare una fan di questo fenomeno, che preferisce le vendite a discapito della qualità, che in molti casi è davvero bassa. Non possiamo stupirci considerando che molte delle autrici hanno quindici anni o poco più, il loro stile è acerbo e i temi trattati davvero superficiali.

Credo che Wattpad sia un bellissimo modo di condividere le proprie storie e interagire con la community. Il problema, a mio parere, non sono le autrici stesse, bensì le case editrici che hanno visto nella piattaforma un modo per fare soldi facili.

E voi cosa ne pensate di questo fenomeno? Fatemi sapere nei commenti!

 

Annunci

49 pensieri riguardo “Fenomeno Wattpad: quando una visualizzazione conta più della qualità”

  1. È un bel modo per esprimersi & conoscere gente con le tue stesse passioni, ma non sono d’accordo nella pubblicazione dei libri scritti da ragazzini. Come hai detto tu, sono di bassa qualità e io aggiungo che sono pure pieni di cliché. Troverei più giusto se rimanesse un social network per giovani e basta

    Piace a 6 people

    1. Magari un giorno verrà scovata “l’eccezione che conferma la regola”, un ragazziono/a fenomeno della narrativa. Ma nel mentre non riesco a capire perché si ostinano a pubblicare testi di bassa qualità che tra qualche anno non stamperanno più…

      Piace a 2 people

      1. Lo spero anch’io venga trovato un ragazzino/a fenomeno, ma non credo che questo abbia il coraggio di iscriversi a Wattpad: lì ci trovi davvero dei testi che fanno venire i brividi, persino a me che faccio parte di questi “millenials”.🙈 Pubblicano queste robe semplicemente per fare dei soldi, perché sanno che i ragazzini comprano ciò. Sono più porno che altro le storie scritte, dove c’è la solita suora che incontra il bad boy di turno, prova la droga, l’alcool fino a sfondarsi e infine scoprire che può salvare il mondo. Poi c’è la solita frase tra la tipa e il bad boy: “oh i poli opposti si attraggono!!!! Sposiamoci!!!!!”.
        Io. Non. Riesco. A. Sopportarlo.👽

        Piace a 3 people

  2. Guarda ti posso assicurare che su wattpad può capitarti di leggere anche assai di peggio di My dilemma is you (del quale lessi solo un’anteprima per curiosità e che sicuramente è più adatto a ragazze più giovani di me) xD xD …è vero che alcune appartenenti a tale piattaforma sono ancora troppo giovanissime… La stessa Cristina Chiperi, con l’ultima storia (Starlight), sembra un’altra per quanto è maturata nella scrittura dalla precedente serie… allo stesso tempo, tuttavia, ci sono storie davvero belle e strutturate abbastanza bene, tipo Mess di Ilaria Soragni, Sex or Love 1 e 2 di Flavia Cocchi, e lo stesso After che per me è il Re… in tanti ci provano ad imitarlo ma… sinceramente è impossibile ❤
    Questa è la mia modesta opinione, sia chiaro, basata sull'esperienza, infatti ce l'ho anche io wattpad per curiosare qua e la, e sulle letture che ho effettuato… spero di aver dato consigli utili!
    Un abbraccio Feliscia e un bacio! :-* ❤ ❤
    p.s. non so se invierò il commento più volte perché la connessione mi sta facendo i capricci xD

    Piace a 2 people

    1. Sì, io ho citato My dilemma is you perché è uno dei più famosi ma come dici tu c’è davvero di peggio, ma come anche c’è di meglio. Solo che forse gli scritti di qualità (per qualche strana ragione) alle case editrici non interessano.
      Alla fine poi ovviamente dipende dai gusti, io non ce l’ho né con gli scrittori e neppure con i giovani lettori 🙂

      Un abbraccio 🙂

      Piace a 1 persona

  3. Mi spaventa e mi incuriosisce: da una parte è bello vedere che la scrittura sia una valvola di sfogo e svago, ma dall’altra bisogna anche saper riconoscere cosa vale e cosa non. Ormai si vedono solo storie tutte uguali in giro, con copertine altrettanto identiche.

    Piace a 2 people

  4. Wattpad, è stata una rivoluzione. Non per i lettori, ma per i così detti shooting. Poiché, attualmente, nell’era digitale, ci si avvale di ciò che ai giovani piace di più. In quanto sono proprio loro che dominano il mercato. Non mi stupisce che le CE, vadano a nozze con una storia che ha del potenziale. Una storia che promette milioni di lettori, sul web, ma non sulla carta. Il fatto è che, su wattpad ci sono milioni e milioni di storie, alcune scritte bene, altre scritte male. Storie che vengono revisionate poi, da chi ha una certa maturità nella scrittura. Quindi, molte di quelle storie, sono letteralmente stravolte. Con questo però, non voglio assolutamente dire che poi sono un buon prodotto. Io personalmente, delle poche che ho visto approdare in libreria, non ne ho letta nessuna. Mi è bastato After. 1234 e 5 perché in Italia l’ultimo libro è stato diviso in due parti 😉 Alla faccia del noi pubblichiamo talenti 😉 ❤

    Piace a 2 people

    1. Il fatto che siano stravolte mi fa pensare a com’era il prodotto originale, perché già quello che arriva in libreria a mio avviso è pessimo!
      Mi sembra che le case editrici cerchino di replicare il successo di After. Io non l’ho letto ma mi è stato regalato il seguito, Nothing More se non erro, e ne ho letto poche decine di pagine. Non sono riuscita a proseguire!

      Mi piace

  5. Di wattpad ne avevo sentito parlare, ma non abbastanza per farmi un’idea precisa. Per quanto riguarda i racconti buttati lì solo per fare cifre, purtroppo ne ho uno ben in mente acquistato su Amazon: una storia che davvero non sta in piedi, frasi sconnesse, errori grammaticali e di impaginazione e confusione nei nomi dei personaggi… orrore😢

    Piace a 1 persona

      1. Ho diversi account perché mi dimentico costantemente le credenziali 😅 adesso è da qualche mese che non entro ma dovrei chiamarmi Felicity_1993, anche se non ho mai pubblicato niente ☺ e tu?

        Mi piace

  6. Lo ignoravo, ma mi attira molto poco. Sembra che siamo di fronte ad una triplice colpa: di chi legge (e magari pure compra) queste schifezze, di chi le scrive e di chi le pubblica; l’uno mette in moto l’altro e viceversa, in un ciclo in cui forse vince il guadagno ma in cui la qualità non ha voce in capitolo; o se ce l’ha, non è abbastanza da valere la contropartita.

    Piace a 1 persona

  7. Ho scoperto Wattpad grazie a mia sorella (all’epoca appunto sedicenne) e mi aveva incuriosita per le sue funzioni e per il fatto che si potesse leggere gratuitamente. Tuttavia, nonostante abbia provato a cercare qualcosa da leggere, mi sono sempre ritrovata annoiata. Le trame, come hai detto tu, sono acerbe e personalmente mi hanno anche infastidita per la scontentezza. Per carità qualcuno di bravo a scrivere li sopra c’era di sicuro, e l’idea di creare un social dedicato ai propri racconti e pubblicarli a puntate è davvero carina… Ma che rimanga tale, e cioè solo un social su cui si scrive, da quando le case editrici hanno pubblicato alcuni di questi racconti, facendoli diventare dei romanzi veri e propri (alcuni probabilmente lo meriterebbero anche) si sono moltiplicati e cercano di imitarsi l’uno con l’altro. Cosa alquanto fastidiosa.
    In ogni caso mi hai fatto venire in mente che è un po’ che non visito il sito, quindi penso che andrò a fare una ricerca per vedere quali sono i più letti ultimamente 😉

    Piace a 1 persona

    1. Esattamente. Io non ho niente contro il sito o chi vuole scrivere a puntate, ma più che altro come dici tu dovrebbe restare tale!
      Io ci sono stata recentemente perché cercavo qualche scritto su un film che ho visto ma non ho mai letto molto altro, preferisco leggere i libri cartacei 🙂

      Piace a 1 persona

    1. Se la tua accusa è che io abbia copiato da qualcuno non è il mio caso te lo assicuro, non che io debba giustificarmi! Per quanto riguarda gli esempi sono così famosi che è molto probabile siano stati riportati in altri articoli e ciò che ho scritto è un’opinione molto comune. Ne avevo peraltro già parlato in un mio articolo qualche mese fa, parlando delle fan fiction in generale e citando appunto Wattpad. ☺

      Mi piace

      1. Ma no, dai!
        Scherzavo! 😉

        Più che altro concordo molto col tuo punto di vista, ogni punto da te descritto mi trova d’accordo e per questo ho scritto quella frase (che ripeto, resta una semplice battuta 🙂 )

        Se non fosse stato così, non mi sarei complimentato con te per ciò che hai scritto! 😉 Cosa che invece ho fatto 😀

        Mi piace

      2. Ahaha bene scusami! 😅È che sai mettendo parecchio del poco tempo libero che ho nel blog mi spiacerebbe se qualcuno pensasse che copio gli articoli, ci rimarrei male visto il tempo che dedico su wordpress 😅
        Scusami se ho frainteso ❤

        Piace a 1 persona

  8. cosa ne penso? Nulla. Non lo frequento.
    Il fatto che delle quindicenni siano pubblicate è solo un fatto anagrafico. Le CE privilegiano i giovani passandoli come nuovi fenomeni della scrittura, quando la sostanza è assai scarsa. Come hai detto, la scrittura è acerba e non può essere altrimenti.

    Piace a 1 persona

      1. Se apriamo un catalogo vediamo che il più vecchio ha quarant’anni, a parte quelli storici che scrivono da una vita. Qualcosa vuol dire.
        Al premio Strega non sono ammessi autori di età superiore a settanta anni, come se questi fossero incapaci di scrivere storie interessanti.

        Piace a 1 persona

  9. Mi iscrissi a Wattpad per pubblicare sì, ma anche curiosa di leggere gli altri. Mi sono imbattuta in quello che hai detto anche tu: racconti scritto da mani quindicenni, con anche errorini a volte, e temi abbastanza risaputi e superficiali. Sicuramente, le case editrici, hanno guardato ai propri interessi.

    Piace a 1 persona

  10. Vedo che come sempre siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Al di là della questione contenuti, che sicuramente dipende dalla maturità artistica degli autori che va di pari passo con quella anagrafica, quello che mi preoccupa (no, il termine corretto è infastidisce) è il rendere decisamente troppo semplice un mestiere che non lo è, cioè quello di scrivere. E l’editing? Il ragionamento sul testo? Scrivere non è così facile, non basta avere due ideuzze e premere invio. E che cavolo!

    Piace a 1 persona

  11. Io non capisco nulla di economia/marketing e simili. Perché pubblicare qualcosa che non è inedito e che si può leggere gratuitamente su un sito aperto a tutti? Mi pare di aver capito che non ci si deve abbonare, no? Ed anche le quindicenni o giù di lì perché comprano il libro in versione cartacea quando stanno perennemente con il naso sullo smartphone? Io prendo spesso i mezzi pubblici e non ho mai visto un under 30 leggere un libro vero, fatto di carta ed inchiostro. Per questo trovo assurdo il fenomeno da te descritto.
    Mchan

    Piace a 1 persona

    1. Secondo me perché la fascia d’età degli utenti di Wattpad è molto bassa, parliamo di pre adolescenza e quando sono fan di qualcosa tendono ad acquistare il merchandise del proprio “idolo”, nonostante possano averlo gratis e a portata di click.
      Ma le mie sono supposizioni!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...