Interviste e Blog Tour

Le verità di Numeesville: le ambientazioni [BLOGTOUR] + GIVEAWAY

Oggi sono felice di presentarvi la terza tappa di un thriller avvincente, scritto a quattro mani dalle autrici Simona Di Iorio e Ilaria Ferraro. Non perdetevi inoltre il Giveaway per vincere una copia cartacea di questo fantastico libro (trovate tutte le info in fondo al post).

In questa tappa vi parlerò di alcune delle ambientazioni del libro. La narrazione si svolge a Numeesville, una cittadina di provincia in Canada. Scopriamo nel dettaglio qualche luogo che troverete nella storia!

~ Il Lago

Il Black Lake è uno dei luoghi più significativi della storia. È qui infatti che dieci anni prima della narrazione è morta Beth, scomparsa apparentemente per suicidio. Poco distante dal lago si trova Cape View, conosciuto come La Tana dai giovani del posto. Si tratta di una radura in mezzo al fitto della foresta, nella quale si riuniscono gli adolescenti che vogliono trovare un po’ di tranquillità. Poco più lontano, attraverso una stradina, è possibile raggiungere un punto panoramico sul Black Lake: Il Belvedere. La protagonista Sophie ha ricordi dolceamari legati a quei luoghi.

“Nei momenti più tristi, soprattutto dopo la morte di Beth, così come in quelli più felici della sua vita, Sophie è sempre venuta qui. Quando aveva bisogno di stare sola con se stessa, per riflettere, sfogarsi, piangere, ridere, prendere decisioni importanti, la particolare tranquillità di questo luogo le aveva sempre donato pace al cuore e all’anima.”

~ Casa dei Madison

Dopo la morte di Beth la casa dei Madison è rimasta disabitata a lungo (ad eccezione di qualche turista in estate), fino all’arrivo di Sophie, che l’ha presa in affitto. L’abitazione si affaccia sul Black Lake ed è raggiungibile percorrendo un sentiero poco lontano dal centro abitato.

“La casa è rimasta quella di dieci anni fa: i mobili, le stoffe, i suppellettili, persino la camera di Beth di fronte a quella dei genitori; sembra che gli inquilini se ne siano andati in quattro e quattr’otto senza portarsi via nulla. Solo l’armadio della matrimoniale è vuoto, per il resto ogni particolare che Sophie riesca a ricordare è proprio come allora, solo ingiallito e coperto da almeno un centimetro di polvere.”

Per Sophie quella casa è piena di ricordi della sua amicizia con Beth, ma le ricorda anche la relazione difficile dell’amica con il padre. Dagli abitanti del luogo la casa è considerata maledetta.

“…Sa, nessuno ha mai voluto affittare quella casa sul lago per lunghi periodi in tutti questi anni, dicono che vi si respiri un’aria… strana.»  Un misto di preoccupazione e curiosità è comparso sul suo volto.”

~ Casa di Jack

Non troppo distante dalla casa dei Madison, si trova l’abitazione acquistata da Jack, il veterinario del paese. L’uomo è riuscita ad acquistarla ad un prezzo conveniente dalla famiglia Park, che aveva fretta di andarsene da Numeesville.

~ Il centro abitato di Numeesville

Quando Sophie torna a Numeesville, nulla è mutato radicalmente. La cittadina ha ancora gli stessi negozi: la drogheria, gestita dal signor Crown; la boutique, della madre di una sua ex compagna di scuola e il Pub di Constance, oggi gestito dal suo amico Josh.

Nel centro c’è abitato si trova anche l’ufficio della polizia canadese, dove lavora l’uomo che Sophie ha un tempo amato, Chris.

~ La foresta

Uno dei luoghi ricorrenti nella narrazione è la vasta foresta che circonda la cittadina e nella quale si trovano le tenute dove vivono Sophie, Jack e Claire.

“I rumorosi silenzi dei suoi boschi riempiono l’enorme voragine nel suo cuore. L’abbondante flora spontanea rende difficoltoso procedere, ma solo addentrandosi nella foresta è possibile trovare luoghi unici, proibitivi per gli avventori più inesperti e schizzinosi. Anche a lei, come al nonno, non sono mai piaciuti i sentieri battuti dai turisti e predilige l’incontaminata selva di conifere.”


Ovviamente mancano altri luoghi e dettagli, che vi invito a scoprire leggendo il libro!

Come vi ho accennato prima, avete la possibilità di partecipare al Giveaway per vincere una copia cartacea. Ecco come fare!

Regole per partecipare:

  • segui la pagina Facebook Le verità di Numeesville & Legàmi;
  • segui tutti i blog che ospitano le tappe; (puoi seguire il mio blog iscrivendoti nella colonna a destra)
  • commenta almeno tre tappe del blogtour (ogni commento vale 1 punto, quindi se commenti tutti i post prendi 6 punti);
  • lasciaci la tua mail.

Clicca QUI per partecipare.

Vi invito a visitare anche le restanti tappe del blogtour:

Potete acquistare il libro qui.

8 pensieri su “Le verità di Numeesville: le ambientazioni [BLOGTOUR] + GIVEAWAY”

  1. L’ ambientazione che più mi attira è sicuramente il lago, il Blake Lake. Un luogo misterioso e affascinante, anche se è stato al centro dell’omicidio di Beth: mi ci vedrei proprio bene sulla sua riva con un libro in mano…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...