Curiosità

Audible: pro e contro dell’applicazione per ascoltare audiolibri

Qualche giorno fa vi ho consigliato 5 audiolibri da recuperare su Audible e oggi ho pensato di parlarvi dei pro e contro di Audible, l’applicazione più famosa per gli audiolibri.
In passato vi ho parlato spesso della mia esperienza con gli audiolibri, ma dato che gli ultimi articoli erano un po’ datati, ho voluto riprendere l’argomento.

“Audible è un servizio in abbonamento che permette di scaricare e ascoltare una vasta selezione di audiolibri. La lista di libri (oltre 60,000) tra cui scegliere spazia dai classici alle ultime uscite, ma sono disponibili anche podcast e originali Audible.”

audiolibri pro e contro

PRO

Se il tempo che avete per leggere è limitato a causa degli impegni, gli audiolibri sono un’ottima soluzione per essere multitasking.
Io, ad esempio, svolgo un lavoro manuale e gli audiolibri sono una buona compagnia durante le ore lavorative.
Se dovete affrontare frequenti viaggi in macchina o sui mezzi pubblici, gli audiolibri possono permettervi di leggere senza distogliere lo sguardo dalla strada.

Se sfruttate diverse letture nell’arco di un mese, vi ritroverete a risparmiare parecchi euro. Pagando 9,99€ avete infatti libero accesso a tutte le letture che volete. Quindi più ne ascoltate e più risparmierete.
L’offerta presente è sempre molto ricca e tra i titoli ci sono spesso nuove uscite, che cartacee e in ebook vi costerebbero di più.

Un pro da non sottovalutare è che gli audiolibri sono una risorsa preziosa per permettere a persone con difficoltà visive o cognitive di avere la possibilità di accedere alla lettura.

Come vi ho accennato nell’introduzione, Audible non offre solo audiolibri, ma anche podcast e audio serie originali. Il catalogo è diviso per tipologia di storia e genere letterario, è comodo da navigare ed è arricchito da una vetrina che si adatta agli interessi dei lettori.
Quando esplorate il catalogo dall’applicazione, potete anche leggere le recensioni del libro senza lasciare la pagina. Se siete lettori che amano leggere le opinioni degli altri, è un’aggiunta da non sottovalutare.

L’ultimo Pro che voglio citare è che Audible può essere un buon mezzo per avvicinarsi alla lettura in lingua ed esercitare lingue straniere come l’inglese o lo spagnolo. Il catalogo inglese, soprattutto, offre numerose storie non ancora tradotte in lingua italiana.

CONTRO

Uno dei contro che ho riscontrato è che non sempre la voce è adatta al tipo di storia raccontata e non tutte le voci potrebbero piacere a chi le ascolta.
Audible ha diversi narratori dal curriculum importante, come doppiatori e attori, ma la voce è un elemento estremamente soggettivo e potrebbe influenzare l’approccio alla lettura.
Mi è capitato infatti di interrompere un libro perché non mi trovavo con lo stile del narratore. Considerate che una lettura può durare anche oltre 20 ore per le letture più corpose, e può essere un tempo infinito se dovete ascoltare qualcuno raccontare una storia.

Un altro contro è che, se siete lettori veloci, potreste impiegare il doppio del tempo ad ascoltare un audiolibro di quanto fareste se lo leggeste in versione cartacea/ebook. L’audiolibro, come ho già detto, si presta bene al multitasking, quindi non sarebbe comunque tempo “sprecato”.

L’ultimo elemento negativo è che è più difficile tornare indietro e riascoltare un passaggio del libro, così come è impossibile prendere appunti o sottolineare il testo.
Se siete lettori che amano appuntare le citazioni preferite, con Audible non potete farlo.


Nel corso degli anni sono stata spesso abbonata ad Audible on & off e nel complesso è un servizio che mi sento di consigliare. Se volete consultare il catalogo degli audiolibri o abbonarvi al servizio, potete farlo qui.