Sezione Viaggi

Sulle orme di Beatrix Potter: in viaggio nel Lake District

Oggi torno con un nuovo appuntamento della rubrica “Sezione Viaggi”. Questa rubrica ha lo scopo di fornire degli spunti interessanti per l’organizzazione di un tour sulle orme dei vostri scrittori preferiti e scoprire i luoghi in cui hanno vissuto e preso ispirazione per scrivere le proprie opere.

Oggi viaggeremo in Inghilterra e più precisamente nella zona del Lake District, dove visse la scrittrice e illustratrice inglese Beatrix Potter, conosciuta principalmente per le storie di Peter il Coniglio.

Beatrix Potter si impegnò a salvaguardare l’ambiente naturale dei terreni di sua proprietà, che alla sua morte furono affidati al National Trust e oggi costituiscono una grande parte dell’area naturale protetta del Lake Distict.

Hill Top è stata la casa delle vacanze di Beatrix dal 1906 ed è visitabile anche all’interno.

1-hilltop-f61p26.jpg

A Hawkshead si trova invece la Beatrix Potter Galleryche ospita una vasta raccolta dei lavori della scrittrice (libri, acquerelli e statuine dei personaggi).

th

Yew Tree Farm a Coniston era una delle proprietà di Beatrix Potter, acquistata nel 1930. E’ comparsa anche nel film Miss Potter, dove la scrittrice è stata interpretata dall’attrice Renée Zellweger. Oggi è stata trasformata in un Bed and Breakfast, dove è possibile soggiornare immersi nel verde e gustare i prodotti della fattoria.

Inoltre, non potete farvi mancare un viaggio sul treno a vapore che collega Settle a Carlisle, che percorrendo 70 miglia, attraversa i luoghi più suggestivi dell’Inghilterra.

aisgill-jf1.jpg

In alternativa potete godervi una bella crociera sul lago Coniston, a bordo di un battello a vapore tradizionale.

A Lindeth Howe trovate la casa dove Beatrix Potter visse dal 1911 al 1913 e che successivamente donò alla madre. Si affaccia sul lago Windermere e oggi è un hotel.

CBHW109h01lg.jpg
102.jpg

L’ultima tappa è the World of Beatrix Potter Attraction a Bowness, un luogo magico dove sono stati ricreati i personaggi delle illustrazioni della scrittrice, da Peter Rabbit a Jeremy Fisher. Vi è inoltre un piccolo giardino da scoprire e un negozio di souvenir, dove acquistare un ricordino a tema.

515LHi0gnbL._SX387_BO1,204,203,200_.jpg

Spero che questo breve viaggio nel Lake District vi sia piaciuto, non dimenticate di lasciarmi un commento!

Il Lettore Curioso consiglia…Il mondo di Beatrix Potter, la raccolta di tutte le storie di Peter il Coniglio e le filastrocche di Beatrix Potter.

[Foto Credits Visit Cumbria]

Sezione Viaggi

Sulle orme dei fratelli Grimm – La strada delle fiabe

Continua la rubrica Sezione Viaggi; oggi vi porterò in Germania nei luoghi delle famose fiabe dei Fratelli Grimm. Le storie che conosciamo oggi, e che probabilmente ci venivano lette quando eravamo bambini, sono molto differenti da quelle originali più macabre e raccapriccianti. Jacob e Wilhelm rielaborarono e riscrissero le fiabe popolari. Tra le più famose ricordiamo Cenerentola, Biancaneve, Il gatto con gli stivali, Hansel e Gretel e Cappuccetto Rosso.

Il viaggio non può che cominciare da luogo natale dei Grimm, Hanau. Per ricordare i fratelli in città è stato eretto un monumento in loro onore. Nei pressi della cittadina potete inoltre trovare Il Castello di Philippsrue, con un bellissimo giardino che lo circonda.

A Steinau si trova la casa dove vissero i fratelli durante l’infanzia, che è diventata oggi un museo a loro dedicato. L’esibizione è divisa in 18 stanze e ospita i loro effetti personali, tra cui numerose prime edizioni dei loro libri.

steinau.jpg

Ci addentriamo poi nei luoghi in cui sono state ambientate le fiabe più famose. A Christenberg è stata ambientata la fiaba Hansel e Gretel e non molto lontano, il bel borgo di Marburg è stato il luogo dove i fratelli completarono gli studi di legge e iniziarono le prime ricerche per i loro libri.

Marburger_Schloss_024.jpg
[foto wikiwand]

Cappuccetto Rosso la troviamo invece nel museo Alsfelder Märchenhaus ad Alsfeld e nei boschi di Schwalmstadt, dove è ambientata la fiaba.

Alsfelder_Märchenhaus_e3.jpg

Un altro museo dedicato ai fratelli Grimm si trova a Kassel. Il Grimmwelt si estende su una superficie di 1600 metri quadrati, attraverso documenti originali, curiosità, postazioni multimediali e tanto altro. Nei dintorni merita una visita il parco collinare più grande d’Europa, il Bergpark Wilhelmshohe, con i suoi ruscelli, cascate e giochi d’acqua.

Le fiabe della Bella Addormentata nel bosco e Cenerentola prendono vita al sabato, rispettivamente nel Castello Sababurg e nel castello Burg Polle, dove vengono organizzate rievocazioni in costume per grandi e piccini.

Ad Oberweser, una curiosa cittadina tedesca, sono ambientate Il Gatto con gli Stivali e Biancaneve.

L-n.2---imm1.jpg

Non potete inoltre perdere ogni domenica la rappresentazione della fiaba del Pifferaio Magico, vedere la famosa fontana e la casa del protagonista.

Il viaggio si conclude a Brema, luogo di ambientazione della storia I Musicanti di Brema, dove verrete accolti dalla statua che rappresenta i personaggi e dove potrete assistere a uno spettacolo teatrale.

Se volete approfondire le fiabe dei fratelli Grimm e scoprire le edizioni integrali, vi consiglio Tutte le fiabe. Prima edizione integrale (29,75€) oppure Tutte le fiabe – Fratelli Grimm (2,99€). Se invece amate le storie rivisitate per i più piccoli vi propongo Le fiabe dei fratelli Grimm (14,36€) in copertina rigida, oppure Fiabe dei fratelli Grimm (5,99€) in copertina flessibile.

Qual è la vostra fiaba preferita? Fatemi sapere nei commenti!

Se ti è piaciuto questo articolo vedi anche: Come finiscono realmente le fiabe Disney

Curiosità, Sezione Viaggi

Sulle orme delle sorelle Brontë: i luoghi della loro vita

Jane Eyre, Cime tempestose e Agnes Grey sono solo alcuni dei libri scritti da Charlotte, Emily e Anne Brontë, tre sorelle vissute in Inghilterra nella prima metà dell’Ottocento. Oggi facciamo un breve viaggio letterario nei luoghi della loro vita.

Haworth, un grazioso villaggio in Inghilterra, è il luogo di nascita delle sorelle Brontë. I principali luoghi di interesse prendono il nome dalle tre sorelle e infatti la zona viene spesso chiamata Brontë Country.

Il Brontë Parsonage Museum è il museo a loro dedicato ed è stato allestito nella casa georgiana dove hanno vissuto a partire dal 1820 e dove hanno scritto i loro romanzi più celebri. Le stanze sono rimaste come all’epoca e all’interno sono esposti manoscritti, lettere e oggetti delle scrittrici.
Se non avete la possibilità di viaggiare per visitare il museo, come in questo difficile periodo, potete supportarlo visitando il loro shop online, dove potete acquistare libri delle tre scrittrici, ma anche souvenirs e poster.

[ Fonte Brontë Country]

A 5 km da Haworth troviamo Top Withens, le rovine di una vecchia fattoria che pare essere stata l’ispirazione di Emily Brontë per Cime Tempestose. Si ritiene infatti che Emily, vagando per la brughiera com’era solita fare, abbia immaginato quel luogo come la casa di Heathcliff.

[ foto visitbradford]

Nei dintorni troviamo inoltre numerosi luoghi che ricordano le sorelle, le Cascate Brontë, Thornton (il loro luogo di nascita), Ponden Hall (fattoria elisabettiana ispirazione per Cime Tempestose) o Ponden Kirk ~ Penistone Crags (la grotta delle fate menzionata in Cime Tempestose).

[ foto Ponden Hall]

La costruzione di Ponden Hall risale al 1634 e oggi è possibile soggiornare in una delle tre camere del B&B (prezzi a partire da 95 sterline).

Questi luoghi valgono sicuramente una visita e passeggiando per la brughiera inglese è impossibile non immedesimarsi nei protagonisti delle storie delle sorelle Brontë!
E voi avete mai visitato la brughiera inglese?

Sezione Viaggi

Sezione Viaggi: Sulle orme di Jane Austen

#REPOST

I fan di Jane Austen sanno bene che i suoi romanzi sono un omaggio agli splendidi paesaggi della campagna inglese, prati verdeggianti e brughiere incontaminate. Leggendo i suoi libri è impossibile non lasciarsi trascinare dalla fantasia ed immaginare di essere in quei posti. Se ne avete la possibilità, visitare i luoghi descritti dalla penna della Austen è davvero possibile! Ho raggruppato per voi quelli più suggestivi.

[Foto tratta dal film Becoming Jane]

Il tour tra le campagne inglesi non può che iniziare da Bath, la cittadina termale nella quale Jane Austen trascorse parte della sua vita. Presso il Jane Austen Centre, situato in una casa georgiana, è possibile scoprire come visse la scrittrice a Bath, come il soggiorno influì sulla sua scrittura, oltre ad ogni dettaglio sulla sua vita. Ogni anno viene inoltre organizzato il Jane Austen Festivalche attira appassionati da ogni angolo del mondo. La manifestazione si tiene a settembre e dura 10 giorni, durante i quali vengono organizzati numerosi eventi, tra cui un ballo in costume.

[Foto Bath]

Chatsworth e Wilton House sono due affascinanti case georgiane comparse nell’addattamento cinematografico di Orgoglio e Pregiudizio (2005). La prima è stata usata per la dimora di Mr Darcy, mentre la seconda per le scene all’interno.
Il castello di Chatsworth fu costruito nel 1553 e ristrutturato in stile barocco nel 1687. Oggi espone collezioni artistiche di inestimabile valore, da affreschi risalenti al XVII secolo a quadri, a porcellane appartenenti alla famiglia ed esposte a rotazione [per approfondire la mia visita in questo luogo vi invito a cliccare qui].

Chawton è invece il luogo dove Jane Austen visse e pubblicó i suoi romanzi più famosi. La casa dove viveva è diventata un interessante museo, il Jane Austen House Museum, che contiene gli arredi e gli effetti personali della scrittrice.
Sapevate che il museo ha rischiato di chiudere per sempre i battenti a causa del Covid?

Lime Regis nel Dorset, è stata usata da Jane Austen come ambientazione per il suo romanzo Persuasione, qui vi trascorse le vacanze con la famiglia in due occasioni.

Altre location di adattamenti cinematografici sono:

~ Lyme Park, dove fu ambientata Pemberly, la tenuta di Mr Darcy nel film del 1995 “Orgoglio e Pregiudizio”.

Sturhead Garden fa da sfondo alla scena romantica tra Elizabeth e Mr.Darcy nell’adattamento del 2005 con Keira Knigtley

~ Chilham è una graziosa cittadina usata come location per Emma, adattamento televisivo (BBC) del 2009 dell’omonimo romanzo.

Avete visitato qualcuno di questi luoghi? Fatemi sapere nei commenti!

Vedi anche Sezione viaggi ~ Sulle orme delle sorelle Brontë

[Fonti e foto tratte da link nel testo + wikipedia]

Sezione Viaggi

Bredevoort: la città dei libri olandese

In passato vi ho parlato di Deventer, una caratteristica città dei libri nel cuore dell’Olanda. Oggi voglio citarvi un’altra book town che si trova nei Paesi Bassi: Bredevoort.

Bredevoort si trova nella provincia di Gheldria, nella parte est del Paese, nei pressi del confine tedesco.
Da circa 25 anni Bredevoort è diventata una book town, seguendo gli esempi di altre località famose come Hay-on-Wye, nel Galles.


La cittadina conta circa 1600 abitanti e una ventina di librerie di seconda mano.
Tra i negozi si trova anche “The English Book Shop”, specializzata il letteratura inglese e “Bucher Mammut”, specializzata in libri in lingua tedesca. Non mancano poi negozi di antiquariato, fumetti, materiale da rilegatura e tanto altro.
Nel corso dell’anno vengono organizzati diversi mercatini letterari all’aperto.
I dintorni di Bredevoort sono inoltre perfetti per una passeggiata nella natura o un giro in bicicletta.

Per maggiori info vi invito a visitare il sito ufficiale della cittadina.

Articoli correlati:
Bellprat: il caratteristico villaggio dei libri spagnolo
La cittadina dei libri scozzese: Wigtown
La “Città dei Libri” ~ un affascinante villaggio nel cuore del Galles
Deventer: la città dei libri nel cuore dell’Olanda


[Foto di copertina Travel Companion via twitter]

Sezione Viaggi

Sezione Viaggi: Sulle orme di Sherlock Holmes

Ciao a tutti e bentornati con la rubrica “Sezione Viaggi”!

Oggi vi porterò alla scoperta dell’investigatore privato più famoso del mondo, Sherlock Holmes, nato dalla penna dello scrittore Arthur Conan Doyle e protagonista di numerosi romanzi e racconti.

Londra è la città dove Sherlock e il dottor Watson vivono e risolvono insieme i casi. Il nostro viaggio non può quindi che snodarsi per le vie della capitale inglese.

L’indirizzo più famoso è senza dubbio il 221B di Baker Street, dove nei romanzi ha sede l’appartamento di Holmes e Watson. Se vi recate all’indirizzo troverete invece lo Sherlock Holmes Museum, (in realtà si trova poco più avanti, al 237) che al costo di 15£ vi offrirà una panoramica sulla vita del personaggio e dello scrittore. Il museo si sviluppa su tre piani, nei quali sono state ricreate le stanze della sua casa ispirate ai romanzi, con numerosi oggetti legati ai suoi casi e statue di cera.

 

[foto wikimedia]

Se siete appassionati della serie tv della BBC con Benedict Cumberbach e Martin Freeman, gli esterni del 221B di Baker Street si trovano a North Gower Street, nel quartiere di Camden Town (più precisamente al numero 187). Accanto potete notare lo Speedy’s Cafe, che compare in numerose scene.

 

Su Marylebone Road potete ammirare la statua dedicata a Sherlock Holmes, opera dello scultore John Doubleday.

Se siete affamati potete concedervi uno spuntino nel pub ispirato all’investigatore, Il Sherlock Holmes Pub. Il locale si trova nella zona di Westminster ed espone numerosi oggetti legati al romanzo, ma anche alla serie tv della BBC.

s5

[foto visitlondon]

Inoltre non potete farvi sfuggire l’occasione di scattare una foto di fronte al palazzo di Scotland Yard, sede della polizia locale, con cui Holmes collabora. Potete trovarlo a Westminster tra Broadway e Victoria Street, anche se non è possibile visitarlo all’interno.

Il St. Bartholomews Hospital è un luogo importante sia per gli appassionati dei romanzi, sia per gli amanti della serie televisiva Sherlock. É infatti la sede del laboratorio dove Sherlock trascorre parte del suo tempo e incontra per la prima volta Watson (uno studio in rosso). Gli esterni sono invece stati usati in numerose scene di Sherlock.

s2.jpg

Nella serie televisiva sono comparse numerosissime altre location, come Chinatown, il Chinese Theatre, la Bristol Swimming Pool (qui dovete spostarvi a Bristol), Piccadilly ecc…

Se avete visto la quarta stagione di Sherlock, non avrete dimenticato l’esplosivo episodio the Final Problem, ambientato quasi interamente nel “manicomio-prigione” di Sherrinford. Sherrinford è in realtà un isola nel Galles, usata come forte militare a metà Ottocento. Gli interni sono stati realizzati negli studi cinematografici Pinewood Studios.

 s1.jpg
Infine potete chiudere il tour con una breve sosta al Langham hotel, dove Arthur Conan Doyle incontrò Oscar Wilde, incontro fondamentale per la nascita di Sherlock Holmes.

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdere gli altri articoli legati a Sherlock Holmes:

Scopri anche gli altri articoli della Sezione Viaggi:

[le foto senza didascalia provengono dal sito sherlockology.com]

Questo articolo è un repost del 2017.

 

Curiosità, Libri dal mondo, Sezione Viaggi

Dimmi dove andrai in vacanza e ti suggerirò un libro!

Buongiorno lettori! Dopo un maggio piovoso, il caldo è arrivato, promettendo un’estate davvero infuocata. Questa stagione è per molti sinonimo di vacanze e quindi, come lo scorso anno, ho pensato di suggerirvi una lettura basata sulla vostra meta vacanziera.

∼ Per gli amanti del verde e della tranquillità

Al mare o la montagna preferite un paesaggio immerso nel verde in assoluta tranquillità? Vi propongo Anne di tetti verdi (meglio conosciuto come Anna dai capelli rossi), ambientato nella splendida Isola del Principe Edoardo.

Untitled design (4).pngMatthew e Marilla conducono una vita abitudinaria nel pacifico paesino di Avonlea. Ormai anziani, decidono di adottare un orfano che li aiuti a mandare avanti la fattoria. Ma invece del ragazzo promesso dall’orfanotrofio, a casa Cuthbert arriva Anna, una bambina dotata di una inesauribile immaginazione che finirà per conquistare tutti. ⇒ Link d’acquisto

∼ Per gli amanti delle capitali

Se alla tranquillità preferite stare in mezzo alla gente, potete sempre rifugiarvi in città! Perché non una meta insolita e dall’altra parte del mondo come Rio de Janeiro? Rio è la città che fa da sfondo al primo volume della saga Le sette sorelle.

Untitled design (6).png

Dopo la morte del padre adottivo, Maia decide di lasciare la sua vita sicura e tranquilla per andare alla ricerca delle proprie origini a Rio de Janeiro.⇒ Link d’acquisto

∼ Per chi ama l’oriente

Amate scoprire altre culture così diverse dalle nostre? In’occasione del vostro viaggio in Oriente potreste approfittarne per scoprire qualcosa in più sulla storia di altri paesi.Vi consiglio Fiore di neve e il ventaglio segreto.

Untitled design (8).pngNella Cina del XIX secolo, quando mogli e figlie avevano i piedi bendati e vivevano in uno stato di isolamento quasi totale, le donne di una remota contea dell’Hunan ricorrevano a un codice segreto per comunicare tra loro e si scambiavano lettere tracciate a pennello sui ventagli o messaggi ricamati sui fazzoletti, e inventavano racconti, sfuggendo così alla propria reclusione per condividere speranze, sogni e conquiste.⇒ Link d’acquisto

∼ Per gli avventurieri sempre in viaggio

Siete il tipo di vacanzieri che non riescono mai a stare fermi e sono sempre in viaggio? Il libro perfetto per voi è Lo Hobbit, un viaggio avventuroso in un mondo fantasy!

Untitled design (5).png La placida esistenza degli hobbit viene turbata quando il mago Gandalf e tredici nani si presentano alla porta dell’ignaro Bilbo Baggins e lo trascinano in una pericolosa avventura. Lo scopo è la riconquista di un leggendario tesoro, custodito da Smaug, un grande e temibile drago. ⇒ Link d’acquisto

∼ Per gli amanti del mare e del mistero

Se amate il mare ma non volete rinunciare a un pizzico di mistero, La luce sugli oceani potrebbe fare al caso vostro!

Untitled design (7).png

Isabel e Tom vivono su una piccola isola remota, dove lavorano come guardiani del faro. La tranquillità delle loro vite viene sconvolta dalle grida di un neonato, sopravvissuto a un naufragio. Per Isabel, la piccola Lucy è la figlia che ha sempre desiderato ma non è mai riuscita ad avere…⇒ Link d’acquisto

∼ Per chi è costretto a restare a casa

Estate è per voi lavoro, lavoro, lavoro? Se non potete viaggiare fisicamente, potete sempre farlo con la fantasia, magari nella bellissima Scozia di Outlander!

Untitled design (9).png

L’anno è il 1945. Claire Randall, un’infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highlands scozzesi. Durante una passeggiata, la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano da quelle parti. All’improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan… nell’anno del Signore 1743. ⇒ Link d’acquisto

∼ Per gli amanti della montagna

Lo scorso anno vi avevo suggerito un libro per chi al caldo preferisce il fresco e la quiete della montagna. Quest’anno ve lo ripropongo: Le otto montagne.

untitled-design

Una storia di amicizia tra due ragazzi – e poi due uomini – cosí diversi da assomigliarsi, un viaggio avventuroso e spirituale fatto di fughe e tentativi di ritorno, alla continua ricerca di una strada per riconoscersi. ⇒ RECENSIONE

E voi dove andrete in vacanza quest’anno?

Curiosità, Sezione Viaggi

Deventer: la città dei libri nel cuore dell’Olanda

Buongiorno lettori! Oggi torno dal mio consueto viaggio in Olanda e ho pensato di parlarvi di una cittadina in cui sono stata, famosa per le sue librerie e gli eventi letterari sparsi durante l’anno: Deventer.

[Foto Holland.com]

Deventer è una città anseatica situata sulle rive del fiume Ijssel, ricca di monumenti storici, musei e chiese.

Fin dal XV secolo in questa cittadina vengono prodotti, conservati e venduti libri, nelle numerose librerie aperte tutto l’anno e durante il festival letterario. Durante questa manifestazione, che si tiene la prima domenica di agosto, i venditori di libri (ben 878) si dispongono nella piazza centrale e nelle vie che costeggiano il fiume, estendendosi per ben 6km. Il mercato letterario di Deventer è il più grande d’Europa. Un avvenimento da non perdere, arricchito da eventi vari, musica, arte ed esposizioni speciali.

Durante l’anno la città ospita altri eventi minori, come la settimana del libro a marzo, una giornata dedicata ai libri rari e antichi a gennaio e il festival di Dickens.

[Foto slash-zine]

Il festival di Dickens anima Deventer per ben due giornate nel mese di dicembre. Durante questo weekend 950 personaggi dai libri dello scrittore prendono vita, vagando per le vie della città. Il tutto è arricchito da un mercato di 200 stand e musica natalizia dal vivo.

Curiosità storica: Nel 1477 a Deventer fu realizzato il primo libro attraverso la tecnica della stampa. Folle di curiosi venivano in visita da tutta l’Olanda per vedere il libro stampato. Già a quel tempo la città era dunque un’attrazione per gli amanti dei libri!

Curiosità, Sezione Viaggi

La cittadina dei libri scozzese: Wigtown

Buongiorno lettori! Oggi vi porto in uno delle mie mete preferite in assoluto, la meravigliosa Scozia!

Wigtown si trova nella regione di Dumfries & Galloway ed è una cittadina diventata famosa per le sue numerose librerie e una popolazione di appena mille abitanti. Spesso viene paragonata alla più famosa Hay-on-Wye, in Galles. A differenza di quest’ultima, Wigtown è però diventata città dei libri per risollevare la cadente cittadina, dopo la chiusura di due importanti stabilimenti che offrivano lavoro.

[foto wigtownbookfestival.com]

Oggi ospita il secondo più importante festival letterario della Scozia, che si tiene ogni autunno dal 1999. Il festival ha una durata di dieci giorni e ospita più di 200 eventi per adulti e bambini nel campo della letteratura, musica, cinema e arte.

A Wigtown si trovano dodici librerie, alcune delle quali vendono anche prodotti locali o hanno al loro interno una caffetteria. I visitatori hanno anche la possibilità di gestire una libreria (The open book) per un periodo di tempo limitato!

Wigtown dista poco più di due ore di macchina dall’aeroporto di Glasgow ed è un buon punto di partenza per esplorare il Galloway Forest Park.

Galloway-Forest-Park-visitscotland_32331305380---Loch-Ken-small.jpg

[foto Marvellous Maps]

Viene sicuramente voglia di fare le valigie al più presto e partire! Chi viene con me?!

Curiosità, Sezione Viaggi

Fjærland: il suggestivo villaggio norvegese dei libri

Oggi vi porto in una suggestiva cittadina norvegese, diventata celebre negli ultimi decenni, quando nel 1996 è entrata a far parte del progetto booktown.

shutterstock_266989451.jpg

[foto Fjærland.org]

Il villaggio ha meno di 300 abitanti e ben dieci librerie di seconda mano, ospitate in edifici abbandonati, come sale d’attesa del traghetto, stalle, banche, uffici postali e negozi alimentari. Alcune di queste sono combinate a sale da tè, gallerie d’arte o negozi di souvenir.

Tra maggio e settembre tutte le librerie sono aperte giornalmente, dalle 10.00 alle 18.00, con diversi eventi in tutta la stagione estiva. Online invece il servizio è sempre disponibile.

file=ED8D211AD409CEE3F8112FB1575BCD79960D7AE6.jpg&dh=531&dw=800&t=4.jpg

L’idea è nata in modo più modesto nel 1995. L’intenzione non era solo quella di prendersi cura del libri, ma anche di valorizzare edifici antichi, donando loro nuovo splendore.

Nei dintorni di Fjærland è inoltre possibile fare diverse attività, come vedere i ghiacciai; fare una serie di attività sportive differenti (arrampicata, sci, bici, kayak…), immergersi nella natura e nella cultura del luogo.

Per più info: https://www.fjaerland.org/