Libri dal mondo, ll lettore curioso consiglia...

Dimmi dove ti piace andare in vacanza e io ti suggerirò un libro!

Ciao a tutti i lettori del blog! Come state?

L’estate è tempo per molti di vacanze e siccome siamo nel pieno della stagione, ho pensato di pubblicare un post a tema con i miei consigli per voi.

∼ Per gli amanti della montagna

Se in estate, all’acqua preferite immergervi in un bel paesaggio montano o fare escursioni nella natura, il libro che potrebbe fare al caso vostro è Le otto montagne di Paolo Cognetti.

Untitled design.png

Una storia di amicizia tra due ragazzi – e poi due uomini – cosí diversi da assomigliarsi, un viaggio avventuroso e spirituale fatto di fughe e tentativi di ritorno, alla continua ricerca di una strada per riconoscersi. ⇒ RECENSIONE

Parole chiave: NATURA, PAESAGGI, SOLITUDINE

∼ Per gli amanti del mare e dell’avventura

Se invece preferite la vastità dell’oceano, ma senza rinunciare ad un pizzico di avventura e mistero, voglio consigliarvi il capolavoro di Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro.

Untitled design(2).png

Il giovane Jim Hawikins e sua madre, proprietaria della locanda “Ammiraglio Benbow”, scoprono nel baule di un marinaio morto la mappa di un tesoro nascosto su un’isola. Si tratta del tesoro di un famoso pirata, il capitano Flint. Inizia una grande avventura che per Jim sarà anche l’iniziazione alla vita adulta e la scoperta della malvagità umana. ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: AVVENTURA, TESORO.

∼ Per gli amanti del mare e della tranquillità

Se amate il mare ma non volete rinunciare alla tranquillità, al suono dei gabbiani e delle onde che si infrangono contro agli scogli, Silver Bay di Jojo Moyes è il libro che può accompagnare le vostre giornate estive in spiaggia.

Untitled design(3).png

Liza McCullen non potrà mai fuggire dal suo passato. Ma le spiagge incontaminate di Silver Bay e la sua piccola, affettuosa comunità sembrano poterle offrire la libertà e la sicurezza di cui ha bisogno, se non per se stessa almeno per la figlia Hannah. Fino al giorno in cui nell’albergo gestito dalla zia Kathleen non arriva Mike Dormer… ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: SPIAGGIA, AMORE, ANIMALI.

∼ Per gli amanti della campagna

Al mare o la montagna preferite un paesaggio immerso nel verde della campagna? Non posso fare altro che suggerirvi le opere di Jane Austen!

Untitled design(5).png

Link d’acquisto

Parole Chiave: VERDE, BRUGHIERA, COTTAGE.

∼ Per gli avventurieri sempre in viaggio

Siete il tipo di vacanzieri che non riescono mai a stare fermi e sono sempre in viaggio? Il libro perfetto per voi è Il giro del mondo in ottanta giorni di Jules Verne.

Untitled design(4)

Phileas Fogg, flemmatico gentiluomo londinese, lancia una sfida agli amici del suo aristocratico club: a lui basterebbero solo 80 giorni per fare il giro del mondo. Parte quindi per uno spericolato e avventuroso viaggio in compagnia del fidato maggiordomo Passepartout, insieme a una buona dose di coraggio, astuzia e sangue freddo. Riuscirà mister Fogg a vincere la scommessa? ⇒ LINK D’ACQUISTO

Parole Chiave: SCOMMESSA, MONDO, AVVENTURA.

∼ Per gli amanti delle capitali

Se invece non siete persone da paesaggi o natura potete sempre rifugiarvi in città! E perché non in una delle città più amate al mondo? Sto parlando di Londra, che potete ritrovare nei romanzi di Robert Galbraith (J.K Rowling), partendo da Il richiamo del cuculo.

Untitled design(6).png

È notte fonda quando Lula Landry, leggendaria e capricciosa top model, precipita dal balcone del suo lussuoso attico a Mayfair sul marciapiede innevato. La polizia archivia il caso come suicidio, ma il fratello della modella non può crederci. Decide di affidarsi a un investigatore privato e un caso del destino lo conduce all’ufficio di Cormoran Strike.  

RECENSIONE

Parole chiave: LONDRA, MISTERO, INDAGINE.

Annunci
La segnalazione del mese, ll lettore curioso consiglia...

[SEGNALAZIONE] Intervista a Cristina Vanucci, autrice di Chance

Ciao a tutti i lettori del blog e buon fine settimana! Oggi voglio presentarvi un libro che tratta il tema dell’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, si tratta di Chance, di Cristina Vanucci. Ho anche avuto l’occasione di fare qualche domanda, che trovate dopo la segnalazione, all’autrice.

Chance é attualmente in campagna di crowdfunding presso la casa editrice bookabook. Ciò significa che l’anteprima e la sinossi del manoscritto sono disponibili sul sito di bookabook; leggendole, i lettori potranno scegliere se sostenere il progetto editoriale e quindi ordinarne una copia.

chance.jpg

“Marta ha un marito, una laurea in architettura, un mutuo da pagare e.. un lavoro? Magari! Vive in un universo di incarichi in scadenza come lo stracchino, società evanescenti, candidature spontanee inviate a tappeto. Una realtà assurda? Risposta esatta! Quella in cui i figli dei fulgidi anni ’80 è costretta a barcamenarsi. Il suo percorso lavorativo non è costellato da rapidi avanzamenti di carriera, ma da licenziamenti a cascata. Anzi a ben pensarci, non è neppure un percorso. È una galleggiante successione di si fa quello che passa al convento. L’amara constatazione che la sua situazione non sia un caso isolato, ma che tutta una generazione – figli di papà compresi perché la cuccagna è finita per tutti -, annaspi nelle sabbie mobili della disoccupazione e del precariato in un orizzonte con zero margini di miglioramento, non la consola per niente, eh no, perché mal comune non fa sempre mezzo gaudio. Chance racconta con uno stile ironico e pungente la ribellione agguerrita e creativa di una trentenne di oggi per esercitare al meglio il proprio talento.”


∼ L’autrice

Cristina Vanucci è nata a Rimini e vive a Bordeaux, dove esercita la professione di architetto. Legge, scrive, disegna, impasta, pedala. Ha scritto per alcuni anni su diverse riviste di Architettura articoli specialistici sull’urbanistica, la progettazione architettonica, il design. Chance è il suo primo romanzo.


∼ Ciao Cristina e benvenuta sul blog Il lettore curioso! Parlaci un po’ di te e del tuo romanzo ai lettori che non lo conoscono.

Grazie al blog per aver deciso di ospitarmi!  Sono sempre stata un’avida lettrice col sogno della scrittura, però per tanto tempo ho lasciato questo sogno là, ad ammuffire in un cassettino polveroso… Poi un giorno qualcosa si é sbloccato in me e ho iniziato a scrivere parole in libertà: così é nato il mio romanzo, Chance.

Chance tratta il tema dell’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. Anche se l’argomento é piuttosto duro, non volevo scrivere un polpettone sociale deprimente che incitasse al suicidio. Volevo scrivere una storia sincera, con un linguaggio leggero e una spiccata predisposizione alla battuta.

Volevo descrivere sì la delusione di chi a 25 anni voleva conquistare il suo posto nella società e ha trovato ad aspettarlo il nulla più totale, ma volevo soprattutto raccontare la grinta di chi non si é arreso e ha cercato il modo di realizzare la propria creatività e trasformare un momento di crisi in un’opportunità per il futuro.

Continue reading “[SEGNALAZIONE] Intervista a Cristina Vanucci, autrice di Chance”