Pubblicato in: 5 storie di...

∼ 5 storie di… paura da leggere ad Halloween

Ciao a tutti!

Siamo nel pieno della mia stagione preferita: l’autunno, anche se le temperature attuali non sono propriamente consone al periodo! In ogni caso Halloween è alle porte e pertanto ho pensato di riprendere la mia rubrica “5 storie di…” per elencarvi una serie di letture di paura adatte alla notte più spaventosa dell’anno.

Stephen King ∼ IT

itIT è uno dei romanzi più di successo di Stephen King, di cui ultimamente si è tornato a parlare dopo l’uscita del film omonimo nelle sale. È ambientato in autunno, in una piccola cittadina del Maine, Derry, e quindi perfetto da leggere in queste serate autunnali.

La trama in breve: Quando George, rincorrendo una barchetta di carta costruita dal fratello Bill, viene ucciso da una creatura travestita da Clown, Bill e i suoi amici devono affrontare prove durissime e rischiare la propria vita per sconfiggerlo. Diventati adulti scoprono che IT si nasconde ancora da qualche parte…

terrore.jpgEdgar Allan Poe ∼ Racconti del terrore

Non possiamo parlare di storie paurose senza citare Edgar Allan Poe, che è stato uno dei primi autori del genere. In questo volume sono contenuti 24 racconti del terrore dell’autore.

“Leggerete di case lugubri, color del piombo, circondate da paludi silenziose ed esalazioni pestilenziali, di navi fantasma che solcano i mari da secoli ormai e si gettano negli abissali vortici dell’oceano, giù fino al centro esatto della Terra. Leggerete di persone murate vive quasi per capriccio, di altre seppellite ancora vive per sbaglio, e di amori che vincono la morte…”

Bram Stoker ∼ Dracula

dracula.jpgNon può mancare in lista il celebre romanzo di Bram Stoker, datato 1897, che ha dato vita a numerose trasposizioni cinematografiche.

In Transilvania per concludere la vendita di una casa londinese al Conte Dracula, discendente di un’antichissima casata locale, il giovane agente immobiliare Jonathan Harker scopre che il suo cliente è una creatura di mistero e orrore…

 

Agatha Christie ∼ Poirot e la strage degli innocenti

poi.jpgIn questo caso ho scelto per voi un giallo della scrittrice Agatha Christie, ambientato nella notte di Halloween.

A Woodleigh Common i ragazzi stanno festeggiando Halloween quando viene fatta una scoperta agghiacciante: la tredicenne Joyce è stata assassinata. La giallista Ariadne Oliver, presente al party, si precipita dall’amico Poirot e lo convince a interessarsi del caso: Joyce, infatti, poco prima della morte, si era vantata di aver assistito a un omicidio, ma nessuno le aveva creduto. Possibile che invece la ragazza, conosciuta per essere un gran bugiarda, avesse detto la verità? E che il colpevole abbia deciso di chiuderle la bocca per sempre?

Washington Irving ∼ La leggenda di Sleepy Hollow

holllow.jpgProbabilmente conoscete questo racconto dal celebre film “Il mistero di Sleepy Hollow”, o la serie televisiva “Sleepy Hollow”. Entrambi sono basati sul racconto di Irving del 1820, che racconta la storia di Ichabod Crane e della leggenda del cavaliere senza testa.

In questa edizione lo trovate insieme ad altri racconti.

 

 

 


E voi quali racconti dell’orrore leggerete per Halloween? Fatemi sapere nei commenti!

Pubblicato in: 5 storie di...

Dalle serie tv Netflix “Atypical”, 5 storie di autismo [RUBRICA]

Ciao a tutti!
Era da un po’ di tempo che non riprendevo la mia rubrica “5 storie di…” e dopo aver visto Atypical su Netflix, ho pensato che l’argomento dell’autismo potesse essere interessante da approfondire.

Atypical è una serie tv incentrata sulla vita di un ragazzo autistico e della sua famiglia. È uscita questo mese su netflix e la prima stagione è composta da 8 puntate, che io ho visto in un giorno!

L’autismo è un argomento che viene trattato raramente dai media e perciò è una novità che sia approdato sullo schermo. Non sono mancate le critiche, anche da parte di persone con questo disturbo, che ritengono la serie offensiva e non veritiera. Personalmente non conosco molto l’argomento, ma sono rimasta colpita positivamente dalla serie. Ho amato ogni personaggio, soprattutto Sam il protagonista e Casey, sua sorella, e il forte legame che gli unisce.

Spero di vedere presto altre puntate perché ormai mi sono affezionata alla famiglia Gardner!

In ambio letterario l’autismo è stato trattato in diversi romanzi, qui di seguito troverete cinque di questi.

Io penso diverso

auti1.jpg“Per quelli che mi incontrano la prima volta, sono stupido. Profondamente stupido. Di colpo però, quando mi capita di nominare l’autismo, alcuni cambiano completamente atteggiamento. Da idiota che ero, divento un piccolo genio. Il che, in Fin dei conti, è lo stesso, fatta eccezione per la capacità di estrarre radici tredicesime.” Josef Schovanec ha la sindrome di Asperger: muto fino all’età di sei anni, è solo grazie alla determinazione dei suoi genitori che si è salvato dall’ospedale psichiatrico. Il suo stato di autistico, racconta in questo libro, non è però qualcosa di lontano dalla normalità (un handicap o un tratto di genialità “aliena”), ma una condizione quotidiana, con vantaggi e svantaggi: dall’attaccamento ad alcune passioni (lui le definisce “manie” o “dipendenze”) ai piccoli problemi di tutti i giorni.

Prezzo 13,50€ su amazon

Continua a leggere “Dalle serie tv Netflix “Atypical”, 5 storie di autismo [RUBRICA]”

Pubblicato in: 5 storie di...

5 Storie di…bullismo

Ciao a tutti,

Oggi per la mia rubrica “5 storie di…”, vi parlerò di un tema che mi sta molto a cuore e di cui troppo spesso nessuno parla.

Il bullismo è un problema attuale, che non ha però l’adeguata attenzione che merita. Non posso negare di portare ancora oggi le cicatrici di anni difficili, perchè come accade nella maggiorparte dei casi, la vittima di bullismo si isola, arrivando a confrontarsi da sola con il dolore che prova.

Una piccola svolta l’abbiamo avuta recentemente con la serie tv Thirteen Reasons Why, dove sono emersi il problema del bullismo e le relative conseguenze, e così sempre più persone si sono affacciate a questa realtà.  È stata sicuramente una scossa, ma non è sufficiente per iniziare a distruggere questo fenomeno. È  indispensabile intervenire all’origine del problema, attraverso l’informazione e la prevenzione.

La verità è che non si parla di bullismo, non ne parlano i genitori a casa e non lo fanno nemmeno gli insegnanti a scuola. Eppure basterebbe avvicinare i bulli e le vittime all’argomento, così che non ci siano più né uno, né l’altro.

Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso.
(Eleanor Roosevelt)

Ci sono tante letture che potrebbero avvicinare genitori, insegnanti e figli, ho scelto per voi le più interessanti.

41gf3NdrjFL._SX323_BO1,204,203,200_.jpg

Audrey ha quattordici anni e da tempo non esce più di casa. Porta perennemente grandi occhiali scuri, e non certo per fare la diva, ma perché questo è il suo modo per proteggersi dalle persone che la circondano e sfuggire al rapporto con gli altri. A scuola le è successo qualcosa di brutto che l’ha profondamente segnata, e ora Audrey è in terapia per rimettersi da attacchi d’ansia e panico che non le permettono di condurre una vita serena e avere contatti con il mondo esterno. Prigioniera nella propria casa, riesce a guardare negli occhi solo Felix, il fratellino più piccolo. Suo fratello Frank, invece, ha un anno più di lei ed è ossessionato dai videogames e – con grande preoccupazione della madre iperprotettiva e vagamente nevrotica – non si stacca un attimo dal computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania.

Dov’è finita Audrey? – Potete acquistarlo qui.31GNc7FERzL._BO1,204,203,200_.jpg

Billy ha dodici anni, sua madre è morta, suo padre e suo fratello sono impegnati in un durissimo sciopero. Il papà di Billy vorrebbe che facesse pugilato, che imparasse a badare a se stesso, perché le cose vanno così per loro: devono tener duro e restare uniti. Ma Billy non si arrende. Vuole diventare un ballerino perché per lui danzare è come avere un fuoco dentro, perché è il suo destino.

Billy Elliot – Potete acquistarlo qui

51sTjluOhEL.jpg

Alessia è un’adolescente come tante, con un’innata passione per la danza e soprattutto per la scrittura. Da grande, infatti, sogna di diventare una giornalista. Condivide questi interessi con la sua migliore amica, Shaila, di origini indiane. Entrambe non hanno mai badato al diverso colore della pelle, o alla differenza tra le proprie culture di origine. All’inizio del secondo anno di liceo, però, l’inserimento in classe di due ripetenti, Gilda e Iolanda, romperà gli equilibri. Fin dai primi giorni, Shaila viene aggredita dalle due bulle con insulti razzisti e minacce di violenza

L’azzurro dell’amicizia – potete acquistarlo qui

51lxV+eC1iL._SX319_BO1,204,203,200_.jpgUn gruppo di ragazzini delle medie interviene quando vede dei liceali torturare un loro coetaneo down.
Da quel giorno la piccola vittima è scortata quotidianamente fuori dalla sua scuola e i ragazzi si ritrovano con un’amicizia che, dicono essi stessi, darà a loro più di quanto dia al compagno sfortunato. Da grandi, Henry, Jonesy, Beav e Pete hanno preso strade diverse, ma due cose hanno mantenuto un richiamo irresistibile: una è il legame con il bambino molto, molto particolare che aiutarono quel giorno lontano
e l’altra è la fantastica battuta di caccia al cervo che ogni anno li riunisce nel Maine, là nella baita dove ondeggia quel curioso oggetto indiano chiamato acchiappasogni. Però stavolta li aspetta una brutta avventura: il cielo promette ben peggio di una forte nevicata e nel folto si aggira qualcuno, qualcosa, che amerebbe tanto abitare sulla Terra.
L’acchiappasogni – potete acquistarlo qui.
51o06kMtL9L._SX340_BO1,204,203,200_.jpgAsja ha quattordici anni, l’aria spavalda e gli occhi inquieti. Vive in un quartiere popolare con una madre sempre depressa e va male a scuola. Ruba nei negozi e chatta con ragazzi più grandi. Esce di nascosto e si accanisce contro la sua compagna di classe Maria, troppo remissiva, troppo studiosa, troppo per bene. Asja è una ragazza difficile, cammina con fatica e non si separa mai dalle amiche del cuore. Poi un giorno si mette nei guai e tutto cambia. Inizia così una corsa alta ricerca della vera se stessa. Un romanzo sul bullismo al femminile raccontato dal punto di vista della “ragazza cattiva”. Sul significato dell’amicizia, della luce che accende dentro il primo amore e del valore del perdono.
Camminare, correre, volare – potete acquistarlo qui
Se ti è piaciuto questo articolo vedi anche: [NUOVA RUBRICA] – 5 storie di…perdite
Pubblicato in: 5 storie di..., Da Scoprire

[NUOVA RUBRICA] – 5 storie di…perdite

Ciao a tutti,

In questi giorni purtroppo mi sono trovata ad affrontare un inaspettato lutto in famiglia. Ho avuto modo di capire che ognuno affronta il dolore in modo diverso. C’è chi piange e si dispera, chi tiene tutto il dolore per sè mostrandosi forte, chi si arrabbia, chi si chiude senza dire una parola, chi prende le redini della situazione, chi semplicemente crolla…

Il dolore e la perdita sono la base di molte storie e ho ritrovato il tema del lutto in molti libri letti in passato.

Sono riuscita a ricordare i titoli grazie all’aiuto di un gruppo facebook di lettori (che ringrazio tantissimo!), mi hanno anche permesso di scoprire diversi nuovi titoli che ho già inserito nella mia wishlist. Ho selezionato per voi 5 di queste storie:

(Con questo articolo inauguro anche una nuova rubrica, intitolata “5 storie di…”, che avrà ogni volta una tematica diversa e dove consiglierò 5 titoli accomunati dallo stesso argomento.)

Amore al Profumo di Lavanda – Bridget Asher

Image result for amore al profumo di lavanda frasi

A trent’anni, Heidi ha smesso di sognare. Rimasta vedova troppo giovane, con un figlio troppo piccolo, non riesce più a guardare al futuro. Almeno fino al giorno in cui la madre le propone di trascorrere qualche settimana in Provenza, nella vecchia casa di famiglia dove altre donne prima di lei hanno trovato una cura per il cuore infranto. Heidi accetta e parte alla volta del sud della Francia con il figlio Abbot e la nipote adolescente Charlotte. Si rifugia così nel delizioso paesino ai piedi del Mont Sainte-Victoire che ha ospitato molte estati felici della sua infanzia. Un luogo incantevole dove il tempo sembra essersi fermato e la serenità sembra ancora a portata di mano […]

Amore al profumo di lavanda – Amazon 7,57€

Continua a leggere “[NUOVA RUBRICA] – 5 storie di…perdite”