Pubblicato in: Novità, novità in libreria

Incontro con Leonardo Patrignani, autore di Time Deal e della saga Multiversum

Ciao a tutti e buon fine settimana!

Cosa farete di bello questo weekend? Io purtroppo mi sono bloccata con la schiena ieri sera e sono stata costretta a lavorare comunque. In ogni caso ieri pomeriggio ho avuto un incontro molto interessante con Leonardo Patrignani, autore di Time Deal e della saga Multiversum e di cui vi parlerò nel dettaglio.

Vi avevo presentato Time Deal già la scorsa settimana, se ancora non avete letto la recensione potete trovarla qui.

L’incontro

Ieri pomeriggio ho affrontato il caldo asfissiante e un’ora e mezza di autostrada per raggiungere la sede della casa editrice DeA Planeta Libri (DeAgostini) a Milano, per l’incontro con Leonardo Patrignani. La casa editrice ha invitato un numero ristretto di blogger  per conoscere meglio lo scrittore, e chiedergli qualsiasi domanda ci passasse per la mente. Non nego di essere stata parecchio nervosa per l’incontro, mi tremavano addirittura le gambe! Incredibilmente la paura si è dissolta di fronte alla spontaneità e simpatia di Leonardo Patrignani, che ci ha intrattenuto per oltre un’ora del suo tempo.

Attraverso le sue parole, ci siamo immersi completamente nella realtà distopica della città di Aurora, nella quale gli abitanti sono condizionati dal farmaco Time Deal, in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. La domanda che sicuramente ogni lettore si è posto durante la lettura, è se assumerebbe o meno il Time Deal. Ed è proprio questa la prima domanda posta a Leonardo, che inaspettatamente ha dichiarato che lo assumerebbe, a condizione di avere la giusta età e che il farmaco sia stato sottoposto a tutti i test ed esperimenti del caso. Si dichiara infatti a favore di  “una sana scienza e una sana ricerca”, condannando l’utilizzo delle scoperte per uno scopo politico e di controllo sulla popolazione.

Una citazione che ha colpito molto i lettori, è la teoria dell’esistenza di Aileen…

«Nessun passato, nessun futuro» rispose Julian dopo qualche secondo di esitazione, citando la prima Teoria sull’Esistenza di Aileen. 

«L’unica cosa che conta è il momento che stiamo vivendo.»

Leonardo Patrignani si ritrova molto nelle sue teorie, non tanto riferite all’età, quanto al vivere il presente al meglio delle possibilità. Aileen è infatti il personaggio che più lo rappresenta nella vita. Si ritrova anche in Julian, ma per quanto riguarda l’attaccamento alla famiglia, che considera però un limite positivo. L’amore per i propri cari diventa quindi un limite nel momento in cui si rischia la vita per un ideale più grande.

E quando allo scrittore viene chiesto qual è il messaggio del libro, risponde con una citazione dal romanzo stesso: «Gli uomini muoiono, gli ideali sopravvivono», aggiungendo che lo scorrere del tempo è fondamentale, così come l’importanza di difendere un ideale che resterà.

Si è discusso inoltre dell’evoluzione dei personaggi e di quanto sia fondamentale in un romanzo il cambiamento del protagonista. Interessante anche la scelta dello scrittore di mettere al centro della storia una coppia già consolidata. Scelta che è sempre stata nel suo immaginario fin dall’inizio, voleva infatti che venissero separati con il proseguire della storia.

Non sono mancati dei brevi accenni alla saga Multiversum e al racconto della creazione di Time Deal, dai cambiamenti della trama alla copertina, che rappresenta una clessidra rovesciata, ovvero il tempo che si è fermato.

Avendo apprezzato così tanto il suo romanzo, non potevo non chiedergli se è previsto un sequel in futuro. “Dipende” ha riposto con un sorriso e restando sul vago. Dipende soprattutto da noi lettori e dalla casa editrice, personalmente gli auguro quindi un clamoroso successo, perchè non sono pronta a salutare Julian, Aileen e gli altri! Ha poi aggiunto che è nato come romanzo autoconclusivo dal finale aperto, a differenza di Multiversum, fin da subito ideato come trilogia.

Leggendo Time Deal, ho immaginato che sarebbe stato molto interessante vedere una trasposizione cinematografica. Che cosa ne pensa Leonardo Patrignani? Ne sarebbe sicuramente entusiasta, ma un film del genere sarebbe troppo dispendioso da realizzare e sicuramente non potrebbe accadere in Italia, dove il mercato è coperto prevalentemente da commedie a basso costo.


Vi lascio al booktrailer ufficiale e alla sinossi. Se volete acquistare il libro potete farlo su amazon, nei principali store online e in tutte le librerie.

 Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora, una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.

Annunci
Pubblicato in: Novità, novità in libreria, Recensioni

[RECENSIONE] Time Deal di Leonardo Patrignani

Ciao a tutti!

Come vi avevo promesso oggi recensisco per voi Time Deal, il nuovo romanzo distopico di Leonardo Patrignani, che forse conoscete già per la serie Multiversum, tradotta in ben 24 paesi, insomma, un orgoglio tutto italiano!

Time Deal è uscito ieri ed è acquistabile su amazon, nelle librerie e negli store online.

Vi lascio dunque alla sinossi e poi alla mia recensione, buona lettura!

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.

“Hai promesso di amarla per sempre. Ma quanto può durare l’eternità?”

Se vi venisse garantita la ricetta dell’eterna giovinezza che cosa fareste? L’assumereste incuranti delle conseguenze o vi interroghereste sui possibili effetti?

Attorno a questo dilemma ruotano le vite di Julian, appartenente alla classe sociale più bassa di Aurora e Aileen, figlia di una coppia di avvocati molto influenti.

Il romanzo è ambientato nell’isola di Aurora, in un futuro in cui il resto della Terra e i suoi abitanti sono stati sterminati da una guerra nucleare. I sopravvissuti vivono sull’isola, che però è divisa radicalmente in due correnti di pensiero a causa del Time Deal, un farmaco che promette l’eterna giovinezza, distribuito dalla casa farmaceutica TD Pharma.

Julian è un orfano che per prendersi cura della sorella Sara, è costretto a lavorare per tredici ore al giorno, per uno stipendio appena sufficiente a mantenerli. Julian non crede alle promesse della TD Pharma, non crede alla soluzione dell’eterna giovinezza, ma capisce ben presto che è una minaccia più grande di quanto avesse mai immaginato e che coinvolge lui e le persone a cui vuole bene.

Aileen è intrappolata nel corpo di una quindicenne, e lo sarà per il resto della vita. É stata infatti costretta ad assumere il Time Deal, farmaco che la manterrà per sempre giovane. La sua vita subisce però una radicale svolta quando inizia ad accusare dei sintomi strani, che la portano a sparire nel nulla senza lasciare traccia.

“L’unica cosa che conta è il momento che stiamo vivendo. Nessun passato, nessun futuro.”

Recensione

Ammetto che temevo di imbattermi nel solito romanzo distopico, magari una brutta copia di Divergent o Hunger Games, e invece non potevo essere più in errore!

Lo stile di Patrignani è fluido, scorrevole. La trama si svela poco alla volta, e le innumerevoli domande che insorgono durante la lettura, trovano risposta pagina dopo pagina.

Al centro del romanzo c’è sicuramente il controllo della TD Pharma sui cittadini, ingannati dalle sue promesse e troppo ciechi per vedere gli effetti devastanti del farmaco. La casa farmaceutica non distribuisce solo i medicinali, ma ha il quasi totale monopolio del luoghi di lavoro, dei mezzi di informazione, della salute e di ogni aspetto della vita dei cittadini di Aurora. Mi sono trovata a paragonarla ad una forma di totalitarismo, così come è stato il fascismo nel nostro Paese. In molti aspetti mi ha infatti ricordato una pagina nera della nostra storia e di quanto sia semplice assumere il controllo della vita delle persone.

Ai cittadini viene in apparenza data una scelta, eppure si ritrovano ad essere classificati in due categorie: affiliati e non affiliati. Molti abitanti ricorrono quindi al mercato nero per ottenere in Time Deal senza subire il controllo della casa farmaceutica. Altri ancora scelgono invece di non assumere affatto il farmaco.

Durante la lettura mi sono chiesta continuamente che scelta avrei fatto io. Avrei assunto il Time Deal in modo da mantenermi sempre giovane, o avrei atteso le gioie e i dolori dell’invecchiamento? Mi sono quindi immedesimata nei panni dei protagonisti, ho sentito sulla mia pelle come sarebbe il mondo se fosse controllato da un’unica e devastante corrente di pensiero, una vita senza libertà.

“Sono convinto che l’intera città di Aurora stia diventando un gigantesco laboratorio sperimentale. E noi, tutti noi, siamo i topi”

Questo romanzo mi è piaciuto perché non è solo un libro con una bella trama, ma racchiude in sé molto di più. Il lettore non può fare a meno di porsi dei quesiti e alla fine si ritrova inevitabilmente di fronte a una scelta. I personaggi mi sono piaciuti, soprattutto Julian. Ho apprezzato il suo coraggio e la profonda devozione verso sua sorella.

“La razza umana ha sempre avuto problemi di identità. L’unico uomo davvero sincero è l’uomo solo, perchè non deve indossare maschere con nessuno.”

Cosa non mi è piaciuto? All’inizio l’ho trovato un po’ lento perché non riuscivo bene a capirne l’ambientazione, avevo difficoltà a darle una rappresentazione nella mia mente. Per quanto mi riguarda è fondamentale chiudere gli occhi e vedere impresso ogni aspetto del romanzo che sto leggendo. In Time Deal (almeno all’inizio) avevo troppe poche informazioni che mi permettevano di farlo, e quindi per diversi capitoli ho avuto una sorta di “blocco” dell’immaginazione. Per fortuna, con il proseguo, l’autore ha fornito sempre più informazioni, e Aurora ha preso vita davanti ai miei occhi.

Il mio voto per questo romanzo è di 4,25 su 5.

Ringrazio la DeA Planeta Libri per questa preziosa opportunità. Il 22 giugno avrò la fortuna di incontrare Leonardo Patrignani per la presentazione del suo libro, sinceramente non vedo l’ora!

“L’unico uomo davvero sincero è l’uomo solo, perché non deve indossare maschere con nessuno.”

Spero che questa recensione vi sia piaciuta, non dimenticate di lasciarmi un commento!

 

 

 

Pubblicato in: La segnalazione del mese, Prossime uscite

La segnalazione del mese: Giugno 2017 – Time Deal, il nuovo distopico made in Italy

Ciao a tutti e buon lunedì!
So di essere stata un po’ latitante la settimana scorsa, ma il lavoro mi ha assorbita completamente. Ieri però sono partita per concedermi un paio di giorni di relax, e ne ho approfittato per portarmi dietro un po’ di libri (in realtà ho riempito la valigia ahah 😉 )

Al momento sto leggendo in anteprima Time Deal di Leonardo Patrignani e vi anticipo con grande emozione che il 22 giugno sarò ospite della casa editrice DeA Planeta Libri, (DeAgostini) insieme ad altri blogger, per un evento durante il quale avrò occasione di conoscere l’autore. Oggi voglio presentarvi Time Deal e tra un paio di giorni posterò la recensione del libro.

Potete già preordinarlo su amazon, Time Deal uscirà online e nelle librerie il 13 giugno.

time.jpg

Julian ha diciassette anni e vive con la sorellina Sara nella periferia industriale di Aurora, una metropoli soffocata dall’inquinamento e devastata dalle malattie, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente negli ultimi anni. Fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce gli effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali di questo farmaco. Ben presto, la città si spacca in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece si rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce invecchiare secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma la sua ragazza Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E a far luce sugli effetti collaterali del Time Deal.

DICONO DI LUI…

 “Una lettura imperdibile. Patrignani, una volta ancora, si conferma un maestro di creatività!” – GLENN COOPER 

“Leonardo costruisce una riflessione appassionante sulla tecnologia, il rapporto tra il corpo e l’anima e l’ossessione contemporanea per l’eterna giovinezza.” – LICIA TROISI

Potete anche visitare il sito web dell’autore o della casa editrice DeA Planeta Libri.

Conoscete questo scrittore? Non dimenticate di lasciarmi un commento!

Pubblicato in: Curiosità

L’evoluzione dell’uomo ideale ~ Da Mr Darcy a Christian Grey

“Ho lottato invano. Non c’è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti. Lasciate che vi dica con quanto ardore io vi ammiri e vi ami.”

Con queste parole colme d’amore, Mr Darcy si dichiara ad Elizabeth Bennett in Orgoglio e Pregiudizio. Dalla penna di Jane Austen, oltre 200 anni fa è nato il prototipo dell’uomo ideale, Fitzwilliam Darcy. Di lui non colpiscono i possedimenti terreni e le ricchezze, Darcy si conquista il titolo con l’ onestà e il rispetto. Sono queste le qualità che hanno fatto innamorare milioni di donne in tutto il mondo, perché sotto quell’apparenza burbera, si nasconde un uomo dai modi gentili e dal cuore d’oro.

Ma da quando qualche anno fa 50 sfumature ha scalato le classifiche editoriali, Mr Darcy è precipitato velocemente nel dimenticatoio, lasciando spazio ad una schiera di uomini poco raccomandabili..

È iniziata cosí l’era di Mr Grey e di tutti gli annessi, perché si sa, alla fine lo stampo è sempre lo stesso. Uomini ricchi, proprietari di palazzi in centro città, elicotteri e aerei privati; uomini belli e affascinanti, dal fisico scolpito e gli occhi penetrati e (ovviamente) uomini che conoscono il corpo femminile alla perfezione e a letto fanno faville. E poco importa che picchino la propria donna (tanto è per piacere), la stalkerino con un chip nel cellulare o seguendola in ogni luogo. Con Mr Grey tutto è lecito, anche una stanza delle torture con frustini, divaricatori e una serie di altre cose impronunciabili.

Ho capito di dover affermare la mia posizione, quando ho letto un commento di un post promozionale di 50 sfumature. La ragazza in questione affermava che gli uomini dovessero essere tutti come Christian Grey, che lui era l’unico e vero uomo ideale.

Spinta dall’indignazione, ho deciso che non potevo permettere al povero Mr Darcy di essere scaricato così velocemente. Ho quindi chiesto a diverse lettrici di indicarmi quale fosse il proprio uomo letterario ideale. Mi hanno risposto in tantissime!

E indovinate?

Ha vinto proprio il nostro amatissimo Mr Darcy! 

E quindi ho capito una cosa… Chi vogliamo davvero accanto? L’uomo che ci fa sognare per una sola notte o quello che ci fa sognare per una vita intera? Perché alla fine i Christian Grey vanno e vengono, ma un Mr Darcy è per tutta la vita! 

#SalviamoMrDarcy #DarcyUomoIdeale 

Ecco la top 5 degli uomini ideali

1) Fitzwilliam Darcy ~ Orgoglio e Pregiudizio

2) Mr Rochester ~ Jane Eyre

3) Edmond Dantès ~ Il Conte di Montecristo

4) Rhett Butler ~ Via col Vento

5) Jaime Fraser ~ Outlander

Qual è  vostro preferito? Fatemi sapere nei commenti! 😉

Un grazie speciale a chi ha votato il proprio uomo ideale! 🙂

Pubblicato in: Curiosità

Ci vediamo a Tempo di Libri!

Buona sera a tutti! Come procede la settimana? Come l’anno scorso questo sabato sarò a Milano a Tempo di Libri per tutta la giornata. Incontrerò già qualcuno di voi, ma mi farebbe piacere incontrare chiunque sarà presente in fiera e mi segue con affetto sul blog. Se siete nei paraggi e avete voglia di conoscermi o scambiare quattro chiacchiere fatemi sapere nei commenti o inviatemi un messaggio sulla pagina facebook.

Per chi ancora non lo sapesse Tempo di Libri è una fiera internazionale dell’editoria che si tiene a Milano (Fieramilanocity) dal 2017, quest’anno da giovedì 8 marzo a domenica 11 marzo. La manifestazione ospiterà 650 incontri con scrittori, suddivisi in quattro giornate che avranno ognuna un tema diverso: “Donne” giovedì 8 marzo, “Ribellione” il 9, “Milano”  il 10, “Libri e immagine”  l’11 e “Mondo digitale” durante l’ultimo giorno.

Vi segnalo gli appuntamenti della casa editrice DeA, DeAgostini e Garzanti con le quali sono affiliata.

Continua a leggere “Ci vediamo a Tempo di Libri!”

Pubblicato in: Curiosità

Giudichiamo un libro dalla copertina – Le 8 copertine più belle del 2017

Ciao a tutti e buon inizio settimana! Avete visto i Golden Globe ieri sera? Fatemi sapere nei commenti le vostre considerazioni sui premi assegnati!

La settimana scorsa vi ho parlato delle copertine (a mio parere) più brutte del 2017. Oggi voglio invece mostrarvi le mie preferite dell’anno, non dimenticate di dirmi quali sono le vostre! Con questa classifica voglio chiudere le considerazioni sul 2017, tornando alla solita routine, con rubriche, recensioni, curiosità e tanto altro!

7.

Nonostante Passenger sia stata una delusione, devo ammettere che la copertina mi è piaciuta molto, e la ragione che mi ha attirata in primis verso il romanzo.

top8


6.

Non ho acquistato L’edizione per il decimo anniversario di City of Bones, ma trovo che la copertina speciale sia davvero curata ed elegante.

top6


5.

Di Time Deal vi ho parlato in diverse occasioni (qui). Secondo me la copertina rispecchia perfettamente il contenuto del romanzo, e non poteva essere fatta scelta migliore.

top5.jpg


4.

Ammetto di aver inserito questo libro nella lista dei desideri esclusivamente per la copertina!

top4


3.

Nonostante sia stato criticato ho trovato La ladra di neve un libro piuttosto scorrevole e piacevole. La copertina è sicuramente uno dei punti di forza del romanzo e per questo motivo si classifica al terzo posto.

top3.jpg


2.

Purtroppo non ho ancora avuto l’occasione di leggere Wintersong, ma la copertina del romanzo di S. Jae-Jones mi ha subito attirata, ricordandomi la rosa della Bella e la Bestia.

TOP2


1.

Al primo posto troviamo ben due libri usciti quest’anno: Lo screenplay del film Animali Fantastici e dove trovarli e L’edizione illustrata di Animali Fantastici e dove trovarlicon le magnifiche illustrazioni di Olivia Lomenech Gill.

Pubblicato in: Curiosità

2017, tempo di bilanci letterari∼ libri preferiti e sfavoriti dell’anno

Buon Natale a tutti quanti! State sopravvivendo ai pranzi delle feste? Io ho dovuto lavorare, perciò non mi sono goduta affatto le festività, anche se mi sono comunque abbuffata di leccornie! 😉

Dicembre non è solo il mese delle festività, ma è anche tempo di bilanci e quest’anno ho pensato di riflettere sull’anno appena trascorso, tra letture e curiosità varie.

∼ Il mio anno in libri

book.jpg

Quest’anno ho letto circa 34 libri. Non è il numero che mi ero prefissata all’inizio dell’anno, ma tra il lavoro e gli altri impegni posso comunque ritenermi soddisfatta. (trovate le recensioni qui.)

Posso ritenermi anche piuttosto fortunata perché non ho incontrato libri particolarmente brutti. Tra le letture che ho meno apprezzato in questo anno voglio citare Passenger di Alexandra Bracken, a cui ho generosamente donato 3 punti su 5. Con il senno di poi ammetto di aver dato un voto decisamente troppo alto!

Tra le letture migliori dell’anno troviamo invece Il trono di ghiaccio di Sarah J. Maas e Il trono di spade di George R.R Martin, mentre tra gli autori emergenti una menzione d’onore va a G.D Light con la sua bellissima saga Il cuore del lupo, di cui ho letto Tor (4,5 su 5) e Il fiore della notte.(4,6 su 5)

Nel 2017 mi sono anche avvicinata al genere giallo, e ho amato Uno studio in rosso di Arthur Conan Doyle (Sherlock Holmes), ma anche i libri della serie con protagonista il detective Cormoran Strike, di Robert Galbraith (J.K Rowling).

∼ Eventi letterari e altro

leo3Il 2017 è stato anche il mio primo anno a una fiera del libro, ovvero Tempo di Libri a Milano. Spero di riuscire a replicare anche nel 2018, perché ho avuto la possibilità di visitare diversi stand di case editrici, e conoscere anche qualche autore (Trovate la mia esperienza qui.)

Ho anche avuto occasione di partecipare alla presentazione del libro Time Deal di Leonardo Patrignani, organizzata dalla casa editrice DeA Planeta Libri, e rivolta ai blogger. È stata un’esperienza davvero unica e lo scrittore è una persona molto gentile e disponibile.

autografi

Tra le esperienze migliori dell’anno non posso dimenticare l’incontro con il cast di Harry Potter and the cursed child, e la magia a teatro. È stato un weekend indimenticabile, che ricorderò per tutta la vita.

Nell’anno corrente mi sono anche iscritta a Instagram, dove potete seguirmi e restare sempre aggiornati sulle ultime novità!

∼ Propositi per il 2018

Ogni anno redigo una lista di propositi per l’anno a venire e puntualmente finisco per non rispettarli. Quest’anno non farò liste, ma voglio promettere di impegnarmi ancora di più. Voglio leggere, scrivere, divertirmi ed essere più coinvolta nel fantastico mondo della lettura di quanto già non sia.

Ne approfitto per ringraziare tutti i lettori che ogni giorno mi sostengono, leggendomi, commentando e donando consigli preziosi. Grazie per un altro anno insieme e spero che il 2018 sarà ancora più speciale.

thanks

 

Pubblicato in: Curiosità, Novità

Bookcity Milano ∼ La festa del libro e della lettura

Ciao a tutti e buon fine settimana! Spero che abbiate programmi migliori del mio per questo weekend, io come al solito lavorerò!

Oggi voglio parlarvi di Bookcity, che si terrà nel centro di Milano dal 16 al 19 novembre.

Che cos’è Bookcity? Bookcity ha l’obiettivo di mettere al centro di una serie di eventi diffusi sul territorio urbano il libro, la lettura e i lettori, come motori e protagonisti dell’identità della città e delle sue trasformazioni nella storia passata, presente e futura. [dal sito web]

bcm17.jpg

Se siete in zona non potete perdervi questa bellissima manifestazione, con eventi sparsi per tutta la città. Ho raccolto per voi gli incontri che secondo me sono più interessanti, ma trovate il programma completo qui.

  • Stregata dal Fantasy. Scarlett Thomas tra Harry Potter e Fahrenheit 451: Scarlett Thomas presenta il suo nuovo romanzo, Il drago verde. [18 novembre – h 17]
  • Hyperversum e Time Deal – Viaggio nella narrativa italiana fantastica contemporanea: Francesco Trento dialoga con Cecilia Randall (Hyperversum) e Leonardo Patrignani (Time Deal). [19 novembre – h 10.30]

  • Il linguaggio delle storie: Licia Troisi e Roberto Recchioni si confrontano e ragionano su quanto siano vicini e lontani tra loro i mondi della creatività nei quali si muovono: libri, fumetti, serie TV. [19 novembre – h 12.30]
  • 20 anni magici vissuti con Harry Potter: Panoramica sulla vita e la carriera di J.K. Rowling con la testimonianza di chi ha lavorato direttamente assieme a J.K Rowling. [19 novembre – h 14.30]
  • Vent’anni di Harry Potter. Vivere e pensare con un classico contemporaneo [19 novembre – h 16.30]

  • Quello che le donne (non) dicono: Presentazione del libro La forza imprevedibile delle parole di Clara Sanchez. [19 novembre – h 11]
  • Saghe da Oscar. Napoleone e i Medici star della letteratura: Incontro con lgli scrittori Simon Scarrow, autore da 5 milioni di copie e Matteo Strukul, autore della serie I Medici. [19 novembre – h 15]

  • La suspense è donna: L’autrice del bestseller La ragazza del treno racconta come nasce una storia a più voci. [19 novembre – h 19.30]

  • Il giro d’Italia in 80 dolci: Incontro con il pasticcere Ernst Knam. [17 novembre – h 17]
  • Il Salottino del libro usato: Negli spazi del self service Mensa&Pizza.9, da giovedì 16 a mercoledì 22 novembre  verranno messi a disposizione libri usati a 1€

Fatemi sapere nei commenti se parteciperete a questa interessante manifestazione!

Pubblicato in: Novità

L’evoluzione dei romanzi distopici ∼ le uscite del 2017

Ciao a tutti! Come procede la settimana? Come avete passato ferragosto?

Oggi voglio parlarvi dei romanzi distopici, genere che ho scoperto negli ultimi anni e che mi affascina molto. Ma che cos’è la distopia?

Per distopia s’intende la descrizione di una immaginaria società o comunità altamente indesiderabile o spaventosa. […] è soprattutto utilizzato in riferimento alla rappresentazione di una società fittizia (spesso ambientata nel futuro) nella quale alcune tendenze sociali, politiche e tecnologiche avvertite nel presente sono portate a estremi negativi. [definizione wikipedia]

I romanzi distopici si sono sviluppati all’inizio del secolo scorso, ritrovando poi un mercato in crescita negli ultimi anni. Il distopico “classico” più conosciuto è senza dubbio 1984 di George Orwell, che rappresenta un mondo in cui il totalitarismo ha preso il soppravvento.

Il genere distopico è presente da diverso tempo, ma negli ultimi anni ha raggiunto un pubblico sempre più giovane, approdando nella categoria “Young Adult”, ovvero quella degli adolescenti. Complice il grande successo di saghe come Hunger Games o Divergent, i romanzi di questo genere letterario affollano le librerie, ottenendo grandi successi e dando vita a film campioni d’incassi.

Ma quali sono i libri più recenti di questa categoria? Ecco i miei preferiti usciti quest’anno!

time

Time Deal ∼ Leonardo Patrignani

Di questo romanzo vi ho parlato in diverse occasioni. Trovate la mia recensione qui e il racconto dell’incontro con l’autore qui.  Il romanzo è uscito a giugno al prezzo di 12,67€ (amazon) per la copertina rigida, con la casa editrice DeA.


Wolf ∼ Ryan Graudin

Il secondo e ultimo volume della duologia di Graudin è uscito a giugno (DeA) e trovate la mia recensione qui. Riuscite a immaginare un mondo in cui Il Terzo Reich ha vinto la seconda guerra mondiale? Un mondo in cui Hitler non è morto, ma continua a disseminare odio e terrore?


Dominant e Recessive ∼ Irene Grazzini

Claire ha trascorso i suoi primi sedici anni sotto la Cupola, l’enorme barriera alimentata a energia geotermica che protegge la City dall’esterno, il Mondo di Fuori, una landa inospitale e pericolosa sconvolta dalla più violenta glaciazione di cui si abbia memoria. Claire è una Dominante, appartiene cioè a quella razza eletta cui spetta il merito di aver liberato la città dalla minaccia dei Recessivi. Ora il destino ha deciso di sconvolgerle l’esistenza…[…]


The 100 ∼ Kass Morgan

Dalla celebre serie tv, a febbraio è uscito in Italia il terzo capitolo della saga distopica The 100, che potete acquistare qui.

Nuove navicelle arrivano sulla Terra, in fuga dalla stazione spaziale a corto di ossigeno. I 100 sono pronti ad accogliere i fortunati sfuggiti a una morte certa. Tra i nuovi arrivi ci sono vecchi amici come Glass e Luke, che ritrovano così Clarke e Wells. C’è anche il temibile Vice Cancelliere Rhodes, però, che intende ristabilire il regime di terrore instaurato sulla stazione spaziale, senza sconti per nessuno. Bellamy, colpevole di aver causato il ferimento del Cancelliere, è il suo primo bersaglio. In fuga dalla colonia, si rifugia con i suoi amici tra i terrestri. Lo scontro con le truppe di Rhodes è inevitabile. […]


tower.jpg

The Tower ∼ Katharine McGee

Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hanno qualcosa da perdere. La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare. La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto. L’intraprendente Rylin, che un lavoro ai piani alti trascinerà in un mondo – e in una relazione – mai immaginati: la nuova vita le costerà quella vecchia? Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno e, quando viene assunto per spiare una ragazza, si troverà imprigionato in una rete di bugie. E sopra tutti, al millesimo piano del Tower, vive Avery, disegnata geneticamente per essere perfetta. La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall’unica che non dovrebbe nemmeno desiderare…

Uscito a maggio con Piemme, potete acquistarlo qui al prezzo di 14,45€.


Shatter Me (Saga) ∼ Tahereh Mafi

264 giorni chiusa in una cella, senza contatti con il mondo, perché Juliette ha un potere terribile: se tocca una persona può ucciderla. A tenerla prigioniera è la Restaurazione, un gruppo militare che intende usarla come arma. Scappare è impensabile, finché nella cella di Juliette entra Adam, un soldato semplice che scopre di essere immune al suo tocco. Il loro incontro è la scintilla che accende una speranza, la chiave che potrebbe aprire mille porte. Perché la vita li chiama, oltre i muri della prigione.


Quali altri romanzi distopici conoscete? Quali sono i vostri preferiti? Fatemi conoscere la vostra opinione nei commenti!

Pubblicato in: La mia Wishlist

La mia Wishlist #4

Ciao a tutti!

Bentornati al quarto appuntamento con la rubrica “La mia Wishlist”, dove vi mostro i libri che ho intenzione di acquistare in futuro.

Non leggo spesso libri di scrittori italiani, ma nell’ultimo periodo ne ho scoperti alcuni molto interessanti e quindi il tema di oggi saranno proprio gli autori italiani. Spero di fornirvi spunti interessanti per i vostri acquisti. Buona lettura!

Leonardo Patrignani – Multiversum saga e There

Recentemente vi ho parlato in diverse occasioni di Time Deal, dello scrittore Leonardo Patrignani, libro che mi è piaciuto molto. Sono quindi molto curiosa di leggere There e anche la trilogia che lo ha reso famoso, Multiversum.

 

Multiversum: Alex vive a Milano. Jenny vive a Melbourne. Un filo sottile unisce da sempre le loro vite: un dialogo telepatico che si verifica senza preavviso, in uno stato di incoscienza. Fino a quando non decidono di incontrarsi e scoprono una verità che cambierà totalmente le loro esistenze, distruggendo ogni certezza sul mondo in cui vivono.

Continua a leggere “La mia Wishlist #4”