serie tv

Malcolm in the middle: il sequel si farà?

Malcolm in the Middle è una delle comedy che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di molti di noi.
La serie, iniziata nel 2000 e durata per 7 stagioni, vedeva protagonista una famiglia stravagante, formata dal padre Hal (Bryan Cranston), la madre Lois e i loro figli: Francis, Reese, Dewie, Malcolm e più avanti Jamie.

Nel 2019 si è tornato a speculare su un possibile sequel, dopo quasi un ventennio dall’uscita della serie.
Ma che cosa ne pensano gli attori di tornare a vestire i panni della famiglia Wilkerson?
Prima di parlare della loro posizione in merito al sequel, voglio citare una mini reunion avvenuta dopo il finale di Breaking Bad, serie che ha visto protagonista Bryan Cranston e durata per cinque stagioni.

Con l’uscita del DVD di Breaking Bad, Cranston ha potuto veder realizzata una delle sue idee, che è stata apprezzata tantissimo dai fan di entrambe le serie citate. Cranston e da Jane Kaczmarek hanno girato un finale alternativo, nel quale hanno ripreso per pochi minuti i panni di Hal e Lois.
Nel finale alternativo Hal si risveglia all’improvviso da un incubo e, girandosi verso la consorte, le racconta di aver sognato di essere un trafficante di droga, per l’appunto Walter White.

Dove sono ora gli attori di Malcolm?

Cranston si è sempre detto entusiasta sulla possibilità di riprendere il ruolo di Hal, ma che cosa ne pensano gli altri attori?
Alcuni dei protagonisti di Malcolm hanno abbandonato la carriera cinematografica/televisiva per dedicarsi ad altri ambiti lavorativi. Frankie Muniz (Malcolm), dopo una carriera come pilota automobilistico, è tornato in tv qualche anno fa per partecipare come ballerino a Dancing with the stars. L’attore sembra quindi non aver davvero chiuso con la televisione.
L’anno scorso inoltre un suo tweet ha fatto impazzire i fan. Il messaggio recitava: “All these reboots of dumb ass TV shows, yet we still have no idea what Malcolm is up to.” (Tutti questi reboot televisivi di serie tv stupide e ancora non abbiamo idea di dove sia Malcolm).

In occasione dei 20 anni dall’uscita di Malcolm, il cast si è riunito su Zoom per un evento esclusivo per raccogliere fondi, durante il quale gli attori hanno letto la sceneggiatura della prima puntata.
Purtroppo non sono riuscita a trovare nessuna documentazione audiovisiva dell’evento, ad eccezione di questo scatto da Elexpres.

Voglio anche ricordare che, sempre Cranston, nel 2016 ha rivelato che si era parlato della possibilità di un film sequel, ma non si è mai andati oltre le chiacchiere.
La volontà, soprattutto da parte di Cranston, c’è, così come l’entusiasmo e l’affetto dei fan. Malcolm dopotutto non sarebbe la prima serie a tornare dopo anni.

Al momento quindi non si hanno notizie circa un sequel, che comunque non è da escludersi per il futuro. E a voi piacerebbe venisse realizzato? Vi aspetto nei commenti!


8 pensieri su “Malcolm in the middle: il sequel si farà?”

  1. La guardavo sempre, ma, come te, anche io pensandoci bene ho degli enormi buchi. Il finale alternativo mi mancava, l’avevo proprio perso, ma è davvero simpatico.
    Personalmente sono contrario a tutti i revival televisivi, e Malcolm non fa eccezione: è stata una bellissima serie che ha fatto il suo tempo, e sinceramente non sono interessato a vederne un sequel, né come film né come serie tv.

    Piace a 1 persona

  2. Adoravo Malcolm, ma ricordo che il finale mi aveva dato sui nervi: la cazzata finale di Lois era da trattare col lanciafiamme!
    Detto ciò, non sento la necessità di riaprire la storia, ma se accadesse, vorrei che riprendesse lo spirito assurdo della serie storica, non una roba più amara. Voglio ridere!
    E sarei curioso di vedere cosa hanno combinato i fratelli di Malcolm (alcuni mostravano di avere un talento enorme da scoprire e sarei curioso di conoscere quello del più piccolo, che nella serie era un bebè).

    En passant, mi chiedo se il finale alternativo di breaking bad sia una citazione di una stagione da salto dello squalo di Dallas, in cui l’intera stagione si rivelava il sogno di uno dei personaggi.

    Piace a 1 persona

      1. A Malcolm viene offerto un posto di lavoro con stipendio a cinque cifre, in un’azienda informatica, ma Lois si mette di mezzo perché “Malcolm deve studiare così da aiutarci con un lavoro ancora migliore in futuro”.
        Siccome il tipo dell’azienda non vuole mettersi in mezzo, ritira la sua offerta e Malcolm va al college, mantenendosi come inserviente.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...