Recensioni

I viaggi segreti di Carlo Rossmann [RECENSIONE]

Buongiorno lettori,

Oggi voglio presentarvi un libro che ho letto di recente e che mi è stato gentilmente inviato dall’autrice Elena Corti. Si tratta del romanzo I viaggi segreti di Carlo Rossmann, tra i vincitori del concorso “Io scrittore 2018”, organizzato dal gruppo editoriale Mauri Spagnol.

Carlo Rossmann è un trentenne che lavora come archivista per un ente pubblico e che trascorre le proprie giornate nello scantinato di un paese sul Lago di Como.

Quello che sembra essere iniziato come un giorno qualsiasi per Carlo, prende una svolta improvvisa. L’uomo apprende che il luogo dove ha lavorato per ben sei anni è stato svuotato, e con una lettera viene convocato dal suo superiore, che gli comunica il suo licenziamento; la sua posizione non è più necessaria. Per Carlo inizia quindi la ricerca di un nuovo impiego, che lo porterà a mettersi in una serie di situazioni rocambolesche e a incontrare altri individui con i quali stringerà una sincera amicizia.

Quando ho iniziato I viaggi segreti di Carlo Rossmann sono rimasta spiazzata dallo stile grottesco e ironico dell’autrice e confesso che non riuscivo a capirlo. Proseguendo con la lettura però ho iniziato a comprendere sempre di più il personaggio di Carlo a anche il messaggio che Elena Corti ha voluto trasmettere con questo romanzo.

Carlo ha sempre vissuto nella sicurezza della sua quotidianità, un lavoro fisso e la certezza di avere un tetto sopra alla testa. Carlo sembra aver accettato la sua condizione, ma c’è comunque una parte di lui, il suo inconscio che si manifesta con Chris, che ci mostra un uomo completamente diverso. Il protagonista vorrebbe viaggiare e cambiare vita, ma non ha il coraggio di farlo.

Molti lettori potranno ritrovarsi in lui, perché Carlo rappresenta tutti gli individui intrappolati nella routine di un lavoro poco gratificante, ma che comunque riesce a prevalere sul cambiamento. Carlo però attua questo cambiamento, più per necessità che per volere. È uscendo dalla propria comfort zone che finalmente riesce a rinnovarsi.

Seppur usando uno stile ironico, I viaggi segreti di Carlo Rossmann è anche una denuncia alla Società nella quale viviamo, una società governata dal precariato e dall’ipocrisia, rappresentata nel romanzo da una cospirazione nella quale il protagonista si trova coinvolto.

Elena Corti ha dato vita a una storia che all’apparenza è un viaggio onirico nella mente del protagonista, ma che si rivela essere lo specchio della realtà in cui viviamo e in cui troppo spesso siamo intrappolati.

Voto finale: 4,5 su 5

Annunci

Un pensiero riguardo “I viaggi segreti di Carlo Rossmann [RECENSIONE]”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...