Recensioni

Cloude: il romanzo d’esordio di Giovanni Di Rosa [Serial Escape]

Buongiorno lettori! Oggi sono felicissima di presentarvi un romanzo che aspettavo da tanto: Cloude, di Giovanni Di Rosa, che forse già conoscete per il blog Serial Escape. Ho avuto occasione di leggerlo e oggi voglio parlarvene un po’ nel dettaglio.

Immaginate di trovare un mondo in cui poter fuggire quando realizzate che la vostra vita non ha sbocchi. Cloude è una dimensione parallela, piena di magia e sorprese. Un mondo in cui Susan Woods si imbatte per caso, nel momento in cui si rende conto di non avere le risorse per perseguire i propri sogni. Il contesto in cui vive e l’assenza di prospettive diventano insopportabili per lei, che inizia a desiderare di fuggire da tutto.L’universo senziente di Cloude percepisce il suo richiamo e le permette di evadere dalla realtà che ha sempre conosciuto, per scoprirne una nuova. Nella realtà pacifica di Cloude, tuttavia, le cose sono cambiate e quello che è sempre stato un luogo sicuro e pacifico è, adesso, colmo di insidie, specialmente per gli esuli degli altri mondi. Tre portentosi stregoni, infatti, danno la caccia ai nuovi arrivati su Cloude, convinti di essere gli unici in grado di portare il progresso. Per ogni trasformazione è necessario un sacrificio, ma non mancherà chi sarà disposto a lottare per la pace.

~ Recensione

Susan Woods rappresenta una generazione in cui mi sono ritrovata in prima persona e che sancisce una crisi giovanile ormai sempre più presente nella quotidianità. La sua è un’età piena di dubbi e incertezze sul futuro. Si sente soffocata da una vita che sembra già segnata e non vede prospettive per il futuro.

È Cloude, un mondo parallelo ricco di magia, a percepire la sua sofferenza, chiamandola a sé con un portale. Arrivata nella nuova realtà, fatta di soffici nuvole sulle quali si ritrova a camminare, Susan scopre che quel mondo è un rifugio per chiunque si sente smarrito come lei.

Cloude è abitato da creature magiche e umani, che hanno sempre vissuto pacificamente fino all’arrivo di tre stregoni, che hanno intenzione di cambiare le cose e portare nel mondo quello che loro credono essere il progresso. In opposizione a questa realtà, Susan trova rifugio presso La Resistenza, un’organizzazione segreta che non è d’accordo con il pensiero degli stregoni e che vuole spodestarli, facendo tornare Cloude al fasto di un tempo…

Cloude è quindi una sorta di mondo ideale che funge da fuga alle difficoltà dell’età adulta, in forte contrapposizione con la vita reale, dalla quale non c’è fuga. È un romanzo fortemente rivolto a chi si sente smarrito, ma non solo. È una lettura che si adatta a qualsiasi età o situazione sociale, perché in Cloude non c’è solo Susan, ma tanti altri personaggi nei quali identificarsi.

Uno di questi è Mary, una madre che inizia a conoscere la figlia soltanto quando quest’ultima scompare. È in quel momento che si rende conto di non essere stata la figura di riferimento della quale Susan aveva bisogno, troppo presa dalle sue problematiche.

L’autore ha descritto con maestria un rapporto tanto complicato quanto forte tra due donne, la cui complessità traspare già nelle prime pagine.

Oltre a Susan e Mary, Cloude presenta numerosi personaggi, alcuni dei quali si rivelano essere diversi da come appaiono in un primo momento. Ognuno di essi ha una propria personalità ed è ben caratterizzato, cosa non semplice in un romanzo di neppure 300 pagine.

Ci sono alcuni aspetti di cui avrei preferito un un approfondimento, ma questo potrebbe essere un buon pretesto per un sequel che senz’altro leggerò.

Giovanni sa scrivere e lo dimostra alla perfezione nella sua opera prima, che spero sia l’inizio di una lunga carriera letteraria. Ha uno stile accattivante che cattura il lettore già nelle prime pagine e abbatte qualsiasi pregiudizio nei confronti del selfpublishing. Penso sia inutile ribadire che lo consiglio tantissimo!

Concludo segnalandovi l’intervista che ho fatto all’autore poco tempo fa, e che trovate qui se avete voglia di approfondire il mondo di Cloude.

Se volete acquistare il romanzo potete farlo qui.

Annunci

5 pensieri riguardo “Cloude: il romanzo d’esordio di Giovanni Di Rosa [Serial Escape]”

  1. Ciao Feliscia! Recensione pazzesca, ho apprezzato molto la scelta delle immagini che accompagnano la lettura! Sono d’accordo con te, tra l’altro, su quanto sia facile identificarsi con i vari personaggi di Cloude, non solo con i protagonisti. A presto! ☺️

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...