serie tv

I miei momenti preferiti nella terza stagione di Stranger Things

Buongiorno lettori! Oggi parliamo dei momenti che ho preferito nella terza stagione di Stranger Things, uscita il 4 luglio su Netflix.

Ovviamente il post conterrà spoiler, pertanto siete avvisati!

Il duetto di Dustin e Suzie

Dustin è tornato a Hawkins raccontando ai suoi amici di aver conosciuto una ragazza, Suzie, che dice essere bellissima e molto intelligente. Nessuno dei suoi amici sembra credere alla sua esistenza, soprattutto quando Dustin non riesce a mettersi in contatto con lei via radio.

Nell’ultima puntata però, in un momento di massima tensione per i protagonisti, Suzie salva la situazione, strappando prima però un duetto a Dustin di Neverending story.

L’iperprotettivo Hopper

I bambini che abbiamo conosciuto nella prima stagione sono ormai cresciuti e con l’arrivo dell’adolescenza sono nati i primi amori, come quello tra Eleven e Mike. La relazione non sta bene a Hopper, che non riesce a gestire la bruciante gelosia che prova nei confronti della figlia, ormai presa solo da Mike.

Ho adorato le scene legate al ruolo di Hopper come padre, come il discorso che riserva a Mike e che porta alla separazione dei due ragazzini.

Dustin e Steve si ritrovano

L’amicizia tra Dustin e Steve è stata molto discussa nelle precedenti stagioni e gli showrunner ci hanno regalato altri indimenticabili momenti tra i due amici, come il ritorno a casa di Dustin.

Billy salva Eleven

In questa terza stagione il personaggio di Billy ha avuto un ruolo molto più centrale. Se nella seconda stagione Billy appariva soltanto come un bullo, abbiamo scoperto molte più informazioni sul suo passato.

Dopo essere stato vittima del Mind Flayer, Billy riesce a tornare in sé, dando la vita per salvare Eleven, sotto lo sguardo straziante della sorella Max.

La morte di Hopper

Una parte di me spera che Hopper sia ancora vivo, che sia sopravvissuto all’esplosione e che sia rinchiuso in una prigione in Russia.

L’ultimo sguardo a Joyce e il momento in cui Eleven capisce che Hopper è morto mi hanno distrutta!

La lettera di Hopper

Joyce, i suoi figli ed Eleven hanno deciso di lasciare Hawkins e ricominciare altrove.Prima di partire Joyce ritrova il discorso “a cuore aperto” che Hopper aveva scritto per Eleven e che non aveva mai avuto il coraggio di leggerle. Una conclusione perfetta e straziante.

La morte di Alexei

Alexei è quel tipo di personaggio a cui non sai di esserti affezionata finché non muore miseramente, sotto lo sguardo del suo nuovo amico Murray.

Robin e Steve vengono drogati

Robin è stata uno dei nuovi volti di questa stagione, che ha portato con sé una ventata di freschezza e vivacità. Esilarante è il momento in cui lei e Steve vengono drogati dai russi.

Anche se questa stagione è stata ricca di momenti fantastici, per il momento mi fermo qui. Non dimenticate di farmi conoscere le vostre scene preferite nei commenti. Vi aspetto!

Annunci

11 pensieri riguardo “I miei momenti preferiti nella terza stagione di Stranger Things”

  1. Questi momenti sono stati molto belli, ma in generale la stagione non mi ha fatto impazzire. L’ho trovata troppo veloce e in certi momenti superficiale, con poca ciccia sulle ossa; in più, in sostanza, mi è sembrata la stessa storia per la terza volta! Bello eh, divertente e con un sacco di azione, però al terzo giro potevano inventarsi qualcosa che non fosse l’ennesimo mostro sfuggito dall’ennesimo squarcio verso l’Upside-down.

    Mi piace

    1. Concordo, ho pensato la stessa cosa. In più mi è sembrato ci fossero molte scene di introduzione per poi arrivare a troppe poche puntate di pericolo vero e proprio. La trama era poco elaborata.
      Poi anche a me è sembrata la stessa storia di nuovo.
      Joyce che capisce che qualcosa non va ma hopper non le crede inizialmente, i ragazzini che senza interpellare gli adulti iniziano a indagare, una persona (in questo caso Billy) che viene posseduta dal Mind Flyer… ecc. Mi ricordava troppo le puntate passate.
      A livello di intrattenimento comunque mi ha coinvolta e divertita

      Mi piace

  2. Ho trovato questa terza stagione un po’ prevedibile: la storia del mostro che porta solo caos nella cittadina già la sapevamo, insomma, non è chissà quanto originale. Hanno cercato di infilarci i russi in mezzo, ma alla fine era sempre la stessa storia con squarci e mostri strani. Anche io come nei commenti sopra, credo che sia stata un po’ ripetitiva.

    Avevo già ipotizzato che Billy facesse una brutta fine, per riconfermare la regola della B (Barb e Bob che sono morti nella prima e la seconda stagione) e mi è dispiaciuto un po’: vederlo difendere Eleven ha riscattato la sua figura di “bullo”, dopo che ci avevano fatto vedere anche il suo passato.

    Il personaggio di Robin è stata una new entry che ho apprezzato, le scene con Steve hanno divertito anche me, in particolare quelle nel cinema. Comunque, cercavo di capire chi mi ricordasse questa attrice (Maya Hawke), ed è la figlia di Uma Thurman! Niente male per la sua giovane età.

    Spero che Hopper salti fuori nella prossima stagione, magari portando con sé una trama differente… Anche se a questo punto, non so proprio cosa aspettarmi! Da una parte, mi piacerebbe che ci mettessero la parola “fine”, perché si sa che a lungo andare certe serie TV possono perdere la magia iniziale.

    Piace a 1 persona

    1. Sono d’accordo con te.
      Infatti mi sa che farò un post di che cosa invece non mi è piaciuto granché.
      Probabilmente avrebbero dovuto fermarsi alla seconda stagione, anche se capisco che sarebbe stupido fermare una serie che attira così tanti spettatori.

      Non avevo pensato alla regola delle 3 B!😱

      Piace a 1 persona

      1. Bene, leggerò anche il prossimo articolo 🙂 Si fossero fermati alla seconda sarei stata contenta! E comunque sia sì, sembra strano ma guarda caso personaggi che sono stati tolti di mezzo si chiamavano con la B…! Mi chiedo se si presenterà anche nella quarta stagione!

        Mi piace

  3. Purtroppo per mia personale percezione non riesco a trovare nessun momento davvero memorabile in questa terza stagione, che ai miei occhi è risultata una brutta copia degli elementi che hanno funzionato nella prima e seconda stagione, con l’aggravante di non avere una trama solida a supporto. I fanservice fini a se stessi, come sempre nell’arte, rovinano la narrazione, rendendo la storia un pretesto per dare ai fan esattamente ciò che vogliono.
    Ma a onor del vero ho riso una volta per una battuta di Hopper 😀

    Mi piace

  4. Io adoro l’amicizia tra dustin e steve, l’adoravo già nella passata stagione e l’ho trovata un’ottima scelta per dividere il gruppo senza stravolgere la serie. La lettera di hopper invece è straziante, forse un po’ prevedibile come addio al suo personaggio (sempre che sia morto, anch’io ho ancora una piccola speranza), e l’attrice che interpreta Undici è davvero brava secondo me… ovviamente la prima stagione rimane sempre la mia preferita ma questo per quasi tutte le serie che vedo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...