Curiosità

L’evoluzione del rapporto tra Cormoran Strike e Robin, creato dalla penna di J.K Rowling

Buongiorno lettori! Oggi voglio parlarvi di due dei miei personaggi preferiti, protagonisti della serie di gialli scritta da J.K Rowling, con lo pseudonimo Robert Galbraith (qui trovate tutti i post nei quali ne ho parlato).

Il post conterrà spoiler di tutti i volumi della saga usciti fin’ora.

Cormoran Strike è un investigatore privato, ed ex veterano dell’esercito rimasto ferito in guerra in Afghanistan, dove ha perso una gamba a causa di una bomba. Congedato dal servizio, ha aperto un’agenzia investigativa a Londra, che per diverso tempo ha fatto fatica a mandare avanti, soffocato dalle spese. Le cose iniziano a cambiare con l’arrivo dei primi casi importanti e di Robin, l’ennesima impiegata inviata dall’agenzia interinale per una settimana. Ben presto Cormoran si accorge però che Robin non è come le segretarie venute prima di lei, ha ottime capacità organizzative, intuito ed è abile a interagire con i clienti.

1503502811-13850968-low-res-strike-the-cuckoos-calling.jpg

Per capire a fondo il rapporto tra Cormoran e Robin, dobbiamo prima fare un passo indietro, all’infanzia del protagonista. Il suo background famigliare è molto importante nella sua crescita personale, perché è la ragione che lo ha reso quasi incapace a stringere relazioni umane. Il rapporto tra Strike e Robin è infatti a lenta crescita e per arrivare a un rapporto di amicizia dobbiamo prima aspettare tre libri.

Cormoran è nato dall’unione tra la rockstar John Rokeby e la groupie Leda Strike. La madre ha avuto numerosi partner quando era in vita e Cormoran non ha mai avuto la figura di un padre nella propria vita. È morta di overdose quando Cormoran aveva vent’anni.
Dall’unione tra Leda e un uomo sconosciuto è nata Lucy, la sua sorellastra più giovane e unica parente con cui l’investigatore resta in contatto.
Dopo il liceo Cormoran ha conosciuto Charlotte, una donna bellissima e di buona famiglia, con il quale ha avuto una burrascosa relazione, durata ben sedici anni.

Neppure il passato di Robin è stato altrettanto facile. Sebbene sia cresciuta circondata da affetto famigliare, durante l’adolescenza ha subito una violenza, che ha segnato a lungo il suo futuro. Ha lasciato l’università, permettendo alla relazione con Matthew di prendere il sopravvento. Quella relazione, sebbene non sfoci mai in un abuso fisico, diventa l’esempio di quanto un rapporto tossico possa influenzare una persona.
In molti episodi Robin non si rende conto del potere che Matthew esercita su di lei. Quando Robin inizia ad esplorare un nuovo interesse nell’investigazione, lui non riesce a sopportarlo e cerca in tutti i modi di sminuire la nuova passione della donna. Robin ha finalmente trovato qualcosa che non sia collegato al proprio fidanzato, ma che riguarda solo lei, come non accadeva dai tempi dell’università.

13856158-low-.jpg

Robin riesce a staccarsi dalla relazione con Matthew soltanto quando inizia a credere in se stessa e nelle proprie capacità come investigatrice. Grazie anche al supporto di Cormoran, si rende finalmente conto di avere una vita che non riguarda più il proprio marito, ma di essere in grado di provvedere a se stessa.
Il tradimento di Matthew è soltanto la conclusione di quella che è stata una relazione che sarebbe dovuta finire parecchi anni prima.

Il rapporto tra Robin e Cormoran si sviluppa molto lentamente. Sebbene Cormoran non abbia mai dichiarato il proprio interesse, è già chiaro nel primo libro che non è immune al fascino di Robin. La ragazza invece sembra provare interesse romantico per lui soltanto tra il terzo e quarto romanzo, quando ammette a se stessa che la relazione tra lei e Matthew non funziona più come prima.
Cormoran invece ha chiuso definitivamente il rapporto con Charlotte molto prima di quanto non abbia fatto Robin con Matthew.
Il loro resta comunque, almeno fin’ora, un interesse alimentato da sotto intesi e frasi non dette. È anche chiaro quanto rispetto i due provino l’uno per l’altra.
Seppure speri che i due protagonisti dichiarino il proprio amore nel quinto libro, penso anche che entrambi debbano prima lavorare su loro stessi come individui.

Strike-01.jpg

Sono molto curiosa di vedere che cosa ci riserverà l’autrice sui due protagonisti. E voi avete letto i libri? Che ne pensate?

 

Annunci

12 pensieri riguardo “L’evoluzione del rapporto tra Cormoran Strike e Robin, creato dalla penna di J.K Rowling”

  1. Ho finito ieri di leggere Bianco Letale: mi è piaciuto moltissimo, ma l’ho trovato un po’ lungo in certe parti; credo che avrebbe giovato di un editor molto più spietato con il coraggio di tagliare qua e là il testo per renderlo più scorrevole.

    Detto questo, mi associo a Baylee: anche io preferirei che tra Cormoran e Robin non ci fosse alcuna relazione romantica ma restassero grandi amici, lo troverei più originale e interessante come dinamica. Ma direi che la strada è già segnata davanti ai nostri passi.

    Ps. non ho capito il finale del libro: Robin passa davanti a una casa con dei cigni scolpiti sul portone, e da come viene descritta sembra che ci si aspetti che la riconosciamo: è così? Io non me la ricordo! E anche l’uomo che deve incontrare nel parco, ne parla come se sapessimo chi fosse, ma io non lo ricordo! Sono cose che ho perso io per strada (probabile, visto che ho letto spesso la sera con gli occhi che mi si chiudevano per la stanchezza)?

    "Mi piace"

    1. Già, credo che ormai il loro destino sia già scritto! La Row ha seminato fin troppi indizi per lasciare il loro un semplice rapporto di amicizia.

      Concordo comunque, in alcune parti è un po’ troppo lungo!

      Sai che non ho capito nemmeno io? Qualcosa la casa deve pur rappresentare perché viene menzionata proprio nel finale, ma non sono riuscita a capire. Forse pure io mi sono persa dei pezzi e non ricordo 🤔🤔

      "Mi piace"

  2. Io spero che il lro rapporto si attenga a una rispettosa e unica amicizia ma dubito leggendo il quarto libro…mi sembra più saggia come scelta dal.punto di vista letterario ma magari mi sbaglio. Certo è intrigante e normale che ci sia attrazione ma non credete che Se loro finissero per diventare amanti continuare con la saga non avrebbe più senso?

    Piace a 1 persona

    1. In effetti hai ragione. Ma sicuramente prima che potranno essere felici ne passerà di acqua sotto i ponti.
      Non credo si metteranno insieme nemmeno nel prossimo romanzo.
      Basti pensare che la scrittrice in Harry Potter ci ha messo 7 libri per far finire Ron e Hermione insieme!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...