film

Ho visto Aquaman ed ecco cosa ne penso!

Inizialmente non avevo intenzione di recensire Aquaman, principalmente perché è uscito da un po’ e molti di voi lo hanno già visto, ma alla fine avevo troppe cose da dire e quindi eccomi qui!

Ero stata avvisata che Aquaman è un film trash, pertanto le mie aspettative non erano molto alte. Ma fin dai primi minuti mi sono resa conto quanto quella descrizione corrispondesse alla realtà. Ma partiamo con ordine…

Arthur è nato dall’amore di Tom, un guardiano del faro e Atlanna, Regina di Atlantide. La madre, fuggita dai doveri che la aspettavano ad Atlantide per vivere sulla terra ferma, è costretta a tornare a casa, dove viene giustiziata. Tom cresce in superficie, imparando a controllare i propri poteri, aiutato dal consigliere del Re e usando la propria forza per contrastare i pericoli del mare.

Quando la minaccia di una guerra tra umani e atlantidei incombe sempre di più, Arthur è costretto a raggiungere il popolo subacqueo e rivendicare il proprio diritto al trono. Ma il suo fratellastro Orm non ha alcuna intenzione di cederlo così facilmente. Arthur, aiutato da Mera, la figlia del Re, parte quindi alla ricerca del tridente perduto di Atlan, che lo aiuterà ad acquistare credibilità e impedire la guerra.

Jason Momoa, nel ruolo di Arthur, è nel suo elemento. Di recente in una recensione ho letto che è come se interpretasse se stesso, e non potrei essere più d’accordo.

Il problema più grande di Aquaman non è quindi il protagonista, ma gli effetti speciali, per niente degni di un film di questo tipo. Neppure il cast stellare con nomi come Nicole Kidman e Willem Dafoe riescono a distogliere l’attenzione dagli orribili sfondi in schermo verde. Inizialmente ho pensato fosse un problema di scarso budget, ma con 200 milioni di dollari sono convinta che qualcosa di banale come un tramonto possa essere reso un pochino realistico. Non mi sembra di chiedere tanto!

Aquaman è ben lontano dal franchise Marvel. Per farvi un esempio Thor: Ragnarok aveva un budget di 180 milioni (20 in meno di Aquaman) eppure gli effetti speciali erano su un altro livello. C’è da dire che gran parte del film è ambientato sott’acqua e realizzare un progetto simile non deve essere stato semplice. Però ci sono alcuni dettagli troppo trascurati, come il sopracitato sfondo del tramonto o per chi ha già visto il film, la scena ambientata nel deserto del Sahara. Anche alcuni dei costumi, a mio parere, sono troppo eccentrici e il risultato è carnevalesco. (come i capelli di Mera che sono palesemente una parrucca!)

Effetti speciali a parte, il film è coinvolgente e costruito in maniera tale che mantiene l’attenzione dello spettatore sempre alta. Accadono però troppi avvenimenti, tant’è che la ricerca del tridente perduto sembra quasi una caccia al tesoro in stile Indiana Jones.

Molto riuscito è il “cattivo” Orm, fratellastro di Aquaman e interpretato da Patrick Wilson. L’attore è riuscito a spiccare tra i suoi colleghi, dando vita a un personaggio dalle molteplici sfumature. La vera Regina è però Nicole Kidman, la cui presenza, seppur breve, è uno dei momenti migliori dell’intero film.

Nonostante due ore e dieci minuti di pellicola, Aquaman non stanca, ma riesce a intrattenere fino alla fine e anche a strappare più di una risata. Se volete staccare la spina e rilassarvi per qualche ora, questo film è la scelta perfetta!

E voi lo avete visto? Vi aspetto nei commenti!

24 pensieri riguardo “Ho visto Aquaman ed ecco cosa ne penso!”

      1. Io ne ho letto recensioni molto positive, e anche la tua non la definirei una stroncatura.
        Comunque, non l’ho visto – vivo in un fuso orario cosmico che mi porta a vedere i film molto tempo dopo – ovvero, non ho molta voglia di andare al cinema, posso aspettare home video o televisione 😛

        "Mi piace"

  1. L’ho visto da un paio di giorni e trovo molto azzaccata la tua valutazione. Solo una cosa mi sento di aggiungere: non riesco a capire il perché del personaggio di black manta. È servito solo a mantenere una porta aperta per un sequel??

    "Mi piace"

    1. Lo stavo per scrivere nella recensione poi ho inserito un’altra parte e me ne sono dimenticata! Secondo me è servito per introdurre il sequel. Probabilmente verterà sulla vendetta di Black Manta, che diventerà il nuovo cattivo. In caso contrario l’ho trovata una storyline abbastanza superflua

      Piace a 1 persona

  2. Non sono una grande fan dei film della DC, perciò non li guardo al cinema. Preferisco risparmiare. Acquaman poteva ispirarmi solo per la presenza di Jason Momoa (questioni ormonali XD) e per la regia di James Wan (adoro la serie di The conjuring). Ma se i film non si salvano neanche con un registone come Wan, vuol dire che il problema è proprio nelle fondamenta.

    Piace a 1 persona

  3. Inizialmente volevo andare a vederlo, poi leggendo le recensioni ho visto che molti hanno notato questa cosa dell’eccesso di CGI e non penso ci andrò. Capisco che, come hai detto tu, ricostruire il mondo acquatico non sia facile, però a volte con meno budget riescono comunque a fare un ottimo lavoro, quindi immagino che abbiano puntato sullo stile visivo “trash”, di conseguenza non mi attira molto. Grazie mille per la recensione comunque!😘

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...