Curiosità, Sezione Viaggi

Peak District, il luogo ideale per i lettori (squattrinati)

Buona sera cari lettori del blog!

Oggi voglio raccontarvi del mio terzo viaggio in solitaria, intrapreso a ottobre di quest’anno nel Peak District, in Inghilterra e di alcuni dei luoghi, legati ai libri, che mi sono rimasti impressi. Fin da subito mi sono infatti accorta quanto sia facile trovare ovunque libri usati a pochissime sterline o meno. I negozi dell’usato sono molto numerosi, così come quelli di beneficienza, nei quali trovate offerte davvero vantaggiose. Se ve la cavate con l’inglese vi consiglio di approfittarne! Io mi sono portata a casa alcuni libri, tra cui “Anne of Green Gables” e un libro di Agatha Christie, spendendo la modica cifra di 50 centesimi l’uno.

L’Inghilterra non è tra i paesi con il numero più elevato di lettori (meglio dell’Italia comunque), ma anche il più piccolo paese ha una libreria (o almeno quelli che ho visitato io!).

A Bakewell, una deliziosa cittadina in pieno stile bristish, mi sono imbattuta in una libreria dell’usato, dove una gentilissima signora mi ha consigliato due letture adatte a chi vuole iniziare a leggere in inglese. Se vi capita di passare per Bakewell, si trova prima del ponte in pietra, sulla destra.

credit_Karen-Frankel-Bakewell.jpg

[Credit photo: Karen Frankel]

Nello stesso paesino ho trovato una libreria, questa volta di libri nuovi, con annessa una caffetteria nel quale è possibile leggere gustando una cioccolata e un dolce. Cosa che io ho ovviamente fatto! 😉

Bakewell viene anche menzionata in Orgoglio e Pregiudizio. Elizabeth si riferisce alla cittadina come il luogo in cui ha viaggiato per raggiungere Pemberley. Mi sono trovata a Bakewell mentre viaggiavo verso Chatsworth House, la magnifica residenza resa ancora più celebre dal film tratto dal libro di Jane Austen.

5a465a868aaf718ae6be8494a21abe0c7205c840.png

Ve ne ho parlato più approfonditamente qui.

A poca distanza di trova anche Haddon Hall, che purtroppo non ho potuto visitare, in quanto non era ben fornita dai mezzi di trasporto nel luogo dove pernottavo. Se ne avete la possiblità merita sicuramente una visita, se non altro per essere stata parte del set nel film Orgoglio e Pregiudizio, e nelle trasposizioni di Jane Eyre del 1966, 2006 e 2011.

Haddon_Hall.jpg

Durante il soggiorno in Inghilterra sono rimasta di base a Buxton, da cui mi sono spostata con i mezzi pubblici verso i dintorni. Buxton è una cittadina famosa per essere il secondo luogo termale più importante dopo Bath, sebbene il complesso termale principale sia al momento in fase di ristrutturazione.

Mentre ero in viaggio il caso vuole che la settimana del mio arrivo ci fosse proprio una fiera letteraria in paese, con tantissimi libri da scovare.

bookfari.jpg

Buxton non è particolarmente interessante dal punto di vista letterario, se non per aver ospitato la scrittrice Vera Brittain (autrice di Generazione Perduta – Testament of youth) durante i suoi anni scolastici. Come in quasi tutte le cittadine inglesi, anche qui non mancano le librerie. Nella parte alta della città potete trovare un negozio dell’usato, che offre centinaia di libri, anche uscite di pochi anni fa, al prezzo di 50 centesimi. Se non avessi avuto la valigia già stipata avrei sicuramente portato a casa la metà dei libri!

La vera “attrazione letteraria” è però una libreria, la High Peak Bookstore, a qualche miglio fuori dalla cittadina. Purtroppo, sempre per il problema dei mezzi poco frequenti, non ho potuto visitarla all’interno. Mi sono dovuta accontentare di osservarla di sfuggita dall’autobus! L’immenso spazio è dedicato ai libri dell’usato, scontati oltre la metà del prezzo originale e a una caffetteria annessa alla libreria.

bookstore-hero.JPG

L’ultimo luogo letterario che ho visitato è stato la biblioteca John Rhyland di Manchester, nella quale sono arrivata quasi per caso. Qui trovate il mio post dedicato.

download-11.jpeg

Il mio viaggio non si è concluso con questi luoghi, ma ho avuto la possibilità di immergermi nella natura del luogo e scovare posti ideali nei quali leggere. Vi lascio l’intinerario completo della mia settimana qui sotto. Segnerò con i luoghi ideali nei quali leggere nella natura con un asterisco.

Pernottamento a Buxton

  • Visita di Buxton: Poole’s Cavern e Buxton Country Park*
  • Chatsworth House: Residenza e Giardini*
  • Castleton: Paese, Castello e grotte
  • Bakewell: Cittadina e librerie
  • Longshaw Estate *
  • Goyt Valley *
  • John Rhyland Library Manchester

Costo pernottamento 7 notti + volo: 410€ circa.

Annunci

10 pensieri riguardo “Peak District, il luogo ideale per i lettori (squattrinati)”

  1. Sono stata di passaggio nel Peak District: ho dormito una notte in un villaggio carinissimo di cui non ricordo il nome, di strada per il Lake District (altro luogo non troppo costoso rispetto agli standard inglesi). Mi dispiace non aver dedicato più tempo al Peak District perché leggendo il tuo articolo sono certa che mi sarebbe piaciuto tantissimo 😍

    Mi piace

  2. I charity shops sono assolutamente fantastici, si trovano vere e proprie chicche per poche sterline. 🙂 grazie per l’articolo, non sono mai stata a Bakerwell e mi hai dato un’idea per un weekend primaverile. Buona Natale! Paola

    Mi piace

Rispondi a Federico Aviano Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...