serie tv

Sick Note: una serie tv dark comedy con Rupert Grint [RECENSIONE FLASH]

Buona domenica cari lettori del blog! Oggi voglio parlarvi brevemente di una serie televisiva approdata qualche giorno fa su Netlflix: Sick Note.

Daniel Glass è un uomo svogliato, che passa il tempo a giocare ai videogiochi e vive con la propria fidanzata. Mentre Daniel è in procinto di perdere un lavoro al quale non si presenta quasi mai e la sua relazione va a rotoli, gli viene diagnosticato un cancro all’esofago. Scopre ben presto che da malato le persone attorno a lui lo trattano meglio e, anche quando gli viene comunicato che la diagnosi era errata, Daniel continua a mentire, supportato dal Dottor Glennis.

Ho iniziato Sick Note perché vede come protagonista Rupert Grint (Ron Weasley in Harry Potter) e, avendo avuto una cotta adolescenziale per l’attore, non potevo farmela sfuggire! Ho letto alcune opinioni che lo ritengono poco credibile nel ruolo di un bugiardo seriale, eppure a me ha convinto.

Sick Note è una serie dall’umorismo molto british e da dark comedy, che ammetto di non aver apprezzato interamente. Difficilmente ho riso alle battute o trovato divertenti le situazioni nelle quali finisce il protagonista. Non è una serie che ho continuato a seguire perché mi è piaciuta, ma soltanto perché volevo vedere fin dove si sarebbe spinto il protagonista nelle sue decisioni folli.

MV5BN2M0YTEyZWYtNmIwNy00ZDI3LTkxNTktMDVlM2RiNGJkODFkXkEyXkFqcGdeQXVyMTk3NDAwMzI@._V1_.jpgA mio parere Sick Note tenta un po’ troppo di essere divertente, senza successo. Non c’è un singolo personaggio”normale”, dal dottore combinaguai, al capo malato di sesso e fuori dagli schemi, fino alla fidanzata ninfomane. Speravo che la serie migliorasse con l’introduzione del personaggio di Katrina, interpretata da Lindsay Lohan, ma in realtà resta facilmente dimenticabile. L’attrice non è neppure male, il vero problema è la scrittura.

Sick Note è una di quelle serie che nonostante si continuino a guardare per inerzia, non lasciano nulla, se non la sensazione di aver perso del tempo che si sarebbe potuto dedicare per qualcosa di decisamente migliore.

Un vero peccato perché il cast mi è piaciuto, così come l’idea di base.

Voto: 2/5

E voi avete visto Sick Note? Nel caso voleste fare un tentativo la trovate su Netflix.

 

 

Annunci

10 pensieri riguardo “Sick Note: una serie tv dark comedy con Rupert Grint [RECENSIONE FLASH]”

  1. Sai che a me invece non ispirava per nulla? Boh, Rupert lo vedo solo come Ron, mentre ho imparato a vedere Daniel ed Emma molto volentieri anche in altre vesti. Non so, e diciamo che la tua rece non aiuta!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...