serie tv

L’incoerenza di Alice || Dalla serie tv L’Allieva

Buona sera cari lettori del blog! Come state? Io purtroppo sto ancora combattendo contro l’influenza, che non accenna a passare! Per questa ragione ultimamente gli articoli stanno uscendo in tarda serata, ma non appena guarirò ritornerò alla normale schedule.

Oggi voglio parlarvi della serie tv L’Allieva, attualmente in onda su Rai 1 con la seconda stagione e in modo particolare della protagonista Alice Allevi.

Il post segue la programmazione televisiva, pertanto se siete indietro con le puntate vi consiglio di fermarvi qui!

Dopo aver trascorso l’intera estate insieme, finalmente Alice e Claudio sono una coppia. La loro storia è però nascosta al resto del mondo, e con il ritorno di Alice in istituto arrivano anche le prime difficoltà nella loro relazione. Alice vorrebbe portare la loro storia alla luce del sole, mentre Claudio teme che farlo possa compromettere la reputazione di entrambi. Tra continui litigi Alice si avvicina al nuovo PM Einardi, per il quale Claudio prova un sentimento di profondo odio, a causa di motivi professionali e personali.

Lallieva-2-anticipazioni-1.jpeg

Nonostante Alice sia a conoscenza della situazione tra i due, durante un allontanamento da Claudio, si abbandona all’attrazione per Einardi e lo bacia.

Il fastidio che avevo per il personaggio di Alice già nelle prime puntate, è esploso definitivamente quando Alice racconta a Lara – con una risata – il bacio dato al PM, senza alcun rispetto per i sentimenti di Claudio. Credo che Alice sia uno dei personaggi più fastidiosi e incoerenti mai apparsi in televisione.

Nonostante sia adulta da un pezzo è infatti l‘emblema dell’immaturità. Non si fa alcun problema a calpestare i sentimenti degli uomini che le stanno intorno, bazzicando da uno all’altro senza ritegno. Alice conosce Claudio e dovrebbe capire le sue difficoltà a lasciarsi andare. È anche consapevole dei sentimenti che lui ha per lei, ma non è disposta ad essere paziente insieme a lui.

Vorrebbe che Claudio dichiarasse i suoi sentimenti al mondo intero e non comprende le sue riserve a farlo. Claudio ha sinceramente paura che il talento di Alice possa non essere apprezzato se la loro relazione venisse portata alla luce. Ma Alice non lo capisce. Lei è come una bambina capricciosa: vuole tutto e subito.

E così si rifugia tra le braccia del PM, palesemente innamorato di lei, per poi abbandonarlo una puntata dopo e ritornare da Claudio. La serie potrebbe concludersi qui, con Alice che ha finalmente accettato di stare con Claudio, ma no. Ovviamente lei non riesce ad accontentarsi e quando Arthur (il suo ex quasi scomparso fin’ora) torna a casa, riusciamo a capire che non è completamente impassibile al suo ex.

Lallieva-630x360.jpg

Alice finirà di nuovo in un triangolo amoroso?

Capisco che queste continue situazioni creano audience, ma il personaggio di Alice è stato letteralmente massacrato ed è difficile tifare per una donna così immatura e incoerente. La cosa peggiore è che non sembra neppure provare rimorso per le sue azioni!

Sinceramente non so se una terza stagione potrebbe giovare alla serie. In appena due stagioni Alice si è trovata per ben due volte (forse tre) in un triangolo amoroso, che cosa si inventeranno gli sceneggiatori nella terza?

E voi state seguendo L’Allieva? Che cosa ne pensate? Vi aspetto nei commenti!

Annunci

18 pensieri riguardo “L’incoerenza di Alice || Dalla serie tv L’Allieva”

    1. Nonostante Alice sia davvero fastidiosa a volte, è una serie piacevole e intrigante. E Nonostante i casi di omicidio e la medicina legale, si focalizza però soprattutto sulla vita sentimentale della protagonista. Perciò se ti piace il genere puoi provare a guardarla! Nel caso fammi sapere se ti va!

      Piace a 1 persona

  1. Io non ho visto la serie, ma ho letto i libri e sono sulla tua stessa lunghezza d’onda. Il fatto che questa “immaturità” sia stata mantenuta (nonostante le grosse differenze tra libri e serie tv) mi fa pensare che sia proprio il suo tratto distintivo. E forse, sperare che alla fine lo superi maturando un po’!

    Piace a 2 people

  2. Io non seguo la serie tv perché non sopporto proprio l’attrice che la interpreta e poi già la sinossi della prima stagione non mi entusiasmava. Per quanto riguarda i libri, Alice un pochino cresce, rimane insicura, ma almeno una scelta sentimentale netta la fa, poi dall’altra parte c’è sempre un po’ di muro, ma diciamo che una linea retta la segue (almeno finora, poi non si può sapere che penso che l’autrice si sia fatta influenzare un pochino dalla trama televisiva).
    Per la terza stagione secondo me al momento è in stand-by dato che Guanciale (Claudio) ha detto che vuole prendersi una pausa dalla tv.
    Mchan

    Mi piace

    1. Noooo davvero?! Non sapevo della pausa. C’è da dire che ci sono voluti due anni per far uscire questa, quindi magari nell’arco di un anno o più potrebbe cambiare idea.

      Nel primo libro in effetti mi ha dato molto fastidio l’immaturità di Alice, ma sono felice cresca almeno un pochino

      Piace a 1 persona

  3. Ho letto solo uno dei romanzi della serie, quindi non saprei dire se Alice si comporta così anche nella versione cartacea. Io preferisco più la parte delle investigazioni che quella romantica (anche se ammetto di avere un debole per Claudio Conforti), però non trovo il comportamento della protagonista così “sbagliato”. É immatura sì, ma trovo che un leggero pentimento da parte sua ci sia sempre.

    Mi piace

    1. Però anche quando ad esempio racconta a Lara di aver baciato il PM ci ride sopra e mi ha dato molto fastidio il suo atteggiamento!
      Anche io ho letto solo il primo dei libri, quindi non saprei se nel cartaceo diventa come nella serie tv.
      Anche io ho un debole per CC, impossibile altrimenti! 😂

      Piace a 1 persona

  4. Bell’articolo.
    Io non ho letto i libri, perché ne ho sentito palrar male, ma di mio già pensavo non fossero niente di ché. La serie mi piace perché mi piacciono gli attori, li trovo bravi, ma sicuramente non è una serie tv che vince su tutto.
    Voglio dire: ha un sacco di cose che non vanno, personaggi insignificanti e particolari fatti male, ma mi piace proprio perché è leggera e un po’ assurda/sciocca, come Alice.
    La Mastronardi a me piace, e mi piace come ha creato Alice. Nonostante ciò appunto le pecche sono la trama un po’ assurda, cioè sarebbe alquanto stupida una persona che “ragiona” come lei, che non sa mai il da farsi e non sa manco lei cosa vuole, o se ne accorge troppo tardi.
    Tutto ciò per dire che può anche essere piacevole una terza stagione, sempre che Guanciale ci stia. Rimarrà quell’aura di immaturità che la contraddistingue, ma magari qualche ordine nella sua vita Alice potrà farlo 😅🤷🏼‍♀️
    Sapremo tra poco se ci sarà la terza serie!!

    Mi piace

    1. Si è vero, alla fine nonostante i difetti è una seria leggera e godibile!
      Però è vero, nella realtà una persona come lei è abbastanza stupida!
      Senza Guanciale non credo sarebbe l’ideale continuare, anche perché CC è grande parte del successo della serie! Speriamo bene!

      Piace a 1 persona

  5. Errore di battitura:
    potrebbe giovane alla

    Seguo la serie puntualmente e ur trovando la ragazza simpatica quando si parla di ragazzi la trovo veramente stupida. Di c… fiore in fiore anche se pretende serietà da claudio che povero la sprona a migliorare. È scema

    Mi piace

  6. Mah! in realtà la seconda stagione segue a modo suo le varie vicende romantiche di Alice. Però il libro è meno machiavellico, seppur comunque la protagonista sia incoerente, fortunatamente la situazione si “sblocca” in “Un po’ di follia in primavera” che finalmente Alice capisce cosa deve fare!

    Della storia hanno stravolto TOTALMENTE la figura di Einardi -.- ed hanno fatto diventare “la cattiva” della situazione la matricola, mah! Insomma, secondo me dopo la prima stagione che era lineare con i primi libri, la seconda stagione è sfuggita un po’ di mano agli sceneggiatori -.- Per me è un disastro su tutta la linea -.-

    Mi piace

  7. Io sono arrivata solo al sesto episodio della seconda stagione della serie, non sono esattamente in pari, comunque, dopo aver letto “Una lunga estate crudele”, dove appare per la prima volta il personaggio di Einardi (che nel libro è un antropologo, non un pm), lei fa meno ‘tira e molla’ perché si rende conto già in questo libro che Einardi le piace, le è simpatico, ma nulla di più. (SPOILER PER CHI NON HA LETTO I LIBRI: Tutta la faccenda del tradimento della moglie di Einardi con Claudio nel libro proprio non esiste…) Arthur però riappare anche nel libro all’orizzonte. Diciamo che i libri, da come ho visto, li prendono come punto di partenza mantenendo la trama ‘gialla’ e per il resto lavorano un po’ di fantasia nella serie tv (vedi la presenza di Paolone, che nei libri al momento non c’è; Lara che è molto diversa; la diversa storyline del fratello Marco, ecc.) Devo dire che anche io, quando ho visto Alice ridere parlando del bacio con Einardi (parlandone poi proprio in Istituto) ho pensato ‘Alice, ma sei cretina?’ Nella serie mi sembra stiano costruendo un quadrato, altro che triangolo, se come dici tu, negli episodi che non ho visto si affaccia anche qui di nuovo Arthur….

    Marta

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...