Curiosità

I “consigli” di Bill Gates e altre personalità di spicco sulla lettura

Buon pomeriggio lettori! Qualche tempo fa mi sono imbattuta in un video, intitolato “How Bill Gates reads books”, nel quale Bill Gates racconta come riesce a leggere 50 libri in un anno.

Tutti conosciamo Bill Gates ovviamente, ed è senza dubbio uno degli uomini più impegnati al mondo. Eppure trova comunque il tempo per la lettura, attraverso l’osservanza di alcune semplici “regole”. Scopriamo insieme i suoi segreti!

1. Scrivere le note al margine della pagina: Bill Gates ama scrivere i propri pensieri riguardo alla lettura in corso. Soprattutto quando è in disaccordo con l’autore non può fare a meno di riempire la pagina di commenti.

2. Non iniziare ciò che non riesci a finire

3. Cartaceo>ebook

4. Prenditi un’ora per leggere

Ma non è solo Bill Gates a ritagliare momenti della sua vita piena di appuntamenti alla lettura. La maggior parte delle figure imprenditoriali più di successo ritiene questo “passatempo” fondamentale.

Warren Buffet è uno degli uomini più ricchi al mondo e ha dichiarato di leggere dalle cinque alle sei ore al giorno, tra riviste, giornali e biografie. Si tratta di un arco di tempo impressionante. Ma una persona con un lavoro “normale”, una famiglia e una vita sociale può davvero leggere così tanto?

La risposta secondo me è sì, sarebbe fattibile, a patto di rinunciare a tutto il resto!

Un lavoro ordinario impegna per circa 8 ore al giorno (che aumentano in caso di straordinari o spostamenti da e verso il luogo di lavoro). Considerando 8 ore in media per dormire, ne restano altre 8, che dobbiamo suddividere in tempo da dedicare alla famiglia, alla vita sociale, alle faccende domestiche, agli altri hobby ecc… Quindi tecnicamente sarebbe possibile fare come Warren Buffet, ma non è realistico!

Warren Buffet è però senza dubbio un caso straordinario. Oltre ai già citati, Mark Zuckerberg legge un libro ogni due settimane e Mark Cuban dedica alla lettura tre ore al giorno.

Io personalmente non seguo uno scherma. Per me la lettura deve comunque restare in primis un piacere, oltre a un’occasione di formazione.

E voi come vi approcciate ai libri? Siete lettori forti come Bill Gates o dei “pazzi furiosi” (leggetelo alla Montemagno) come Warren Buffet? Vi aspetto nei commenti!

Annunci

16 pensieri riguardo “I “consigli” di Bill Gates e altre personalità di spicco sulla lettura”

  1. Leggere è la mia passione, ma l’ho messa un pochino da parte da quando ho iniziato ad andare a camminare quasi tutti i giorni uscita dal lavoro,
    magari solo trenta minuti, ma cerco di ritagliarmi un pochino di tempo per fare movimento e buttare fuori….un po di tossine della giornata lavorativa.
    In media comunque leggo circa 90 libri all’anno. Per lo meno così mi dice aNobii dove li segno. Poi dipende dai mattoni che leggo. Più libri corposi meno unità….infatti di solito si parla di pagine annue lette.
    Ma per fare questo non guardo la TV. Può succedere che io stia anche un mese senza accenderla se non mentre cucino. Poi la spengo quando mi siedo a tavola.
    Mia figlia ormai è grande e quindi il tempo che dedicavo a lei l’ho catalizzato sulla lettura. Anche lei è una lettrice attenta.
    Molti miei amici leggono molto e questo quindi mi permette di scambiarli, oppure vado in biblioteca.
    Durante il weekend dedico tempo ai miei libri e questo mi rilassa, ho quindi passato la “malattia” a mio marito che ormai viaggia per conto suo e non si fa quasi più consigliare.
    Leggere mi ha permesso di conoscere molte belle persone, anche lontane.
    Ogni bel libro letto mi viene voglia di farlo leggere a tutti…. infatti i libri più belli non li ho mai sulla mia libreria…

    Mi piace

    1. 90 libri sono davvero tantissimi! Ma diciamo che con il fatto che non guardi la tv è già tempo “recuperato” per la lettura! In effetti spesso non ci si pensa ma si tende a passare troppo tempo tra social e tv!
      è bellissimo che anche tuo marito si sia appassionato e capisco assolutamente la voglia di far leggere il libro a tutti!
      In effetti io ho aperto il blog proprio per questo motivo!

      Mi piace

  2. Cerco di mantenere una media di un libro a settimana e ogni fine agosto faccio il resoconto dell’anno.
    Continuo a riuscirci nonostante un lavoro succhia-tempo e succhia-energie fuori casa, oltre ovviamente alle necessità fisiologiche, la vita sociale e gli altri interessi.
    Credo che quasi chiunque, volendo, un po’ di tempo al giorno potrebbe ritagliarselo. Penso anche che non sia una gara, e poi ognuno ha la sua velocità di lettura, però rimango dell’idea che dedicarcisi almeno un po’ sia doveroso.

    Piace a 1 persona

    1. Dipende dalle velocità di lettura! Che poi in realtò 50 libri è molto relativo. Bisogna vedere se sono mattoni o romanzi brevi!
      Tipo dubito che riuscirei mai a leggere 50 libri come la saga del signore degli anelli in un anno!

      Mi piace

  3. Passo dai momenti di forte lettura in cui non mi stacco dai libri, cartacei o ebook che siano, ad altri in cui non tocco pagina.

    Come hai detto la lettura è un piacere, quindi se ne può usufruire quando se ne ha voglia – nei limiti del possibile – senza costrizioni.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...