Pubblicato in: Curiosità

∼ 6 modi per riordinare la propria libreria

Ciao a tutti e buon sabato!

lib.jpg

La settimana scorsa su facebook ho lanciato una #rainboweek, durante la quale ogni giorno ho postato foto di libri con la copertina di un determinato colore. Vi avevo promesso che vi avrei mostrato anche i miei libri divisi per colore. Non me ne sono dimenticata, ma ho avuto poco tempo per farlo! Ad ogni modo non temete, la prossima settimana mi farò perdonare! 😉

Oggi voglio invece parlarvi dei modi in cui è possibile ordinare i libri della propria libreria. Analizzerò i pro e i contro di ogni scelta e, se vi va, potete indicarmi nei commenti come sistemate voi i volumi nella libreria di casa.

∼ In ordine alfabetico per autore

Organizzare le letture in ordine alfabetico per autore è secondo me uno dei metodi migliori. I volumi sono infatti più semplici da trovare e le serie di libri restano unite.

Se volete utilizzare questo sistema potete dare movimento alla libreria con delle simpatiche lettere in legno, da disporre su ogni ripiano in corrispondenza agli scrittori con la stessa iniziale. Su amazon ne trovate di diversi tipi e fasce di prezzo, come queste nella foto qui sotto. (link)

lettere.jpg

∼ In ordine alfabetico per libro

Ordinare i libri in ordine alfabetico è sicuramente utile se avete tanti volumi nella libreria, ma non è un metodo che consiglierei. Le saghe e le varie serie di libri verrebbero infatti divise. Io ad esempio non potrei mai pensare di dividere la mia saga di Harry Potter!

Se invece avete la fortuna di possedere migliaia di libri, forse questo metodo può fare al caso vostro!

∼ Divisione per colore

Se il vostro obiettivo è puntare sull’estetica la divisione per colore è la scelta più saggia. Quale lettore non vorrebbe un effetto arcobaleno nella propria libreria?

Nonostante l’aspetto sia ineccepibile, questa disposizione è poco funzionale. Trovare un libro diventerebbe piuttosto difficile, perché la disposizione si baserebbe soltanto su colore della copertina.

 

[Ph1: Brit.co / Ph2: Peter Puklus / Ph3: Fosfor Gadgets]

∼ Divisione per genere

La divisione per genere è la disposizione che sto usando io al momento ed è anche la mia preferita. In questo modo le mie amate saghe possono restare unite, e trovare i vari titoli è molto più semplice!

Se avete tanti volumi potete anche pensare di combinare questo metodo all’ordine alfabetico per autore, proprio come in una biblioteca.

libaray.jpg

[Ph: Hanover.com]

∼ Divisione per casa editrice

Un altro sistema con cui in passato mi sono trovata bene è la disposizione per casa editrice. Molto spesso le copertine delle case editrici seguono un certo criterio, che nella libreria da l’impressione di ordinato.

ade.JPG

∼ Ordine di acquisto o lettura

Questo è forse il metodo meno usato dai lettori perché più dispersivo e meno di effetto. Può però essere utile a chi vuole tenere traccia delle proprie letture, disponendole in ordine cronologico di lettura o di acquisto.


E voi quali di questi metodi utilizzate? Ne conoscete altri? Fatemi sapere nei commenti!

Annunci

Autore:

Classe 1993. Una sognatrice/creativa che ama la lettura e la scrittura. Potete seguirmi sul mio blog Il Lettore Curioso!

36 pensieri riguardo “∼ 6 modi per riordinare la propria libreria

  1. Bella l’idea di mettere una foto della propria libreria sul blog. credo che te la ruberò!
    Credo di avere circa 2000 volumi, per lo meno così mi indica aNobii, una prima divisione è autori italiani e autori stranieri. A loro volta sono in ordine alfabetico per autore. Inoltre, siccome non ho un’unica libreria, ho spostato i miei autori preferiti stranieri. Ora sono tutti insieme ed ogni tanto come una scema me li guardo ed ammiro.
    Ho un’amica che li ha in ordine di casa editrici. Stanno benissimo quando entri in casa e li vedi, assolutamente d’accordo, ma io non ci troverei perchè non faccio mai caso alla casa editrice. per me sarebbe praticamente impossibile ritrovarne uno.

    Liked by 2 people

    1. Certo, sarei curiosa di vedere la tua libreria, anche perché hai tantissimi libri! 😍
      Secondo me hai scelto un buon metodo di divisione vista la quantità di volumi!
      Neppure io riuscirei a trovarmi bene con la disposizione per casa editrice, però devo dire che sì, è proprio d’effetto.

      Mi piace

  2. Io e mio marito abbiamo riordinato da poco la biblioteca e abbiamo scelto un modalità da pazzi 😀
    Ecco lo schema della nostra sistemazione
    1) categorie (es. narrativa – saggistica ecc)
    2) all’interno delle categorie, abbiamo diviso per genere
    3) all’interno del genere abbiamo scelto l’ordine cronologico degli autori
    4) con autori contemporanei tra loro (es. Tolkien e Lewis), abbiamo sistemato in ordine alfabetico
    5) le opere di ogni autore sono state sistemate in ordine cronologico di uscita in libreria

    Abbiamo fatto eccezione per le collane (ad es. i pochi -ma buoni – volumi della Lorenzo Valla li abbiamo messi insieme pur essendo fonti di periodi storici differenti).
    In realtà è un lavoro ancora in corso… penso ci vorrà molto tempo 😛

    Bell’articolo! Mi sembra un buon modo per scambiarsi consigli su come sistemare le nostre librerie

    Liked by 2 people

      1. Poi ho fatto una cosa, anche se ho diviso per genere, ho cercato di mettere tutti vicino le copertine con colori simili. Ovviamente senza scorporare saghe ecc. Di alcuni autori ho separato i volumi, ma solo perché erano con edizione diversa, per cui quelli bianchi e gialli contemporanei tutti in una mensola, quelli più scuri sotto. Al fantasy ho una mensola con i volumi Rossi, quella giù scuro/ verde/, poi un’altra mensola azzurra e così via. Ovviamente non è perfetto, ma h cercato di dare un effetto carino 🙂

        Liked by 1 persona

  3. Io ho una libreria troppo piccola rispetto ai libri che possiedo, infatti non ho alcun criterio e sono messi su ogni ripiano anche in terza fila! Molti sono in orizzontale negli spazi lasciati da quelli in verticale. Per ora cerco di sistemare più indietro quelli già letti. Su una mensola invece ho disposto i libri della mia autrice preferita in ordine di pubblicazione 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Bellissima l’idea di questo post. Per ora io sto suddividendo i libri per nazionalità, tenendo vicini quelli scritti nella stessa epoca. Inoltre suddivido la narrativa dai libri di genere, così trovo ad esempio Austen, Woolfe, e Shakespeare insieme da una parte e Tolkien, Rowling, Gaiman dall’altra, ecc. Non è sempre facile, perché spesso devo fare i conti con lo spazio e su uno scaffale ci stanno dei libri di una certa dimensione/altezza mentre altri no… è un macello! Voglio una libreria come quella de La bella e la bestia! 😀

    Liked by 1 persona

  5. Io ho fatto così: narrativa in ordine alfabetico e il resto (Arte, Storia, Filosofia…) diviso in argomenti. Mio padre ha creato delle targhette in vetro che abbiamo messo sulle mensole e ha stampato su ciascuna, oltre all’argomento o alle lettere dell’alfabeto, una piccola immagine. La narrativa presenta un libricino, la sezione Arte sfoggia l’icona della Monna Lisa, la sezione Fiabe e miti ha un omino vestito da vichingo ecc… sì, ha esagerato, lo so 😛

    Liked by 1 persona

  6. Per quanto riguarda i miei libri, sono innanzi tutto divisi in base a quanto mi sono piaciuti o meno. Mi spiego meglio: in camera ho 2 mensole ed un mobiletto in cui tengo i libri. I miei libri preferiti sono nella mensola più in basso, così che possa tirarli fuori senza problemi; quelli che mi sono piaciuti parecchio, senza però essere entrati nei preferiti, sono invece nella mensola sopra. Tutti gli altri, sono dentro al mobile, disposti su più file perché il mobile è abbastanza profondo. Ah, e tutti quanti sono poi ordinati per altezza, dal più grande al più piccolo.

    Liked by 2 people

      1. Quando ho deciso di ordinare i miei libri, è stato il primo metodo che mi sia saltato in mente e ho deciso di adottarlo senza pensare troppo ad altre possibili disposizioni 🙂

        Mi piace

  7. l’idea di dividerli per colore mi piace tantissimo!!! io invece li ho divisi per casa editrice, mi sembrava un metodo ordinato ma devo dire che a distanza di tempo rende complicato trovare un libro se non ricordo l’editore …. e poi in giro dal comodino alla scrivania si trovano quelli che #questolovoglirileggere, #inquestoc’èquellacitazione, #tusaraiilprossimo!

    Mi piace

  8. Io di solito li divido per autore o genere ma ultimamente mi è scattata la fisima dei colori e quindi via di libreria arcobaleno, con conseguenze ilari, tipo che Dante si ritrova accanto a Castle perché sono entrambi rossi! …..

    Liked by 1 persona

  9. Io prima li avevo… In disordine o.O perché non avevo una libreria dove metterli!
    Adesso che ho una libreria li ho divisi per autore.
    Ed ho cercato di mettere gli autori di stessa nazionalità vicini.
    Dostoevskij, e vicino Tolstoj e Gogol.
    È carino come metodo,è un sotto metodo in realtà xD

    Mi piace

  10. Io ho i miei autori preferiti in una libreria più piccina sistemati uno per scaffale e poi in ordine cronologico.
    Gli altri sono negli scaffali più ampi e messi in ordine di lettura, anche se tendo comunque a tenere vicino quelli dello stesso autore.
    Mchan

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...