Da Scoprire, Scovato in libreria

Abitudini e stranezze degli scrittori più famosi

Lo sapevate che d’Annunzio era solito indossare pantofole a forma di pene e dormire su cuscini imbottiti di capelli delle sue amanti? O sapevate che Dickens amava visitare gli obitori?

Queste e tante altre stranezze sono racchiuse nelle pagine di “Vite segrete dei grandi scrittori” e Vite segrete dei grandi scrittori italiani”.

I volumi raccolgono una serie di aneddoti divertenti ma anche raccapriccianti.

James Joyce era ossessionato dalle flatulenze della moglie, pare ne che scrivesse addirittura degli elogi. Era molto attratto dai sederi femminili, in alcune lettere chiedeva all’amata di essere picchiato e sottomesso.

Anche il poeta inglese Lord Byron aveva strane abitudini intime, conservava i peli pubici delle numerosissime amanti.

Kafka, sebbene si fosse unito ad un gruppo di nudisti, non amava particolarmente spogliarsi, gli altri bagnanti lo chiamavano “l’uomo con il costume”.

Elsa Morante, scrittrice e poetessa italiana, si rese protagonista di un episodio imbarazzante, quando mostrò in mezzo a Piazza San Marco le parti intime a Luchino Visconti, di cui era infatuata. La colpa del regista era il poco entusiasmo per averla incontrata.

Agatha Christie, famosa in tutto il mondo per i suoi libri gialli, non era in grado di trascrivere materialmente i propri libri e doveva quindi dettarli a qualcuno. Soffriva infatti di disgrafia.

L’autore di Zanna Bianca, Jack London, soffriva gravemente di alcolismo. Aveva iniziato a bere a soli cinque anni, quando il padre alcolizzato lo mandava al pub a prenderli la birra. Da adulto consumava più di un litro di whisky al giorno.

Alessandro Manzoni era un vero e proprio fifone! Aveva paura dei ragni, di camminare da solo in strada e di parlare in pubblico.

Entrambi i libri sono disponibili al prezzo di 16,92€.

VITE-SEGRETE-DEI-GRANDI-SCRITTORI-_640-kNMB-U40208354900340F-640x480@IoDonna

Con ritratti bizzarri e senza censure, da William Shakespeare a Thomas Pynchon, “Vite segrete dei grandi scrittori” risponde alle domande più spinose, quelle che i vostri insegnanti avevano il terrore di affrontare: cosa combinava Lewis Carroll con le ragazzine? J.D. Salinger beveva davvero la sua pipì? Quante donne – e uomini – si è portato a letto Lord Byron? Che rapporto aveva Jean-Paul Sartre con la mescalina? [Amazon]

61+teXe-ilL._SX323_BO1,204,203,200_

Da Dante a Tondelli, una panoramica molto particolare della letteratura italiana, con notizie, aneddoti e curiosità sui più grandi scrittori nostrani. Sapevate che d’Annunzio aveva un suo harem personale con tanto di cerbero in gonnella all’ingresso? E che la vera tomba di Leopardi non è ancora stata individuata? Pensavate che Machiavelli fosse un serioso classicista? Niente di più sbagliato: andava per bordelli e deliziava gli amici con storielle sboccate. Scoprite l’altra faccia del vostri autori preferiti.  [Amazon]

Se ti è piaciuto questo articolo, lasciami un commento nel box qui sotto!

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Abitudini e stranezze degli scrittori più famosi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...